Review Party: “IL RAGAZZO PERFETTO” di Paola Garbarino

“Il ragazzo perfetto”, chi non l’ha mai sognato? C’è chi lo aspetta ancora da tutta una vita… Rossanne, lei a neanche diciotto, ha già piena consapevolezza di chi sia, anche se non è stato facile scegliere tra i due Marini… ma ora tocca a voi scoprirlo!

Sinossi

«Ti avevo detto che potevi avere tutte, ma di non provarci con lei» gli ricordai, come se avesse potuto dimenticarlo.
«Lo avevi detto. E io avevo pensato che lo dicessi perché avevi paura che facessi lo stronzo e perché volevi proteggerla» si morsicò un labbro, teso «poi però mi sono innamorato.»

Genova. Oggi.

Jackson e Giovanni, fratellastri, profondamente diversi e inevitabilmente distanti.
Il primo, vissuto nel mondo variopinto del jet set londinese e poi, dopo la morte della madre, tornato in Italia, da quel padre che lo aveva lasciato.
Il secondo, timido, nerd e sovrappeso, non ha mai avuto una ragazza e poco sopporta il fratellastro che, in fondo, non conosce.
Tra loro c’è Rossane, la migliore amica di Giovanni fin dall’infanzia e cantante del gruppo Megalomani. Responsabile e vitale, la sua energia riesce a conquistare Jackson, incrinando l’equilibrio perfetto tra Rossane e Giovanni.
Un fraintendimento, un segreto, devierà il sentiero che il destino sembrava aver già tracciato, rimescolando tutte le carte.

Dopo numerosi successi in self Paola accetta di pubblicare con noi, e ci offre un contemporaneo ricco di emozioni e sentimenti, spesso contrastanti. Lo sviluppo della trama e la storia di questi tre ragazzi che, grazie alle esperienze vissute, diventano adulti, ci tiene legati alle pagine dall’inizio alla fine. Brava!

***** ROMANZO AUTOCONCLUSIVO *****

  • Titolo: Il ragazzo perfetto
  • Autore: Paola Garbarino
  • Collana: Contemporary Romance
  • Editore: Dri Editore
  • Formati disponibili: ebook 2,99 / cartaceo 15,99€
  • Pagine: 400
  • Lancio: ufficiale 11 novembre (pre-order 9 novembre / cover reveal 5 novembre)

Copia gentilmente offerta dalla CE

Da quando sono nati, è in atto la lotta tra il primo e il secondo posto. Tra il figlio desiderato e lo sbaglio di una notte. Uno ha meritato appieno di chiamarsi Marini e l’altro, nonostante portasse lo stesso cognome, è cresciuto con la presenza fantasma del padre, che appariva e scompariva all’occorrenza.

E mentre Jackson continua ad essere il perdente tra i due, accumulando solitudine, Giovanni da sempre vanta la fortuna di avere Rosanne come amica. Migliore amica, forse l’unica. Colei che, in caso di necessità, si trasforma in paladina della giustizia, anche di fronte al quel fratello inopportuno, di troppo e frutto di uno scherzo del destino. In quelle rare vacanze tutti insieme, Roxy ha letteralmente lottato in difesa dell’amico, nerd e cicciottello.

“Ma adesso… diavolo, l’istinto che provai non era affatto, affatto, quello di buttargli giù la dentatura, anche se c’entrava con la sua bocca. Mio Dio! Quello era Jackson? (…) Poteva, un maschio latino, superare così sfacciatamente il metro e novanta, a diciassette anni? (…) Una fluente chioma lunga fino alle spalle, a onde. Bionda, parecchio bionda in effetti…”

E gli occhi della ragazza non si sono fermati. Hanno scrutato lo stesso sguardo – di un azzurro trasparente – di Massimo Marini, la muscolatura e tanto altro – troppo esposto – ereditato da Christy Pendleton, giovane madre e modella abbandonata nella frenesia di Londra. Lo ha esaminato, ma non abbastanza a fondo da vedere la sofferenza del giovane, celata dietro l’aria spavalda, oltre al fisico degno delle più famose passerelle. Jack diventa immediatamente l’idolo di tutti, spiccando in tutte le materie scolastiche, negli sport… e con le ragazze.

