Recensione – “Corrispondenza Imperfetta” di Laura Nottari

Ci provo, vado con la prima recensione, un omaggio a colei che in un attimo mi è entrata nel cuore! Anche per merito del suo Esmond! A voi “Corrispondenza Imperfetta”.

Sinossi

Sidmouth, Devonshire estate 1828.

Venti anni di differenza, ceti sociali così diversi da far sembrare impossibile e inopportuno il sentimento che la giovane Edith Ellis prova per lord Esmond, conte di Rovington. Una passione accesa dal primo incontro di sguardi e alimentata da una risonanza, un accordo che nessuno dei due, nonostante tutto, può negare di udire.
E se neanche i reciproci passati legati a filo doppio, gli errori, le imperfezioni e un’impossibile redenzione riusciranno a dividere due anime, cos’altro potrebbe mai impedir loro di rimanere unite?
Lontano da Londra, dalle rigide trame del ton, tra le scogliere, il mare e la natura del Devonshire, il maniero di Greyville è pronto ad accogliere i suoi ospiti.

Venti anni di differenza, ceti sociali così diversi da far sembrare impossibile e inopportuno il sentimento che la giovane Edith Ellis prova per lord Esmond, conte di Rovington. Una passione accesa dal primo incontro di sguardi e alimentata da una risonanza, un accordo che nessuno dei due, nonostante tutto, può negare di udire.
E se neanche i reciproci passati legati a filo doppio, gli errori, le imperfezioni e un’impossibile redenzione riusciranno a dividere due anime, cos’altro potrebbe mai impedir loro di rimanere unite?
Lontano da Londra, dalle rigide trame del ton, tra le scogliere, il mare e la natura del Devonshire, il maniero di Greyville è pronto ad accogliere i suoi ospiti.

Titolo: “Corrispondenza Imperfetta”
Autore: Laura Nottari
Editore: Dri Editore
Genere: Regency
Formati disponibili: ebook 2.99/ cartaceo 12.99
Lancio:  8 aprile

Maggio 1827, l’inizio di tutto…

E’ primavera inoltrata a Sidmouth e le due giovani Ellis fremono per l’insolito ballo al quale sono state invitate. Niente ha l’aspetto dei salotti londinesi e tanto meno le due sorelle potrebbero accedervi, visto che non sono blasonate. Edith ed Annabelle, hanno perso, uno dopo l’altro, entrambi i genitori ma per fortuna dopo essere “scappate” da Bath, il reverendo Hosman e sua moglie, le hanno prese sotto le loro ali protettive. Un lavoro e l’affitto di una stanza, è uno scambio equo e conveniente per tutti.

Vestite e imbellettate più che dignitosamente, si affacciano a quella nuova, e curiosa realtà per la più giovane delle Ellis. Edith, dall’alto della sua maturità, forte già delle disgrazie e dicerie cadute sopra le sue giovani spalle, si mostra diffidente e altera al momento del bisogno… come di fronte a quell’uomo dall’aspetto così… trasandato.

“Edith incontrò una coppia di occhi grigi, freddi, sicuri, e fu dentro di loro che esitò per la seconda volta. Anima, fiato e cuore, in un sol colpo. (…) Fu come trovarsi accanto all’uomo più magnetico che avesse mai conosciuto, eppure era solo un tipo di mezza età…”

Una parentesi breve ed intensa, lontana dal brusio di quella festa dalla quale non può per sempre scappare, anche perché per le due giovani resta sempre la curiosità di scoprire a chi appartenesse quella E., apposta su quell’invito. Un’attesa breve…

“Al cospetto del sorridente commodoro lord Esmond Theodore Lawrence, conte di Rovington, e del suo fazzoletto annodato alla perfezione, Edith sentì il cuore dapprima cedere poi tremare di rabbia”

Un incontro sconvolgente per entrambi, soprattutto perché il destino ha giocato ad Esmond, un brutto scherzo. Lo stesso scherzo che sua sorella Lorenne e lord Lennox troveranno al quanto divertente e… conveniente!

