Review Tour: “RUBIN – The Gemstone Series” di Teresa Greco

Suspense, passione e amore, continuano a farsi largo nei romanzi di Teresa Greco, che mette a segno un altro colpo con Rubin.

Rubin (The Gemstone series Vol. 1) di [Teresa Greco]

Sinossi

ROMANZO AUTOCONCLUSIVO
Contemporaneo, suspense

Rubin Miller è il secondo figlio dei ricchi coniugi Miller. Proprietario insieme a sua sorella della gioielleria di famiglia, il Quilates è un posto che, nelle loro mani, ha subito un’evoluzione insolita.
Il destino lo porta a incontrare una bella e schietta prostituta di nome Lily. Il suo viso angelico, tempestato di peculiari lentiggini, è un dettaglio che resta impresso. Rubin le propone un affare importante, l’occasione di riscatto e indipendenza che lei ha sempre sognato.
Rubin e Lily sono ghiaccio e fuoco, ma la le loro vite sono accomunate dall’amarezza di lacrime passate, e dalla paura di amare e sbagliare.
Qualcosa comincerà a cambiarli e avvicinarli, tuttavia, il peso delle scelte fatte incomberà sul loro cammino. Si ritroveranno coinvolti in una situazione piena di segreti, incomprensioni, baci proibiti e suspense.
Spesso il passato può condizionare il nostro futuro, ma fino a che punto? Quale sarà la strada che intraprenderà Lily?
Queste due anime tormentate sono davvero destinate a trovarsi e congiungersi?

Tossico è l’amore.
È veleno per lo spirito.
È una malattia del cuore.
È un’ombra che si cela tra le proprie debolezze e ti soffoca, senza ucciderti, perché il suo scopo ultimo è farti impazzire, agonizzare.

*ATTENZIONE*
Il romanzo contiene scene di violenza e sesso esplicite, adatto a un pubblico adulto e consapevole.

Rubin ed Emerald, impossibile non percepire l’origine dei loro nomi. Gioiellieri da generazioni, ereditano l’impero di famiglia, appena evoluto tra le mani dei due giovani rampolli.

“Vi ricordate perché vi abbiamo chiamati Rubin ed Emerald? Vi dicevamo sempre che, nonostante tutti i gioielli di nostra produzione, voi due siete in assoluto i nostri tesori più grandi”

L'immagine può contenere: 1 persona

Ambiziosi ma con i piedi per terra, sono molto diversi nonostante il loro legame sia davvero forte, non solo per lo stesso sangue, ma per le sofferenze che hanno dovuto affrontare per crescere. Un nonno esemplare che nasconde il segreto che devierà un normale e tranquillo percorso di vita.

Quilates è l’evoluzione. L’apparenza che nasconde il torbido, il sensuale, l’illegale. Due facce d’angelo che si mischiano a gente senza scrupoli, dove armi e sesso corrono di pari passo. Ma in quella sorta di Club (giusto per portarvi fuori strada!) spunta Lily. In questo momento la definirei davvero la donna più bella del mondo, sulla quale si posano due paia di occhi che iniziano una guerra fino all’ultimo sangue! Ma tutto ciò perché la ragazza ha accettato un patto che ha il sapore di condanna a morte, tutto per del vile denaro, volto a cancellare un’infanzia e un’adolescenza immeritata.

Un compagno e un amante, parti che si invertono, che la portano a fasi alterne dalle stelle alle stalle. Le stelle sono preziose, perché offerte dal più affascinante gioielliere di Londra. Ma anche le stalle vantano usci dorati e ingannevoli.

Tutti, compreso Gerard Banks, si beano di ogni sfumatura dell’amore. A prevalere il lato passionale, che si nutre di ossessione, capace anche di ferire… per trovare l’equilibro tra sospiri e frasi sussurrate. Un lieto fine, su questo primo volume, riservato però solo a due 😉 .

Non è semplice esprimersi su questo romanzo, pensando ai precedenti di Teresa Greco. Benché la sua arte la renda regina della suspense, Rubin vede (essendo anche autoconclusivo) svolgere la sua trama in uno spazio più ristretto. Tutto gira intorno a quel patto – che mette a pensare che probabilmente a certi livelli tutto può succedere – capace di creare un vortice di emozioni indescrivibile. Lily è una ragazza tormentata e pagherà fino alla fine scelte molto discutibili. Rubin è perfetto, non è capace di tradire e ingannare, tanto che all’inizio pensavo di rimanere stupita da un momento all’altro da una prova di illibatezza. Personaggi così diversi eppure conturbanti, impossibile da immaginare divisi. Eppure lo saranno per molto e le scene più cruente saranno necessarie al lieto fine.

“Non capiterà mai più di separarci per colpa delle nostre paure, adesso siamo uniti e indissolubili”

Quando mi sono avvicinata a Rubin, sapevo che nonostante la lunghezza, sarebbe durato poco, grazie alla scrittura dell’autrice, brillante, scorrevole e vicina alla perfezione. A mio gusto forse avrei accelerato un po’ su Jessica, mentre avrei voluto vedere più “attivo” (sorprendendomi di vederlo in azione) il tanto sospirato Garnet. Ma arrivata al finale mi sono chiarita qualche dubbio, percependo un terzo tempo, con più momenti di gloria anche per lui.

Amore, sesso, violenza e introspezione. Tutti elementi che continuano a spiccare in Rubin ma più dosati e ponderati, nonostante quell’ingiustizia venga consumata sotto gli occhi di tutti, fino a spezzare il cuore, e non solo al lettore.

Un altro buon lavoro per la Greco che prepara il grande ritorno per Emerald!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close