Roxy prova ad ignorarlo, soffocando l’attrazione. Johnny si distacca sempre più da lei per proteggerla dal fratellastro, che semina dolore, infrangendo cuori. Giovanni facendo da scudo all’amica, scopre la complicità fraterna e di come, sotto gli abiti impeccabili di Jack e un sax, si nasconda un animo inaspettato. Ora si possono definire veramente fratelli, nonostante il sangue a metà. Jackson dimostra, sotto tanti aspetti, di essere il maggiore, con i consigli giusti… ma non sa che inconsapevolmente lo sta ferendo.

Segreti e bugie, inganni del passato che si trasformano in rivelazioni capaci di rivoltare le carte in tavola. Parole che scaldano, che bruciano… lettere che fungono da chiave di volta. Roxy, Jackson e Giovanni… non siete curiosi di conoscere il loro epilogo?

Un vortice di emozioni dentro me. Terminato di notte, il mio cuore ha subito un momentaneo stop per lo stupore… quello che immaginavo non è successo e ciò ha reso il tutto meno prevedibile e unico!

Sempre a scatola molto chiusa mi approccio alla lettura. Tranne pochi indizi sussurrati sottobanco, che inducono verso il triangolo, sono completamente a digiuno. Mi imbatto immediatamente su tre giovani, diciassettenni, che immagino raccontino di un passato… invece no, seppur la narrazione lo faccia pensare, li conosciamo nell’età dei primi amori. Nonostante siano coetanei, tra i tre protagonisti intercorrono sostanziali differenze. Spigliato, sfrontato, sensuale e sessualmente molto attivo, il giovane londinese approdato a Genova, si scontra con la “genuinità” di Giovanni – per non dire nerd sfigato – e la doppia “personalità” di Roxy. Quest’ultima affermazione forse vi porterà fuori strada… ma solo per indurvi a leggerlo. Poche pagine ed avrete compreso ogni loro sfaccettatura, tanto ben caratterizzati dall’autrice. Imprevisti, nuove incognite e lo sbocciare dell’amore li faranno mutare sotto i vostri occhi. Veramente stupita e innamorata della psicologia dei tre giovani… impacciati di fronte all’amore e voi innamorati di loro ogni gesto.

Un flash back di quegli anni spensierati, l’immagine del proprio figlio e quella strana gelosia che attanaglia perché un giorno si allontanerà da casa, la speranza che tutto si sistemi e nessuno soffra… la vita vera si mescola a quella scritta su un pugno di pagine, fino a rendere sublimi interi attimi.

Un romanzo che insinuerà per l’ennesima volta il dubbio “ma l’amicizia tra un uomo e una donna esiste/resiste?”. Io sono ancora convinta di sì, ma è vero, potrebbe anche scattare qualcosa, soprattutto nel momento in cui gli ormoni impazziscono. Da qui prende vita la storia, qui vi innamorerete o vi arrabbierete perché forse stavate parteggiando per l’altro. Ma alla fine dei giochi, c’è solo un vincitore… soltanto uno conquisterà il cuore di Roxy, anche se l’altro avrà sempre un posto speciale.

Paola Garbarino ci ricorda che i problemi d’amore esistono ad ogni età. Che questi vanno affrontati, con sincerità e onestà dei sentimenti… nel bene e nel male. La chiarezza non crea incomprensioni e malintesi. Non illude, non crea aspettative… e fa vivere d’amore, alla luce del sole!

Ora il mio cuore spera che anche quel cuore ferito, trovi il giusto sollievo… Vorrei un altro “ragazzo perfetto”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close