Review Party – “Suddenly: Douglas & Josslyn” di Elisa Gentile

Eccomi qui, felice di aver assaporato finalmente la penna di Elisa Gentile, della quale ho sempre sentito parlar bene. Ho appena terminato “Suddenly” e sono emozionatissima di parlarvene!

Sinossi

È sul traghetto diretto a Liverpool che Douglas conosce Josslyn, la strana ragazza con i capelli arcobaleno. Lei non ha una cabina nella quale ripararsi ma porta con sé un borsone trasandato e un blocco da disegno. Lui ha profondi occhi blu, un bollitore elettrico e tatuaggi sulle braccia che raccontano di sé: il diavolo, con banconote che hanno rischiato di annientarlo, e l’angelo, con le sue carte da gioco che lo ha riscattato dall’inferno. È buono, è gentile e sa preparare un ottimo tè caldo che le offre insieme a palette di legno e tazze di ceramica.Il viaggio non è molto lungo, appena tre ore, ma bastano per un bacio, per scoprirsi l’uno innamorato dell’altra e per decidere, su due piedi, di cominciare una vita insieme. Innamorandosi, ancora prima di conoscere i loro nomi, diventano l’una la droga dell’altro. Imprevedibili, come i fulmini durante una tempesta, bellissimi, come i colori dell’arcobaleno.«Sento che mi hai incasinato, Joss».L’amore, così improvvisamente come è arrivato, può però distruggersi, può sgretolarsi tra le dita senza che si abbia la forza di rimettere insieme i pezzi.“La tempesta, abbattendosi, distrugge tutto. Cuori. Persone”. Douglas ha lasciato che Josslyn si fidasse e lo seguisse, ma se fosse proprio lui a non fidarsi più e la cacciasse? Vederla risalire su quel traghetto, forse, vorrebbe dire non vederla mai più, perderla nel momento di trovarla. Mollare la felicità, e far finta che non sia mai esistita, che sia stato solo un boato, un rumore, in mezzo al silenzio…“Resisti. Resisti. Ma nel frattempo esisti”. Anche solo per un istante, trovare la forza di stringersi e credere in questo legame sbocciato e cresciuto troppo in fretta, ma potrebbe non bastare. Potrebbe volerci più di una semplice Polaroid, di scatti rubati, di corpi nudi sotto le lenzuola e sorrisi fatti di feroce felicità. Ci vuole tutto il coraggio per viversi qualcosa come Douglas e Josslyn.

  • Titolo: Suddenly: Douglas & Josslyn
  • Autore: Elisa Gentile
  • Data pubblicazione: 8 luglio 2019
  • Pagine: 285
  • Prezzo: 2,99 e-book; 10 cartaceo. Presente anche con KU.

Copia gentilmente offerta dall’autrice

Un vortice, un circolo vizioso di slot, alcool e prostituzione, nel quale Josslyn è nata e cresciuta, dal quale deve uscire… scappare. Non conosce l’affetto ed ha dimenticato il potere e l’effetto di un abbraccio, quello di un padre meraviglioso che non ha mai dimenticato. A diciannove anni non ci si può negare un’esistenza dignitosa e serena, chissà forse ricercandola ci si può imbattere anche in un po’ di felicità…

Basta un traghetto, destinazione Liverpool, a cambiare la rotta della sua giovane vita. Il destino dei Signori Scott sembra ripetersi, rendendo vittima anche lei di un “colpo di fulmine”… se poi questo fosse ricambiato?

“Vieni via con me. (…) Voglio che tu venga via con me, a Londra. A casa con me, ti voglio tra le mie cose”.

A sentirlo sembra proprio il classico Principe Azzurro. Se vogliamo dirla tutta, anche a vederlo. Biondo, non di una sfumatura accecante, come invece lo sono i suoi occhi, azzurri e luminosi. Colori che si ripetono, assommandosi a quelli che servono per completare l’arcobaleno, che non è presente in un quella giornata piovosa, ma che comunque Douglas non può fare a meno di scorgere nella figura di Joss.

“Non la vedo bene da qui, ma direi che ha dei… capelli strani. (…) Fino ad ora ho notato il celeste, il rosa, un giallo cangiante, il rosso e qualcosa di verde.”

