Recensione: “MOLTO AMORE PER NULLA” di Anna Premoli

Ho più punti in comune con la lista di Viola. Non avete voglia di scoprire i vostri? Non siete curiosi delle follie che affronterà la protagonista per realizzare i suoi piccoli sogni? Non vi resta che leggere “Molto amore per nulla” di Anna Premoli, per Newton Compton e… poi sul grande schermo!

Sinossi

Numero 1 nelle classifiche italiane
Viola Brunello ne ha abbastanza degli uomini. Soprattutto di quelli che pensano di poter sfruttare la sua brillante intelligenza per i propri scopi. Avvocato d’affari e con uno studio avviato da poco, Viola non vuole perdere tempo a inseguire sogni romantici che in fondo al cuore ritiene del tutto irrealizzabili. Preferisce concentrarsi sulle sfide lavorative e sulla sua famosa “lista”, quella che ha compilato in una serata dall’elevato tasso alcolico. Sebbene l’idea sia nata per caso, ben presto Viola si lascia entusiasmare dall’idea di eliminare tutti i punti della sua “bucket list”: è così che decide di buttarsi in avventure che non pensava potessero proprio fare per lei… Una cosa è certa: le sfide filerebbero più lisce se Lorenzo Vailati, uno dei partner di una società che le ha da poco affidato un incarico, non avesse scoperto a sua volta il contenuto della lista e non ne fosse rimasto intrigato. Perché Viola ne ha abbastanza degli uomini. Di tutti, ma soprattutto di quelli come Lorenzo.
Un’autrice da 850.000 copie
Lei è poco appariscente e non sopporta gli uomini belli.
Lui è molto bello ed è abituato a donne appariscenti.
E allora… quelle scintille nell’aria?

Copia ebook gentilmente offerta dalla CE

“Viola Brunello non è una bella donna, almeno non in maniera tradizionale, ma potrebbe avere fascino, se solo le interessasse averlo.”

Parola di Lorenzo Vailati, partner della VGP SGR e cliente (non per la prima volta!) dell’irreprensibile avvocatessa. Alla soglia dei quarant’anni quest’ultima, dopo aver fatto naufragare una relazione, ha compromesso anche la serenità lavorativa, che le ha dato però l’input necessario per uno studio tutto suo.

“Per un attimo mi dimentico di nascondere il mio stupore perché, maledizione, non ha photoshoppato un bel niente in quella sua ridicola foto. Se possibile – e francamente non pensavo potesse succedere, dal vivo è ancora più attraente”

Non si era detto irreprensibile? Eppure anche lei nasconde una quantità di ormoni impazziti – dentro degli abiti grigi e dal taglio troppo classico – che nonostante cerchi di combatterli, rimane sempre impostata in quella maschera di cera. Ciò che non riesce a celare è la debolezza per il rosso. Un’auto fiammante e un vino dello stesso colore, che la porta direttamente alla fonte. Sola ma non del tutto. Arrivata nella Valpolicella, alcuni punti fermi iniziano a vacillare… e non solo i suoi!

“Viola Brunello è una scassapalle di dimensioni bibliche, ma per motivi che mi sfuggono del tutto, quando dice assurdità simili mi fa morire dal ridere”

Si, avete capito bene, la stessa voce di prima, il figaccione con i boccoli ove tante dita sono pronte a infilarvici… quelle di ogni donna gli passi di fronte. Ma lei no, continua a bloccare gli istinti perché quella sua testolina, continua a ripeterle che un involucro così bello deve essere per forza molto vuoto!

Pregiudizi reciproci ma che stando insieme si vanno affievolendo. Quindi state già pensando che usciranno insieme e qui finisce. Eh no! Il maledetto vizio di non farsi gli affari propri, e “La lista di viola” spunta complice di quella scintilla che “deve” scoccare.

Ehii basta, non posso dirvi mica tutto io! Sono ben tredici e mi servirebbero almeno il doppio delle recensioni per spiegarvi ogni peripezia che li vedrà vicini per poi allontanarsi… ma avviatevi alla lettura se vorrete vedere tutto più chiaro e così dall’alto 😉 .

Definita «La nuova eroina del chick-lit» da Vanity Fair, non posso far altro che confermare. Indiscutibile la bravura di Anna Premoli, che intorno ad un nome originale – Viola – e un cognome sicuramente più familiare – Brunello -, costruisce un mondo fatto di insicurezze e riscoperta. Crogiolata nel perfezionismo, l’avvocatessa si sveglia un giorno con un “tutto da rifare” e la carica giusta per rimboccarsi le maniche.

Un carattere particolare che rischia di far terra bruciata intorno se non fosse per due amiche pronte a tutto pur di proteggerla e vederla finalmente felice.

Ma non c’è più cieco di chi non vuol vedere: Viola intraprende un’evoluzione quando inzia a notare i suoi limiti e a rivalutare quelli degli altri. La vicinanza con Lorenzo sarà fondamentale per entrambi. Vailardi se vogliamo, l’accusa di errori che egli è il primo a commettere. Due campioni nel puntare il dito: lei usa il cervello, lui il fascino. E pensare che uno avrebbe bisogno di un pizzico di ingrediente dell’altro per trovare il giusto equilibrio e raggiungere la felicità.

Adoro entrambi i protagonisti anche se la Premoli ha già preparato, a quanto pare, i suoi prossimi personaggi. Un cast d’eccezione e che non dovremo solo immaginare, ma che avremo la fortuna di vedere in carne ed ossa sul grande schermo. Vi invito a conoscerli attraverso le pagine per fare poi il vostro confronto.

Ve li immaginavate in un altro modo? L’interpretazione è stata perfetta e anche la trasposizione, forse questo penserete. Allora cosa state aspettando? Sarà una lettura divertente e per niente banale. Non mancheranno malintesi, un pizzico di avventura, le incomprensioni… ma soprattutto capirete di quanto sbagliamo a giudicare il prossimo senza dargli la possibilità di farsi conoscere. Chissà che anche per voi non ci sia un Lorenzo Vailardi ad aspettarvi sotto casa? L’importante è non perdere mai la fiducia in se stessi ma piuttosto credere nelle proprie capacità, sempre. Solo così l’obiettivo sembrerà facilmente raggiungibile!

1. Vedere Petra

2. Prendere un aereo, scendere, visitare e riprendere un altro volo…

3. Lanciarsi con il deltaplano

4. Salire su una mongolfiera

5. Visitare i fondali della Polinesia

Io ho già due punti in comune con la lista di Viola. Voi non siete curiosi di conoscere per intero la sua Bucket list? Non mi resta che augurarvi buona lettura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close