Blog Tour – “Fino a te” di Marta Arvati

Eccoci qui, al capolinea del Blog Tour di “Fino a te” della bravissima Marta Arvati. Vorrei spendere due parole per ringraziarla e dirle che per me è un vero piacere collaborare con una persona così deliziosa. Grazie per aver immediatamente cercato “A libro aperto”.

LOCATION…

In questo romanzo ci sono tre ambientazioni diverse.

Partiamo da Verona, la città di Marta Arvati, della protagonista Laura, e dei suoi amici.

“…Verona, la sua città, questa vecchia signora dalla lingua lunga e il portamento maestoso”

Poi si passa a Riccione, per un tuffo nello spensierato clima dell’estate.

“A metà giugno a Riccione le strade pullulano d’individui d’ogni sorta. Quello delle località turistiche è indubbiamente il miglior palcoscenico su cui mettersi in mostra con fantasia istrionica e la stagione delle vacanze è il periodo più favorevole per concedersi quegli innocui eccessi che nel resto dell’anno sono vietati.”

Quindi Milano, dove abitano i due protagonisti maschili, che sono per altro dei calciatori di spicco del Milan. Perché questa scelta?

Marta Arvati, racconta che quando scrisse questo romanzo era un’accanita tifosa del Milan e della Nazionale. “Ora la mia passione è andata un po’ scemando, perché i campioni ai quali ero affezionata si sono ritirati, ma ammetto che quando scendono in campo gli Azzurri il mio cuore di tifosa batte ancora molto forte.”

Questi luoghi si alternano facendo da sfondo alle vicende narrate: Riccione è dove tutto ha inizio; Milano è la città in cui si svolge la maggior parte della storia, tra incontri e separazioni; Verona rappresenta la “casa”, il porto sicuro da cui partire alla conquista della propria vita e in cui tornare per ritrovare se stessi.

COLONNE SONORE

Questo romanzo ha anche una colonna sonora, costituita da quattro canzoni che rappresentano bene le emozioni dei protagonisti in diversi momenti della storia. I brani in questione sono:

– “Vivendo adesso” di Francesco Renga

– “Sigarette” di Marco Mengoni

– “L’universo tranne noi” di Max Pezzali

– “Io ricomincerei” di Nek

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close