Recensione – “Frittelle al miele e altre dolcezze” di Pitti Duchamp

“A libro aperto” ripropone “Frittelle al miele e altre dolcezze” di Pitti Duchamp edito Dri Editore! Se avete voglia di conoscere una ragazza fuori dagli schemi, deliziosa e sicuramente che esula da ogni canone di bellezza per una ragazza dell’ottocento…

Sinossi

Ben educata, composta, ricca, di nobili natali e bellissima. E che stia al posto suo. Questo cerca in una donna l’integerrimo Magnus Ashley duca di Camden quando emerge dai suoi doveri politici e lavorativi per partecipare alla Stagione mondana londinese e cercare moglie. L’accusa di tradimento mossa a uno dei membri più onesti del ton, lord Starrington, lo distoglie però dal suo intento costringendolo ad avvicinarsi a Lisette, la figlia del traditore. Apparentemente bruttina, cicciottella, povera, sempre provvista di dolciumi e di un sorriso disarmante, Lisette non accetta slealtà. Da nessuno. Neanche da suo padre, neanche da un duca… eppure un vassoio di frittelle al miele può risolvere molte cose.

Pitti Duchamp, dopo essersi cimentata con notevole successo in vari storici propriamente detti, pubblica per la prima volta con noi qualcosa di diverso. Sempre uno storico classico ma con una connotazione decisamente più rosa. Che poi classico è di sicuro un azzardo, poiché la protagonista non è di certo la classica lady filiforme, bellissima ed austera. Tutto l’opposto. Ma di una simpatia, coerenza morale e bravura culinaria che vi conquisterà di sicuro. E vi divertirete! Insomma… brava Pitti!

Titolo: “Frittelle al Miele e altre Dolcezze”
Autore: Pitti Duchamp
Editore: Dri Editore
Genere: Regency
Formati disponibili: ebook 2.99/ cartaceo 12.99
Lancio:  8 maggio

Londra, 1813

A Magnus Ashley, IV Duca di Camden, è stata affidata la più selvatica tra le “gatte da pelare”. Chi glielo fa fare, di accettare quell’accordo… lui, tra i più ricchi aristocratici, attivo nella vita politica di Londra, ligio alle regole e molto intollerante al ton… ce lo vedreste voi,  tramutarsi in una spia? Ma poi, cosa ci sarà da scoprire?

“La vostra idea di integrità è nota in tutta Europa, Vostra Grazia, ma qui si tratta di smascherare una spia”.

E pensare che in quella serata, avrebbe preferito poltrire e non agghindarsi per un odioso ballo ma…

“…a trentatré anni bisognava che si sposasse e che cominciasse a riempire la nursery di bei bambini sani e robusti come lui.”

58379516_1010253962696916_9202102108969500672_n

Ma la sua indole ribelle, a tratti selvaggia, lo porta ad isolarsi… ed ogni volta si imbatte in un paio di occhi verdi che lo sconvolgono, incastonati in un viso paffuto, contornato da dei capelli neri come la pece…

“Io sono… ecco io mi chiamo…”
 “Bene bene, visto che avete dei dubbi d’identità, mi presenterò prima io. Mi chiamo Lisette Garanby.”
 “Lisette? Ma è un nome francese!”
 “Pare di sì. Mia madre, sapete. Pensa che tutto ciò che viene dalla Francia sia più chic.”

E’ proprio il colmo, Magnus si vanta di combattere i francesi, attraverso la politica, sedendo alla Camera dei Lord… e si ritrova di fronte –  stranamente attratto – ad una ragazza, il quale nome inneggia proprio all’inganno. Ma chi è questa Lisette? Ovviamente quando il destino ci mette lo zampino… Colei non è altro che  la figlia di Lord Starrington, colui che  indossa, a fatica, l’etichetta di traditore!

59709929_1011986705856975_875883744509034496_n

Un’attrazione che non si confà ad un uomo del suo “spessore”. Lisette non rispecchia i canoni della donna che dovrebbe apparire al suo fianco. Più bassa della media e troppo opulenta. Ma quelle labbra rosa e succose lo mandano in delirio, e non solo  lui… Ogni volta rimane incantato, imbambolato dai semplici movimenti che quella piccola e graziosa bocca, troppo spesso fa, assaporando quei “maledetti” cioccolatini al cacao, o le frittelle grondanti di miele…
Ma un’illuminazione lo porta dritto al percorso per inchiodare la spia. Se non fosse che i sensi di colpa si insinuano in maniera assordante ed asfissiante nei suoi pensieri…  quello che crede buonsenso, lo porta alla decisione fatidica, mettendo fine a tutte quelle idiozie!