Non è solo attrazione fisica, entrambi subiscono immediatamente la freccia di Cupido. E’ amore il loro, ne hanno di confronti da fare, le farfalle non hanno mai fatto tutto quel casino, insieme a tanti cavalli imbizzarriti, che non sono solo quelli di una Harley-Davidson.

Mesi trascorsi a condividere il quotidiano, fatto di assoluta complicità, passione e di un amore che sembra non conoscere limiti. Ma dei dubbi, cominciano ad insinuarsi, forse a causa di quel troppo amore che certe volte “acceca”… o del dente avvelenato di qualche “nemico”.

Si sa, il confine tra il più bello e il più brutto dei sentimenti è sottilissimo, e se bastassero poche parole a far precipitare ogni cosa? Tutto si ripete, si riparte da una fuga… ma questa non prevede un altro incontro, ma un allontanamento definitivo. E il problema ora è: vivere!

“Resisti. Resisti. Ma nel frattempo esisti”.

Un dolore infinito, sarà contagioso più di un’epidemia. Non saranno solo Joss e Douglas a soffrirne, si scopriranno sentimenti come la solidarietà, amicizie si consolideranno… dei legami si scioglieranno come per effetto dell’acido, portandosi dietro pezzi di cuore!

“Io ho il cuore spezzato che poteva essere tutt’uno con il suo; ho le mani vuote che potevano riempirsi della sua pelle; ho gli occhi vuoti che potevano immergersi nei suoi.”

Serve trovare la fiducia e saper perdonare. Saranno all’altezza Joss e Douglas di fronte a queste nuove prove? Riusciranno ad esaudire tutti quei sogni o rimarranno inascoltati?

“…io rimetto insieme tutti i miei pezzi solo perchè ci sei tu a incollarli”.

Questo romanzo è un’infinità di frasi da rubare e conservare gelosamente nel cuore. In ognuna c’è un pezzo di vita di Joss e Douglas… ma potrebbe esserci anche un frammento di voi. Sicuramente ci troverete una parte del vostro cuore, perchè quello, vi assicuro, ce lo lascerete.

Una realtà fortemente vera, che mi ha messo subito a pensare, e se conoscete la mia “attività principale”, quella che esula dalla passione per i libri, potete immaginare. Conosco i problemi che la protagonista ha dovuto affrontare con una genitrice poco assennata. Ho visto passare fotogrammi del mio quotidiano con scene di manine che tirano per uscire da quell’angolo dove si nascondono quei marchingegni… ed ho iniziato a conoscere Joss. Lei che si racconta, in una vita di solitudine, che non le spaventa ricominciare, perché mal che vada, sempre sola rimane. Invece incontra lui, Douglas, una “tratta” da passare in compagnia, un pugno di ore per scaldare… entrambi i cuori. Joss, una matita in mano, specchio dei suoi occhi… come l’autrice, penna in mano, specchio del suo cuore. Elisa Gentile, ha dato forma con questo romanzo ad uno spaccato di vita con problematiche odierne, famiglie frammentate, altre allargate… ci ha fatto conoscere due realtà in antitesi, dove vige l’indifferenza e la cattiveria, e dove regna l’amore, quello che esula dal mero legame di sangue.

Un romanzo assolutamente da leggere, che vi aprirà gli occhi, che vi farà riflettere sui legami, quelli veri. Che vi illuminerà, spronandovi sì a fidarvi del vostro istinto, ma a non essere frettolosi nel giudicare… e che fondamentalmente, a seguire il cuore, non si sbaglia mai!

Grazie a Elisa Gentile, per questo romanzo mozzafiato, dal quale è impossibile staccarsi. Grazie per avermi portato con il pensiero a Camden Town, dove spesso mi sono recata per lavoro, in un passato abbastanza lontano. Sai cosa, Elisa?, ci avrei messo qualche punk a caratterizzare l’ambientazione 😉 … d’altronde anche loro a capelli e creste colorate non scherzano, in quel quartiere soprattutto!

Ora, aspetto con ansia di conoscere le vicende dei prossimi protagonisti ❤ , grazie per questo bellissimo RP!

“Il mio voto? Tutti i colori dell’arcobaleno e le stelle del firmamento!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close