Recensione: "ROSENGARTEN – Il segreto della montagna" di Arianna Berna

Penultima novella per me, ed emozione allo stato puro. Lacrime di felicità su quella montagna dopo una valanga che poteva essere “assassina” se non ci fosse stato lui… Elisa e Robert, un amore eterno! Grazie ad Arianna Berna per questo bellissimo viaggio a Rosengarten.

Sinossi

A pochi giorni dal Natale, cinque amici si ritrovano nelle montagne delle Dolomiti, al Grand Hotel Carezza, un lussuoso resort che un tempo era stato la resistenza ottocentesca di Francesco Giuseppe e della Principessa Sissi.
I ragazzi decidono di festeggiare la sera della Vigilia in un maso in mezzo al bosco innevato, ma quella notte non trascorrerà come previsto, perché un evento cambierà il corso delle loro esistenze: Elisa, che si era avventurata nella neve fresca alla ricerca del fratello, resta travolta da una slavina e si risveglia in una bolla di ghiaccio con un ragazzo sconosciuto…

Nell’immaginario di ogni fanciulla, esiste il principe azzurro… ma negli anni ‘90 una ragazza come Elisa, sogna semplicemente un ragazzo romantico, che l’ami e la rispetti. Invece lei ha dovuto assistere alla fuga del principe su una cavalla bianca, rimanendo con un calesse di amore.

Igor non è altro che la brutta copia del sogno in rosa. Rispecchia appieno lo stereotipo del ragazzo con le ventose (che si arrampica sugli specchi), e fa di un mantra la frase “mi sentivo trascurato” e mi sono consolato tra le cosce di un’altra.

Ignara dei particolari, ancora sconvolta e sfiduciata, Elisa parte con i suoi amici per la montagna. Una valanga di ricordi e pensieri, vanno persi, dimenticati e soppiantati da altri che emergono e si infilano direttamente nel cuore. Impossibile dimenticare quei lineamenti delicati, come ogni suo atteggiamento. Ma non avevamo detto che di principi azzurri non se ne sfornavano più? A quanto pare uno si è reincarnato e presentato di fronte ad Elisa, avvolto da un’aurea di “mistero”. Appare e scompare, ma nel cuore della ragazza ha impiantato il suo seme. Anni per germogliare e prendere consapevolezza, ma come si dice: meglio tardi che mai!

Sommi capi, quelli a cui mi sono aggrappata. Ho messo gli elementi che hanno completato la sinossi senza permettere un minimo di spoiler. Storie di giovani – Elisa, Oliver, Robert, Mara, Pietro… – alle prese con i problemi di cuore tipici dell’età. Dove tutto sembra certo, non vi è altro che un piccolo bagaglio di esperienza da mettere da parte, per andare avanti. Elisa, spicca in una famiglia arida di sentimenti. Lei e il suo gemello, cercano disperatamente quei battiti che i genitori non hanno mai conosciuto e trasmesso appieno ai figli. Per questo la ragazza continua a credere nel grande amore. Non vi parlerò del personaggio maschile, voglio che a sciogliere l’enigma siate proprio voi. Un mistero inseguito dalla protagonista, davanti al quale si è “arresa”.

Arresa ad una nefasta evidenza o alla realtà del cuore? Vi ricordo la frase usata nella precedente recensione (Natale a Castlerock), che un pizzico di magia caratterizza e lega tutte e sei le novelle. Quindi aspettatevi di tutto e lasciatevi sorprendere. Vi assicuro che, – forse più delle altre – nel circondario di Rosengard, vi ritroverete con gli occhi a cuoricino… e magari uno scoiattolo sulla spalla!

Complimenti ad Arianna Berna, che ci fa capire che non è mai tardi, per essere felici. Il grande amore resiste davanti a tutto, resiste a dubbi, alle insinuazioni… e soprattutto sa rischiare!

Vi ricordo il cartaceo… non solo a Natale!!!

Un pensiero riguardo “Recensione: "ROSENGARTEN – Il segreto della montagna" di Arianna Berna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close