Recensione: “At world’s end. Wanted pirates” di Sabrina Pennacchio

Un grande benvenuto a Lorena, nello staff di “A libro aperto”. A lei la parola…

Ammainate le vele, tutti ai propri posti, si parte! La penna di Sabrina Pennacchio ci porta a bordo di una nave di pirati, nei palazzi del potere, quello vero, nelle case dell’amore..a pagamento, dove tutto è quel che sembra, ma niente è come appare. Enigmatica? Sì, non avete altra scelta se non quella di leggere At world’s end.

Sinossi

XVIII Secolo, Oceano Atlantico Alcuni narrano che Calico Jack, il più temuto fra tutti i pirati, sia stato giustiziato in Giamaica molti anni orsono; altri narrano, invece, che questi sia tornato dal mondo degli inferi dopo un accordo con Satana, per continuare a terrorizzare i mari indisturbato. Eppure, nonostante ciò che si vocifera, un giorno un uomo che tutti conoscono come il temuto Calico Jack, rivendica la taglia sulla sua testa, lanciandosi in uno spietato attacco alla nave della Marina Britannica, per rapire la figlia del generale di ritorno dai paesi d’oriente.

  • Titolo: At World’s End: Wanted Pirates
  • Data uscita: Già in vendita la versione classica / in preordine la nuova edizione
  • Autore: Sabrina Pennacchio
  • Pagine: 300
  • Formato: Cartaceo 
  • Collana: Storico/Avventura/Drammatico/Sentimentale
  • Prezzo: 15,00 Euro versione classica / 20,00 Euro pack edition con contenuti aggiuntivi e omaggio segnalibro + artbook.

Copia gentilmente offerta dall’autrice

C’era chi sognava principesse e principi azzurri in sella al cavallo bianco e chi, come me, sognava anche di essere una piratessa coraggiosa e temuta. Ed ecco perché ho accettato ben volentieri di dare una sbirciata al romanzo di Sabrina Pennacchio. Ahimè, la sbirciatina si è prolungata fino all’ultima pagina!

La dolce ed innamorata Marina è vittima di un tremendo ricatto giocato dal celebre pirata Jack Calico ai danni del padre. Il più temibile dei pirati vuole che venga rimossa la taglia che pende sulla sua testa, fino ad allora terrà con sé, come garanzia, la ragazza.

Tra i mari dell’oceano Atlantico, si susseguiranno intrighi e complotti, spade insanguinate e lacrime tristi ed al contempo confuse. Senza troppo svelarvi e cercando di non spoilerare alcunché, posso soltanto dirvi che il ritmo della storia è molto concitato. Cenni storici sono stati inseriti e il romanzo ancor più veritiero.

C’è tanto da leggere e tanto da svelare. L’amore quello vero, spesso, non è il più evidente, al contrario a volte è nascosto nei volti che sono all’apparenza i più sbagliati.

“Avete mai solo minimamente provato come ci si sente lontano da chi amate? Privato di speranze, costretto a vivere in un corpo che ormai non sentite più vostro? Io non credo proprio.”

Marina, una giovane donna, vittima di soprusi e crudeltà non solo fisiche, ma soprattutto vittima di sé stessa. Riuscire a restare fedele al proprio pensiero su cosa sia giusto e sbagliato, la porrà su una strada impervia, con un finale che sa di sorpresa.

Jack, l’uomo del mistero, forte e coraggioso, accecato dal sentimento più brutale e velenoso: la vendetta. Pagina dopo pagina la storia si costruisce insieme al lettore, e forse è proprio questo il fattore vincente della Pennacchio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close