57034668_444317209442876_893494115444981760_n-1.jpg

Un patto, un accordo… un compito al quale in tanti si oppongono e che inevitabilmente li avvicinano. Non è più solo un’inspiegabile attrazione fisica  per Edith, diventa gioco e complicità… con un uomo che all’apparenza non ha niente in comune con lei, aggiungendo i 21 anni  in più di differenza su un registro anagrafico. Due ceti sociali differenti,  che la faranno, oltretutto, sentire inferiore nei confronti del Conte di Rovington. Ma Esmond, da un’innumerevole quantità di anni, ha buttato  le convenzioni sociali con le sue etichette in un cestino. Fregandosene delle conseguenze e soprattutto della sua coscienza, si lascerà andare… si lasceranno andare. Un sentimento che esplode, una bomba ad orologeria per coloro che non si arrenderanno all’evidenza di un amore puro. Una deflagrazione che porterà conseguenze indicibili pari alle sofferenze dei loro cuori…

“Darei la mia anima in pasto agli inferi per poter tornare indietro e cambiare tutto, ma non posso, non posso”

 Il male soccomberà il bene? Vincerà la ragione o il cuore? Risposte che non posso darvi, non solo per il buon senso del dovere… Ma perché spero vivamente che le emozioni che albergano dentro me, possano arrivare tutte intere ad ognuno di voi.

Come in risposta al comando “Descrivete”, proveniente dalla  voce calda e profonda di Esmond, con quella sfumatura roca, mi accingo a fare ciò che mi chiede. Vi parlerò di lui, Edith… della loro Corrispondenza Imperfetta.

Un romanzo Regency, rispettoso delle etichette e dei crismi del tempo, ironico e irriverente, delicato, romantico e sensuale. Pochi elementi, ai quali aggiungerei sublime, che mi porterebbero sull’Olimpo agli occhi del Conte di Rovington… in quello stesso posto, dove l’autrice, con l’aiuto del suo narratore, ha portato me con la storia di Esmond ed Edith. Nascosta nel mio cantuccio, ho ascoltato ogni dialogo, curiosato tra tante lettere, mi sono arrabbiata ed indignata di fronte a certe macchinazioni… per sciogliermi all’evidenza di quell’amore.

“Dio santissimo vi amo così tanto da implorarvi di rimanere dove siete, accanto a me. Vi amo così tanto da non avere la forza di dirvi di nuovo che dovete fare un passo indietro, e ripensarci. Dovreste farlo amore mio, ma io sia maledetto non voglio che lo facciate”

52255766_420041515203779_6105114192413458432_n.jpg

Un solo piccolo esempio, per non farvi perdere il piacere, ma in modo che possiate gustarne lo stile… Unico, inimitabile e maturo, nonostante sia la prima esperienza, in fatto di  Regency, per Laura Nottari. Lei che è pronta ad incantare con quel suo linguaggio, capace di portare il lettore verso lidi lontani con la fantasia, facendogli credere di aver assistito alla scena più sensuale, appassionata, senza  aver detto nulla di sconveniente… Immaginando ogni gesto, ascoltando ogni parola, trovando emozionante e sentendo a pelle anche quella mano che risale sul collo e sposta una ciocca di capelli. Ha inoltre dotato i suoi protagonisti di tanto carattere,  forti di quell’amore. Un uomo, che ha lottato per anni contro troppi fantasmi, una donna che con tenacia non ha permesso che i suoi la abbattessero. Una coppia, due amanti, due anime gemelle nella loro diversità. E’ un monito a non accontentarsi, uno stimolo per vivere appieno, affrontando gli ostacoli piuttosto che aggirarli… Ma soprattutto, quando la mente è in bilico, allora sì, imparate a ascoltare il cuore.

48373535_391911604683437_4300893388795805696_n.jpg

Non riesco ancora a destarmi dall’infinità di emozioni e non smetterò mai di ringraziare l’autrice per questo capolavoro, che sono convinta sarà solo il primo di una lunga serie. Un elogio particolare, permettetemelo, alla Dri Editore, capace di scovare certi talenti!

La vostra Maika, la stupida donna dal cuore romantico (oggi mi sono soprannominata così, durante la stesura della recensione), vi augura una buona lettura, con Esmond, Edith e tutto il buono che sapranno darvi!!!!

“Descrivete… Esmond, per me voi siete il top!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close