Lancio un libro: “ONOREVOLE PROPOSTA” di Laura Nottari

Articolo tratto dalla diretta Facebook dell’11 settembre 2019 dal Gruppo di A libro aperto.

“Lancio un libro ha l’obiettivo di far conoscere sotto tanti punti di vista, anche divertenti, una nuova uscita tramite una chiacchierata con l’autore/rice”.

“Lancio un libro”, non è stata una semplice intervista con Laura Nottari, ma bensì una rimpatriata tra amiche. Complice è stato un suo personaggio, del quale mi sono completamente invaghita e che me l’ha fatta conoscere.

Partiamo dall’inizio, il suo inizio. Un approdo da “amici di amici”, o passaparola o parola buona. Ma altre parole hanno argomentato per lei, quelle che ha impresso nell’etere, su una piattaforma social dove ha iniziato a scrivere quasi per scherzo. Ed è quella Quasi famosa, che ha fatto la differenza, scorgendo immediatamente in lei la “Prosa Notevole”. Tramite Rebecca è arrivata in Dri. Laura ha tenuto a precisare che immediatamente in Dri Editore si è sentita accolta come in una famiglia, e non si è limitata a scrivere il primo romanzo… ma ha creato una sinergia che le ha permesso di fare un “lavoro a più mani”. Una piccola frase che descrive appieno questa giovane autrice romana, che trova sempre modo di accantonare anche una flebile fuoriuscita di ego per nascondersi nella sua innata umiltà.

Ma entriamo nel vivo, conoscendo il pensiero dell’autrice, che risponde con interesse e innata autoironia, alle mie domande e a quelle che le vengono rivolte da “casa”. E da “Come è nata la trama di Onorevole Proposta?”, e dalla scoperta che un paio di rosette incartate sul posto di lavoro lo hanno ispirato, che decido di cimentarmi nella lettura di un estratto:

“Es… cosa?” “Lumache.” “Oddio che schifo!” esclamò Bianca, ritraendo la mano. “Lumache! Ma dico io… si possono mangiare le lumache? Ma che barbarie è? Non basta appioppare un nome francese a un piatto per renderlo meno disgustoso! (…) “Vi piacciono le lumache, marito mio?” “Certo.” “Da mangiare?” “No, da portare al guinzaglio”…

Laura ha poi continuato a parlarci del suo ultimo protagonista Jeremy, che a quanto sembra è ispirato per carattere a se stessa, o meglio, le somiglia. E’ riservato, silenzioso e concreto nel programmare – per esempio – la giornata (a vuoto). Mentre Esmond, protagonista di Corrispondenza imperfetta, possiede il suo sarcasmo. Abbiamo scoperto molto altro dei suoi personaggi, grazie alle domande delle persone in diretta, per esempio il tipo di “mutanda” indossata da Jeremy e che nessuno dei suoi uomini possiede un segno zodiacale (non un compleanno preciso!). Vi consiglio di ascoltare la diretta per godere delle battute esilaranti collegate a questi momenti. Laura ci ha spiegato come nascono i titoli – che vengono insieme alla trama ma che possono subire delle piccole modifiche senza stravolgerne il senso – illuminandoci sui generi che mai scriverebbe e lasciandoci con il punto di domanda sul prossimo. Tra le certezze, che non scriverebbe mai un BSDM, un Horror ma sicuramente sì ad un romanzo a 4 mani additando anche la fortunata compagna con il nome di Sara P. Grey. Un genere molto nelle corde e che le piacerebbe sottoporre ai lettori, è il Dark Romance e noi le diciamo già che… l’aspettiamo con ansia!

Seguono tre bellissime risposte delle quali non è difficile indovinarne il quesito. Dopo aver messo la parola FINE, Laura racconta di aver pianto quando ha dovuto salutare Esmond (Corrispondenza Imperfetta), mentre una sensazione di sollievo l’ha colta terminando la storia – più travagliata e intensa – di Jeremy (Onorevole Proposta). E vogliamo parlare della paura di fronte alla pagina bianca? Che rimanga bianca, appunto. Non per il blocco dello scrittore, tengo a precisare, visto le innumerevoli idee in testa che aspettano di prendere vita. L’autrice spiega che succede, in certi giorni, di mettersi lì e capire che è tempo perso, perché comunque quello che imprimi su carta non è abbastanza incisivo. A quel punto è necessario staccare un attimo. Poi si ricomincia, nel consueto modo “a braccio”, senza scalette ma piuttosto si impone (vedi sopra 😉 ) di fare un piano giornaliero, scrivendo un po’ ogni dì! … E’ così che Laura, dopo una lunga giornata di lavoro, trascorre il suo tempo. Si scontra con i suoi personaggi e li costringe a lasciare la propria impronta su carta, che abbiamo respirato e che avremo modo di fare ancora. Per il prossimo lavoro, sappiamo solamente che si tratta di un contemporaneo, previsto forse in primavera!

In questa sorta di racconto, vi ho mostrato i punti salienti, e con ciò vi invito a gustarvi “la diretta” con qualche divagazione in più, impossibile da riportare. Il link qui sotto vi permetterà di rivederla anche giorno per giorno, mentre cucinate o solo per sorridere un po’. Spero di avervi fatto sorpresa gradita, soprattutto con la presenza di Laura Nottari, nella speranza di averla prestissimo ancora in nostra compagnia!

Il Libro “lanciato” è:

Londra. 1847.

La vita del Capo Ingegnere Jeremy d’Ambray viene sconvolta dalla morte del giovane figlio Conrad. L’inatteso lutto aprirà in lui vuoti incolmabili e sensi di colpa disorientanti.
Solo al funerale, davanti al pianto della sconosciuta Bianca Noyer, Jeremy deciderà di affrontare la cruda verità riguardo al figlio e farsi carico degli errori del ragazzo.
Un contratto, due firme, un progetto imbastito solo per il futuro di un’anima innocente.
In una Londra senza volto, dove la modernità corre più veloce di una locomotiva, borghesia e nobiltà convivono sfocate, soffocando identità e sentimenti.
Potranno famiglia e amore rappresentare la salvezza e l’unica panacea per due anime ferite e sole?

Laura ci introduce, questa volta, nella Londra di metà Ottocento, in una società profondamente disorientata dall’avanzare della modernità, e lo fa con la sua solita delicatezza, tratteggiando due protagonisti forti, indipendenti, ma soli e bisognosi d’amore.
Dopo “Corrispondenza Imperfetta”, suo libro d’esordio e notevole successo di pubblico e di critica, la Nottari alza ancora l’asticella. E siamo sicuri che apprezzerete il risultato!

***** ROMANZO AUTOCONCLUSIVO *****

Leggi qui la mia recensione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close