Recensione: “IL MATRIMONIO DEI SEGRETI” di Samantha Downing

Simona La Corte ha letto per A libro aperto, “Il matrimonio dei segreti” di Samantha Downing, edito Newton Compton Editori.

Sinossi

«L’ho letto tutto d’un fiato in una sola notte.»
Jane Corry
«Geniale! Avvincente e pieno di colpi di scena.»
Harlan Coben
«Tra L’amore bugiardo e Dexter
C.J. Tudor
Il thriller dell’anno

La nostra è una storia d’a­more piuttosto ordinaria. Ho conosciuto una bellis­sima donna, mi sono inna­morato perdutamente di lei. Abbiamo avuto due figli.
E, come molte coppie, abbiamo fini­to per trasferirci in una bella villetta in un quartiere residenziale.
La vita ci ha regalato l’opportuni­tà di avere qualcuno con cui con­dividere ogni cosa. E così, quando ci siamo annoiati della monotonia quotidiana, abbiamo potuto contare l’uno sull’altra.
Da fuori sembriamo una coppia normale. Potremmo essere i tuoi vicini; i genitori degli amici dei tuoi figli; i conoscenti con cui fai quattro chiacchiere al supermercato o gli amici degli amici con cui ogni tanto vai a cena.
Ma tutti i matrimoni nascondono un segreto che li mantiene vivi. Un trucco grazie al quale l’unione tra due persone rimane salda e arden­te come il primo giorno.
Il nostro segreto è che ci piace uc­cidere.

Copia digitale gentilmente offerta da Newton Compton Editori

Cosa significa essere “una famiglia normale”?

Un buon lavoro, una bella casa, dei figli, un legame coniugale solido… E se dietro a tanta normalità si celasse qualcos’altro? Segreti terribili, che nascondono un’oscura verità?

Non sapevo più come essere normale, uno tra i tanti, così andai oltreoceano, lontano dai miei genitori, in un posto dove poter essere speciale, dove non rischiavo di deludere nessuno. Con Millicent, ho raggiunto lo scopo.”

“Il matrimonio dei segreti” è un thriller psicologico avvincente che tiene col fiato sospeso fino alla fine, benché parte della storia sia abbastanza prevedibile. Eppure, l’autrice è stata bravissima nel raccontare attraverso un unico POV (quello del protagonista maschile) le efferate vicende che coinvolgo lui e la moglie, Millicent.

La cosa curiosa è che, se dovessi scegliere un momento, il momento esatto in cui è cominciato tutto e ci ha portato dove siamo, direi che è stato quello del taglietto con la carta.”

Sangue e violenza sono i motori che alimentano la caccia alla vittima perfetta da immolare al tempio della loro “domestica” follia; ma non è solo vedere la vita che abbandona un corpo a suscitare piacere, è anche l’eccitazione sessuale del toglierla, quella vita. Essere la mano che compie l’omicidio.

Vale per tutto, comunque. Persino le notizie sono costruite su sesso e violenza.”

Era stata una cosa fuori dall’ordinario. E molto, molto sexy. Cominciai a spiegarlo a mia moglie.”

I personaggi sono psicologicamente ben delineati; inoltre, l’opposizione tra il carattere freddo della moglie e quello più riflessivo ─ e a tratti più umano ─ del marito attraversa tutto il romanzo.

L’unica difficoltà che ho avuto ─ ma solo all’inizio, perché poi mi sono abituata al ritmo della narrazione ─ è stata seguire i continui balzi temporale tra:

1) i fatti riguardanti il passato di Millicent e i primi anni di matrimonio;

2) le singole vicende delle vittime (come venivano adescate e poi uccise);

3) il presente della narrazione, quando vengono scoperti gli omicidi.

Chi ama il genere, non potrà fare a meno di lasciarsi trascinare dalla storia e restare piacevolmente sorpreso dai colpi di scena che riveleranno un piano ben più sconvolgente di quello di una normale coppia di serial killer.

Una coppia che al mattino si riunisce attorno a un tavolo, consuma un’abbondante colazione, porta i figli a scuola e nel frattempo programma il prossimo omicidio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close