Review Party: “IN UN ETERNO ABBRACCIO” di Mariarosaria Guarino

Un Review Party molto particolare… perché “In un eterno abbraccio” lo è. Stupefacente in fatti e in sensazioni, quelle che Mariarosaria Guarino vi lascerà con la storia di Luca e Marina. Buona lettura!

Sinossi

Marina è una ragazza che mette al primo posto nella sua vita lo studio e il lavoro, sempre. Per non pensare. Per non chiudere gli occhi. La notte, infatti, è assalita dagli incubi, da immagini che non riesce a spiegare. L’incontro con Luca pare segnare una parentesi di serenità inaspettata. Lui è bello, spiritoso, gentile, sembra quasi troppo per lei. Nonostante la sua insicurezza, però, Luca è deciso a conquistarla. Quella ragazza gli ricorda qualcosa, anche se non sa precisamente cosa e, al contrario di Marina che teme di ricominciare a vivere dopo un forte dolore che l’ha segnata, lui è deciso a comprendere la verità sulle sensazioni che prova quando si scontra con gli occhi della ragazza.
Sullo sfondo di una città mozzafiato, dove il cielo e il mare si toccano, il sogno e la realtà si sovrapporranno in un percorso nebuloso creato affinché l’anima di Marina possa trovare il modo di riprendersi ciò che le appartiene. Di chi sono le voci disperate che popolano gli incubi di Luca e Marina?
Chi sono Teo e Laura? E l’amore basterà a colmare una distanza insormontabile? Li renderà in grado di superare i limiti umani per ritrovarsi nel loro eterno abbraccio?

Dopo circa quindici anni sono ritornata a Napoli. Un viaggio con un’amica e un giro veloce nei corridoi universitari, per assistere ad un esame e poi ritornare su lungomare Caracciolo e fermarci poi a gustare una delle più famose pizze, quella che forse ci ha fatto conoscere nel mondo. Di nuovo altri passi verso il bar più affollato della città partenopea, per l’immancabile caffè, per raggiungere poi la via dei presepi, San Gregorio Armeno.

Con Luca e Marina sono tornata per quelle vie, e mi è sembrato veramente di essere con loro. Confusa e persa, a tratti, tra i ricordi di entrambi, mi ha colpito un dejà vu di una storia… un fantasy/storico assaporato tanto tempo fa, e sono andata momentaneamente in stand-by. Una sorta di limbo che mi ha condotto veloce nella lettura, aiutata dal bel linguaggio asciutto dell’autrice. Ne fronzoli, ne giri di parole, tutto ciò perché nascondeva il “senso” che non riuscivo ancora a cogliere…

Non puoi aspettare che emozioni e gioia vengano da te spontaneamente, Marina, devi imparare a prenderti ciò che la vita ti offre, crearti le occasioni giuste e costruirti un’esistenza che ti riempia e completi ciò che sei.”

E’ dopo che i protagonisti hanno superato le loro difficoltà emotive, dopo aver sciolto quel blocco che li accomunava e li rendeva quasi complici, che riescono a vivere il loro grande amore… anche se i reciproci occhi – che comparivano in quei tormentati incubi – non erano del tutto scomparsi. Perché avveniva tutto ciò se insieme erano felici? Era un presagio? O molto peggio…

… Ma tra loro c’è sempre stato Teo. Chi è costui? La soluzione di tutto, il vero sostegno morale, la finzione… oppure l’altro? A voi scoprirlo.

Una storia apparentemente come tante. Una studentessa modello, un ragazzo che per vivere fa da guida turistica, e l’antagonista pronta ad infilarsi in ogni letto pur di distruggere l’acerrima nemica. Il ragazzetto acqua e sapone con la perla di saggezza al momento giusto…

Ecco, prendete tutti questi elementi e rimescolateli, perché niente di tutto ciò che avete capito è realmente così. E’ tutto sorprendente, stupefacente… commovente. Una storia che vi strapperà un pezzetto di cuore e lo rinsalderà senza lasciare cicatrici, per farlo battere in modo più prepotente perché batterà per due, come quello di Luca e Marina. Feriti, annientati da un passato crudele e tornati a vivere, insieme.

Una storia di speranza… perché a tutto c’è una soluzione, solo alla morte no. Ma poi chi lo sa?

Complimenti a Mariarosaria Guarino, per aver instillato con semplicità, forza e fiducia nel futuro.

Grazie per avermi fatto rivivere le bellezze di Napoli ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close