Recensione: “LA DONNA CHE IMPARO’ A VOLARE” di Mariella Mogni

Un’altra bellissima lettura per la nostra Lorena, che usa parole entusiastiche per “La donna che imparò a volare” di Mariella Mogni.

Sinossi

«D’accordo, Elena, ho capito. So cosa ti aspetti da me. Ti amo, va bene, mi sono innamorato di te, era questo che volevi sentirti dire, sei contenta, adesso? Il resto non cambia. Posso coprirti di regali, portarti in luoghi da sogno. Posso darti tutti gli orgasmi che desideri. Farti morire di piacere, fotterti fino quando non mi implorerai di smettere. Ma questo è tutto, non devi aspettarti altro da me. Non farti illusioni, io non posso darti di più: prendere o lasciare.»

Il cuore è una poltiglia spappolata, calpestata. Ho conosciuto la violenza, il dolore che nasce dal sentirsi inermi, sopraffatti. Mi sono lasciata usare ed è capitato che anch’io usassi la persona che stava con me. Ma non è questo che voglio da Alessandro. Amo un bastardo travestito da uomo sensibile.

***
Dopo un’esistenza costellata di errori, Elena sogna di volare, ma il passato è una pesante zavorra che la tiene inchiodata a terra.
Amare Alessandro l’ha cambiata, lui l’ha aiutata a credere in se stessa, l’ha protetta quando la sua vita è stata in pericolo, eppure fidarsi di quest’uomo potrebbe rivelarsi un ennesimo passo falso.
Alessandro sostiene di amarla ma non riesce a spezzare un ambiguo legame che lo rende infelice e le sue promesse sono vaghe, contraddittorie: un giorno ammette di non poter vivere lontano da lei, un altro la offende con proposte inaccettabili.
Elena è ferma a un bivio, combattuta tra amore e ragione. Ci vuole molto coraggio per imparare a volare, per lasciarsi alle spalle gli sbagli commessi. Ci vuole molta determinazione per cambiare l’uomo che si ama, per affrontare le conseguenze di un amore che molti potrebbero giudicare sbagliato.

Romanzo autoconclusivo.
Contiene scene di intenso e delicato erotismo
“La donna che imparò a volare” è ispirata al romanzo “Peccati di famiglia”, uscito nel 2016, del quale riprende alcuni passi, ampliati e migliorati. La storia è stata radicalmente modificata così come i caratteri dei protagonisti.

  • Titolo: LA DONNA CHE IMPARÒ A VOLARE
  • Autore: MARIELLA MOGNI
  • Genere: romance contemporaneo
  • Edizione: Self publishing
  • Formato: ebook e cartaceo
  • Data di uscita: 28 OTTOBRE 2019
  • Prezzo edizione ebook. € 0,99
  • Prezzo edizione cartacea: 7,99

Copia digitale gentilmente offerta dall’autrice

Elena è un disastro. È il primo pensiero che ho avuto nelle prime pagine, poi ho conosciuto la sorella ed ho cambiato idea! Certo, Elena non ne combina una giusta, ma continuando a leggere ho capito che è solo un’anima smarrita che ha bisogno di ritrovarsi. E ce la mette tutta, cerca di porre rimedio ai suoi errori, nonostante si ritrovi a commetterne uno ancora più grande: innamorarsi, questa volta per davvero. Dell’uomo sbagliato? Non saprei, dipende cosa significhi per voi. Io credo che non ci si innamori di una persona sbagliata, ma è il momento ad esserlo. E pouf! Si è nei guai, grossi. Ed è allora che inizia la parte peggiore della vita: si rinuncia ad uno sguardo, una carezza, si dà la colpa alle situazioni che si vivono, non proprio rosee. Un tempismo così pessimo e meschino che renderà la storia di Alessandro ed Elena un inferno. Non avrebbero dovuto condividere i loro spazi; Elena avrebbe dovuto evitare di offrirgli da bere e Alessandro doveva star lontano dalla sua cucina; non avrebbero dovuto confessarsi nulla e tutto sarebbe andato diversamente. E se lo ripetono, fino alla nausea, consapevoli che questa vita non è per loro, convinti di non meritarsi a vicenda. Ma si amano, e all’amore non c’è rimedio alcuno.

Un matrimonio infelice, una violenza ingiustificata, figli che soffrono, cattiverie gratuite tra le mura di casa, un amore soppresso, avarizia e lussuria, l’apparenza di una vita felice ed insignificante non appena cala il sipario. E la rinascita, il riscatto ed un amore che non ha limiti.

Le emozioni escono dalle pagine e si poggiano ora con delicatezza, ora con forza.

E non è tutto, perché quando l’autrice è in grado di farti andare oltre la storia d’amore tra i due protagonisti, quando lascia un messaggio tra le righe, vuol dire che ha toccato le corde giuste. Di chi? Beh di tutti, perché ognuno di noi ha avuto un momento in cui sentivamo di non poter più volare, ed invece ci siamo librati in volo. Oh se lo abbiamo fatto! Come Elena, che ha dimostrato la regola d’oro per tornare a vivere la vita che voleva: amarsi. Perché quando ci si ama, ci si rispetta e, di conseguenza, si viene rispettati.

E si è capaci di spaccare il mondo in due e renderlo il proprio posto giusto.

Ti ritroverai, cara lettrice, ad avere voglia di prendere un bicchiere di vino, in cucina, con Alessandro e a non volerlo più lasciare andare, perchè sarai capace di viverlo con gli occhi di Elena, che chissà se lo avrà liberato dal suo cuore.

Non vi resta che leggere la storia de “La donna che imparò a volare”.

Un pensiero riguardo “Recensione: “LA DONNA CHE IMPARO’ A VOLARE” di Mariella Mogni

  1. Grazie mille per la splendida recensione ❤️❤️❤️

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close