Review Party: “I FUOCHI DI ALBION” di Alexandra J. Forrest

Quando un romanzo entra nel cuore, si ha davvero paura del confronto, di non usare le parole giuste. Ci ho provato, ma forse bastava anche solo dire: leggetelo! I FUOCHI DI ALBION di Alexandra J. Forrest per Literary Romance.

I fuochi di Albion: (Collana Literary Romance) di [Alexandra J. Forrest]

Sinossi

La Britannia conquistata da Giulio Cesare non è ancora completamente pacificata, né sottomessa. I Britanni versano i tributi, ma non mancano focolai di ribellione fomentati da bellicosi capitribù che costringono i Romani a fronteggiare nuove e sempre più agguerrite minacce. Benché sia trascorso ormai più di un ventennio, l’ombra di Boudica, la leggendaria regina degli Iceni, continua a incutere timore e a evocare lo spettro della sconfitta. In questo scenario si compie il destino di Valerio Metello, giovane e brillante comandante romano, e Riannon, iniziata al culto misterico della Dea Madre. Un incontro, il loro, voluto dal Fato durante la Festa di Beltane, dove ardono i falò e i giovani danzano in cerchio inneggiando all’amore, tuttavia una sorpresa che neppure Riannon, dotata del dono della profezia, è stata in grado di prevedere.
Mentre incombe la minaccia della guerra e si foggiano le sorti della Britannia, oscure trame si tessono nell’ombra per ostacolare la pacifica convivenza a cui anche molti fra i Britanni aspirano, e nel gioco del Potere anche Valerio e Riannon dovranno muoversi come pedine su una scacchiera pur di riuscire a stare insieme.

Sono trascorsi venti lunghi anni da quella importante notte, in cui i romani piantarono bandiera nella Britannia e una bellissima bambina venne alla luce avvolta da mille segreti.

“Ora mia figlia crescerà qui e imparerà a onorare la Madre del Tutto nel rispetto delle antiche tradizioni del nostro popolo, secondo gli insegnamenti della Magia Sacra.”

Mona, il santuario che sorge nel territorio di Novusmagus – oltre a essere abitato da novizie, druidi e sacerdotesse – custodisce misteri, interessi e nutre ogni suo abitante della protezione della Dea Madre. Riannon vi entra da ospite e rimane grazie alle sue spiccate potenzialità.

La giovane, privata di ogni affetto, rischia di cedere ai soprusi dopo aver perso colei che per anni le ha quasi fatto da madre. Mentre immagina una vita diversa, alla ricerca di un passato sconosciuto, la soluzione le viene offerta inconsapevolmente dall’uomo che occupa ogni incubo e premonizione. Il tutto si concretizza nella figura di Valerio Massimo Metello. Un amore che vede la luce tra battaglie e giochi di potere… e che affida al destino il lieto fine.

A questo punto mi sembra pericoloso andare avanti, per la voglia che ho di entrare nei dettagli, con il rischio di rovinarvi la sorpresa.

Non riesco a trovare un’imperfezione, in un connubio perfetto tra trama e contesto storico, tra fantasia e realtà. Una storia d’amore che nasce nell’impossibilità di essere vissuta, anche quando si ribaltano le carte in tavola. Nel momento che si intravede la soluzione, al tanto meritato riavvicinamento si frappongono ancora altri ostacoli. Non passano indifferenti le personalità dei protagonisti che rispecchiano appieno le rispettive origini. Riannon è ribelle, passionale, determinata. Valerio è un vero guerriero, non solo sul campo di battaglia. Persegue i suoi ideali, è concreto ma soprattutto coerente e incorruttibile. Entrambi sono coraggiosi, altruisti e non esitano un istante a rinunciare a ciò che hanno per il bene dell’altro. O tutto o niente; mai o per sempre.

Non esistono mezze misure per i protagonisti, come per l’autrice, che sfoggia – come in battaglia – tutte le armi per creare un capolavoro. Un periodo storico complesso, particolareggiato, arricchito con dei personaggi di fantasia ma che rispecchiano le usanze, tradizioni e leggende. Alexandra J. Forrest con la sua penna così sapiente, porta il lettore a spasso nel tempo, a cavallo, per mare, trasformando un piccolo dettaglio in un momento indimenticabile.

Una storia che parla anche di rispetto… di ideali, legami e Amore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close