Recensione: “ETHAN – L’ANGELO DEL SILENZIO” di Elizabeth Giulia Grey

“Una storia da mille battiti e più, ci si innamora tra le pagine intrise di attimi di eccitazione, nervosismo e paure, ma anche di speranza, rinascita e comprensione.” Le parole di Lorena, per questo capolavoro di Elisabeth Giulia Grey.

Sinossi

Dall’autrice del Bestseller The right man – La brace sotto la cenere, una nuova storia intensa e delicata

Fare da babysitter a un bambino autistico? Il professor Donovan deve essere impazzito!
Ecco il primo pensiero di Kate.
Lei che già si vedeva immersa anima e corpo in una ricerca sperimentale all’avanguardia, o magari chiamata a rinfoltire le fila di una prestigiosa azienda della Silicon Valley, è costretta suo malgrado a piegarsi allo strambo volere del suo mentore.
Ma i guai della ragazza non sono finiti lì: il padre del bambino, infatti, è Philip Clark, uno dei professori più temuti e ammirati dell’intero ateneo, noto per essere un uomo schivo, ostile, poco incline al contatto umano e con origini aristocratiche a rendere ancora più austero il suo comportamento.
C’è di peggio? Ebbene sì, dato che Kate ha un trascorso scomodo e gravoso che ha sempre tenuto nascosto a tutti e che tale sarebbe dovuto restare per sempre. Mantenere un segreto con Philip Clark, tuttavia, è impossibile, e lei lo capirà presto, anzi, prestissimo.
Kate e Philip: due persone così diverse, ma in fondo così simili.
Il caso li mette l’una sulla strada dell’altro e un’esperienza iniziata in sordina, affrontata in punta di piedi e a fior di labbra, si trasformerà in fretta in qualcosa di terribilmente coinvolgente, li travolgerà tutti con la forza di un tornado, minerà le loro sicurezze e rimetterà tutto in discussione, compreso il loro futuro e la loro felicità.

Una storia ambientata nella San Francisco dei giorni nostri che si pone a cavallo fra diversi generi: fiction, romanzo di formazione e romance, ma che saprà tenervi con il fiato sospeso fino alla fine e vi coinvolgerà senza che ve ne rendiate neppure conto.

Copia digitale gentilmente offerta dall’autrice

Dovete sapere che tra me e Maika vige la regola “Se ti va, lo leggi” e per questo la ringrazio, non potrei mai leggere solo per dovere, la storia che ho tra le mani deve piacermi, suscitare emozioni.

A volte si tratta di letture più spensierate, altre impegnano un pò di più l’anima, come in questo caso.

L’autrice ci permette di entrare in punta di piedi nella camera di Ethan, nella vita di tutti i giorni di un bambino che ha bisogno di essere compreso e non compatito.

Cosa che Kate fa e ci guida, tenendoci per mano, nel tortuoso vortice dell’autismo. Non è un romanzo sull’autismo, ma una bellissima storia sulla vita vera di una famiglia a metà, che si trova ad affrontare problemi di una portata inaspettata. Il tutto romanzato sapientemente, cioè senza togliere importanza ad Ethan, evitando allo stesso tempo di renderlo l’unico fulcro di tutta la storia.

I personaggi secondari sono sapientemente descritti ed inseriti nel posto e nel momento giusti.

Ci si emoziona con Kate che, mentre scopre il suo cammino professionale, si innamora di un uomo che sembra non aver più nulla da dare.

Philip fugge da se stesso e dalla possibilità di essere felice, è assorbito totalmente dai problemi che lo affliggono e dalle responsabilità per il figlio. Pensa, forse, di non meritare la pace interiore che solo un grande amore può riuscire a regalare.

Una storia da mille battiti e più, ci si innamora tra le pagine intrise di attimi di eccitazione, nervosismo e paure, ma anche di speranza, rinascita e comprensione. Si entra in contatto con Ethan ed il suo modo di vedere la vita che lo circonda.

Sedetevi a terra con lui, capitelo ascoltando il suo silenzio e sorridete a ciò che di bello il futuro gli prospetta: Kate.

San Francisco è una delle città del mio cuore, ringrazio Elisabeth Giulia Grey per il bellissimo romanzo, ma anche per avermi dato il tempo di rispolverare ricordi speciali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close