Recensione: “VOLEVO UNA QUARANTADUE” di Tiziana Irosa

Le bellissime parole di Elisa Mura, per “VOLEVO UNA QUARANTADUE” di Tiziana Irosa.

Il romanzo è una commedia frizzante, tra gag ed equivoci, Tiziana Irosa si riconferma capacissima nel suo stile ironico, dopo “Un giorno che non sa né di me né di te”, in questa nuova e diversa avventura, in cui si tifa per il pesoforma di Allegra, e si segue le sue vicissitudini con interesse.

Sinossi

Allegra è una trentacinquenne come tante, e come tante è ossessionata dall’idea della dieta. Nella sua vita ne ha iniziate a decine, ma non ne ha mai portata una alla fine. La tentazione di mangiare supera di molto la voglia di digiunare e soffrire. Al ritorno da un week-end dove è stata all’ennesimo matrimonio-abbuffata, decide di uscire con gli amici di una vita per una serata all’insegna del divertimento e della spensieratezza. Per ricordarsene immortalano alcune scene. L’indomani mattina decide di inviare una di quelle foto a Valentina, la sua amica del cuore. Ma qualcosa non va per il verso giusto, e una di quelle immagini finisce nella casella di posta di un collega di Vale. Da quel momento un fitto scambio di e-mail farà nascere un sentimento profondo tra i due ragazzi. Allegra non conosce quasi niente di Richard, questo è il nome dello sconosciuto, ma ne è terribilmente attratta.
Allegra apre il suo cuore, ma non vuole incontrarlo per via delle sue rotondità. È sicura che se la vedesse per come si vede lei, una foca monaca, lui la mollerebbe seduta stante.
Un giorno, dopo aver provato l’ennesima dieta miracolosa proposta dal web, con risultati deludenti, si decide ad andare da una dietologa e a seguire un vero programma nutrizionale al quale affianca un’attività fisica regolare sempre più intensa. Ha deciso che è il momento di cambiare vita.
Insieme a Valentina andranno a tutte le prove gratuite nelle palestre di Bergamo e dintorni provando le discipline più strane, rischiando di rimanere offese.
Dopo mesi di continui scambi di e-mail Allegra e Richard decidono di incontrarsi, ma il destino ci metterà lo zampino. Quella sera Allegra conoscerà Killian e da quel momento tutto cambierà. Adesso ci sono due uomini nella vita di Allegra, due uomini così diversi che insieme si completano.
In tutto questo Allegra affronterà la sfida più importante: quella con sé stessa, la sua pigrizia e la sua acerrima nemica: la bilancia. Riuscirà ad arrivare all’agognata taglia 42?

Titolo: Volevo una quarantadue – Storia  di una lotta contro natura
Autore: Tiziana Irosa
Editore: Self
Genere: chick lit

Salgo sulla bilancia, e quei malefici numeri si trasformano in quelle odiose due cifre dalle quali non riesco a sganciarmi.

Noi donne, povere noi, abbiamo un’infinità di nemici da combattere nella nostra formazione: le famose domande fastidiose: “Ma quando ti sposi o quando arrivano i bebè”, le ex, le rivali sul posto di lavoro e infine, una delle più subdole: lei, quella cosetta che può assumere diverse forme, con quella lancetta che si muove, la bilancia!

Andare al mare a Palermo è sempre un’iniezione di positività per la mia autostima.
La visione delle donne super formose, spiaggiate come balenottere,
mi fa sentire come Beyoncé: una forte di culo.

Allegra è una pimpante trentenne di origine siciliana, lavora nella produzione cosmetica e vorrebbe superare la vetta in campo professionale. Non ha solo questo come obiettivo primario, si è prefissata il raggiungimento della taglia quarantadue, secondo lei non troppo pretenziosa, vista la sua propensione alla rotondità. Non potrà mai essere un fuscello, secondo la dietologa che la segue.
La nostra combattente è testarda e motivata, benché pare che i banchetti e le leccornie la inseguino come degli stalker particolarmente  agguerriti. Come si può dire di no a un’abbuffata con la combriccola di colorati amici, oppure declinare le porzioni a un rinfresco matrimoniale di qualche parente generoso? Eppure Allegra, nel corso della storia, troverà la forza di resistere alle tentazioni, e a rafforzare la sua intenzione è l’arrivo di ben due uomini a movimentare la sua vita: Richard e Killian. Il primo conosciuto grazie a una mail con foto imbarazzante, inviata alla persona sbagliata; uno scambio scritto, senza un volto a definirlo, che però fa battere il cuore alla nostra pagnotta di donna.

Il secondo incontrato di persona, visto, toccato, un po’ sfacciato, ma che la farà sentire bella come in effetti è. Sebbene le amiche di Allegra considerino Killian un crudele despota, in quanto loro capo, lei saprà decidere con la sua testa, chi dei due potrà renderla felice. Chi sarà il fortunato? Non ve lo dico.

Ti amo. Due parole: dette senza fronzoli,

senza preamboli e con semplicità,

leggendo lo stupore nei suoi occhi e beandomi del sorriso che gli illumina il volto.

Il romanzo è una commedia frizzante, tra gag ed equivoci, Tiziana si riconferma capacissima nel suo stile ironico, dopo “Un giorno che non sa né di me né di te”, in questa nuova e diversa avventura, in cui si tifa per il pesoforma di Allegra, e si segue le sue vicissitudini con interesse.
Ci tengo a sottolineare che, come giustamente ha mostrato l’autrice, la protagonista si rivolge a una dietologa competente, mettendo da parte certi prodotti che promettono tanto, ma che poi valgono poco.
Per cui, che sia una lettura valida e un modello da seguire. Abbuffatevi delle sue pagine.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close