“…Arabella! Io sposerò una donna che aumenti il mio prestigio. Bella, ricca, di nobili natali.”
“Possibilmente una completa idiota che spenda tutti i tuoi soldi e ti sforni qualche marmocchio. Un bell’avvenire per te non c’è che dire. Se mi dicessi chi è la ragazza potrei darti qualche buon consiglio, visto che non hai idea di che vipere circolino in società”.

Ecco il colpo di grazia, per entrambi! Un amore che come è nato sembra sciogliersi, proprio come un cioccolatino in un caldo giorno estivo. Eppure il fresco di una primavera non ancora iniziata,  incombe  sopra le loro figure che si allontanano. Un destino che continua a tradire ed ingannare ogni loro sentimento. La paura, sembra essersi alleata a quel fato maledetto… e non fa ragionare colui che le etichette non le vuole rispettare, ma forse in qualche modo deve farlo…

Tradimenti di ogni genere si assommano portando catastrofe e, perché no, anche buon senso!

Tutto ciò che non ci si aspetta, accadrà. Una moltitudine di eventi e nuove emozioni, dentro voi, le scoverete solo leggendo queste belle pagine… Ma soprattutto, non siete curiosi di scoprire il potere di tutti quei dolcetti?

“Una frittella appetitosa, ecco cos’era Lisette e lo spingeva all’ingordigia.”

Ho terminato la prima parte con una domanda, e forse vi sto dando la risposta… o semplicemente sto cercando di indurvi in tentazione. Sì, perché questo romanzo è un vero peccato di gola, pagina dopo pagina… e mi raccomando di  fare attenzione, quando lo leggerete, da qualche parte potrebbe fuoriuscire qualche goccia di miele…

lisette.jpg

E lì inizieranno tutti i vostri sogni ad occhi aperti, immaginando ogni singolo sguardo, gesto, capriccio, litigio e pianto. Ho una voglia di fare uno spoilerino, che non so come faccia a trattenermi, ma siccome è una vera chicca, come lo è ogni dolcetto che Lisette custodisce e assapora di tanto in tanto, dovrete attendere di leggerlo. Una cosa però, ve la posso svelare, dicendovi che chi ha  fatto, modellato, cotto e spolverato di cacao e miele ogni prelibatezza, è la penna di Pitti Duchamp. Sublime nel descrivere ogni tipo di situazione differente, il  narratore in certi versi, sembra essere meno saccente e distaccato rispetto ai soliti regency, quasi fosse anche lui calato nella parte, trasportato dalle emozioni. Un romanzo ben curato dal punto di vista storico, che approfondisce le etichette e mi consegna in mano uno di quei libretti che ogni ragazza in età da marito deve possedere. Ci sono stati presentati personaggi di spessore, ben definiti fisicamente e caratterialmente. Messe in evidenza, più volte, le differenze tra i protagonisti. Un adone “Cam”, che spacca la scena con la sua bellezza prorompente e che in situazioni meno formali mostra la possanza di uno “scaricatore di porto”. Lisette, più bella dentro che fuori, si fa amare in tutta la sua essenza e naturalezza.

“La lealtà dilagava come una malattia contagiosa e Lisette Garanby ne era la principale untrice.”

Lealtà e integrità d’animo ereditate da quel padre che è incappato in un mare di guai. Un altro personaggio lord Starrington che con Arabella avrà molto da dire… ai quali tanto merito e stima, affibbierete! E Arabella, ho la sensazione, o forse più la speranza che abbia ancora tanto altro da raccontarci.

Questo romanzo è un vero piacere dei sensi, dove ogni differenza viene azzerata. Il potere assoluto è dato in mano all’amore, che vince sempre su tutto, che armato di corazza, è determinato a sconfiggere soprusi, inganni, etichette ma soprattutto le paure. Queste spesso sono causa di infelicità e l’unico modo per vincerle… è affrontarle una ad una! Quindi, seguite sempre il cuore, anche quello più goloso… forse è quello capace di darvi un piacere assoluto!

Mi sento di fare i complimenti a Pitti Duchamp e alla Dri Editore che ancora una volta, ci ha visto lungo!

“Cinque frittelle appetitose”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close