Recensione: “LE STELLE ADDOSSO – LA STORIA DI DEMI” di Laura Gaeta

Leggete le bellissime parole di Daniela Tess per “LE STELLE ADDOSSO – LA STORIA DI DEMI” di Laura Gaeta.

“Il romanzo è consigliatissimo a chi ama gli amori a prima vista, a chi ama le storie tenere, struggenti ma anche profonde, che portino riflessioni sul senso della vita, a chi cerca uno YA originale e mai letto; un romanzo che dovrebbero leggere anche tutte le adolescenti, e le loro mamme, soprattutto quelle che si sentono sbagliate, tutte le ragazze che non trovano il loro posto nel mondo.”

Sedici anni: i primi amori, i primi turbamenti, le prime scelte.
Demetra Sullivan è una ragazza come tante. Vive in un paesino del Maine e pensa che i suoi problemi più grandi siano quelli di scegliere la facoltà universitaria e di evitare tutti i compagni di scuola che la prendono in giro, almeno finché il destino la premia e la punisce allo stesso tempo.
Incontra Rain Bronson, stupendo enfant prodige che le sconvolge l’esistenza. Lui vede bellezza in ciò che gli altri denigrano, trova pregi che nessuno riconosce.
Demetra conoscerà l’amore più puro e vero, ma anche la disperazione più nera fatta di speranze negate e di incertezze.
Riuscirà a emergere dal pozzo nero in cui sprofonderà?

  • TITOLO: Le stelle addosso – la storia di Demi
  • SERIE: Le stelle addosso (volumi: 2)
  • VOLUME: 1 (non conclusivo)
  • AUTORE: Laura Gaeta
  • EDITORE: Self Published
  • GENERE: Young Adult
  • PAGINE: 245
  • FORMATO: Ebook (2,99) – Cartaceo (12,00)

Laura Gaeta è stata una bella scoperta. Non conoscevo questa autrice non avendo mai avuto il piacere di leggere qualcosa di suo ma il suo stile, la sua delicatezza, la sensibilità mi hanno piacevolmente stupito.

La storia di Demi, in attesa del prossimo “La storia di Rain”, è un gioiellino che vi invito a non perdere. L’autrice è stata bravissima nel creare uno YA diverso dai soliti cliché, innestandolo su un tema particolare e molto profondo che fa riflettere e dona speranze. La protagonista è una ragazza dolce, sensibile, buona, vittima però del pregiudizio e delle prese in giro dei compagni. Bravissima con i pattini, straordinaria nel suo elemento, a scuola è quasi ostracizzata ed emarginata.

Avevo appena chiuso la macchina, quando non so bene cosa mi colpì la testa. Seguii il clangore e vidi una lattina di Pepsi rotolare ai miei piedi. «Presa alla testa! Cinquanta punti!» Non ebbi bisogno di girarmi per capire chi fosse il cretino a cui apparteneva quella voce. Mi massaggiai la testa e, senza voltarmi, mi incamminai verso la lavanderia sperando che Jeremy Allen non avesse voglia di rompere più di tanto. «Ehi, Sullivan! Non saluti?» ghignò dopo poco, sollevando risate di scherno. Girai su me stessa e guardai il gruppetto composto da alcuni giocatori di football e due o tre ragazze, fra cui riconobbi Mel. Mi stava guardando, ma non rideva come gli altri. Eravamo state amiche fino a qualche tempo prima poi lei, diventata Cheerleader e popolare, aveva deciso di tagliare le zavorre. Come me.

Demi è stata tradita nelle amicizie ed ora le resta solo un’amica sincera, Marlee e due genitori amorevoli ma anche protettivi.

Chi non si è rivisto in Demetra, quando viene presa in giro e bullizzata? Io sì e mi sono anche commossa.

Un giorno, mentre pattina su una pista all’aperto, incontra Rain, un ragazzo arrivato da poco in città, particolare, con piercing e capelli ossigenati. È amore a prima vista, per lei e per lui.

Occhi così azzurri da sfidare il cielo più terso, bistrati di nero in maniera vistosa e un sorriso dolce mai visto, stampato sul viso di un angelo.
«Ti piace pattinare?» chiese, staccando le mani dalle mie braccia e lasciando sulla pelle un’impronta che bruciava più del contatto stesso. «Da morire» sussurrai, guardando il ghiaccio. «È la cosa che più amo al mondo». Sentivo il suo sguardo addosso e mi mordicchiai il labbro, turbata da quell’attenzione per me insolita. Mi guardò a lungo, senza dire nulla e senza muoversi, come se mi stesse studiando. 

Rain, protagonista straordinario, è un “genio”, anche lui quindi un “diverso”: i loro cuori e le loro anime si riconoscono subito, calmano insieme le reciproche solitudini e danno vita ad una storia d’amore tra le più struggenti e tenere mai scritte. Demetra è un po’ tutte noi, quelle che durante l’adolescenza si sentivano diverse, strane, a disagio, insignificanti, quelle “fuori dal gruppo”. Ma, al contrario forse di quanto accaduto a noi, lei trova il suo “Principe azzurro” che la ama, di un amore incondizionato, la rispetta, la protegge, la fa sentire unica, speciale, bellissima. Le sue lentiggini, quelle che lei vede come un difetto diventano per Rain le stelle che la sua luminosa e splendida ragazza porta addosso.

Rain era completamente assorto e rapito. Mi guardava come se avesse davanti l’ottava meraviglia del mondo e questa cosa mi metteva fortemente a disagio. «Come puoi detestarle?» domandò, avvicinandosi al mio viso. «Sono bellissime» constatò studiandole.

La rinascita di Demetra, la sua rivincita è la nostra: piano piano acquisisce un po’ più di fiducia in se stessa e si prepara a sbocciare.

Lo ritrovai lì, a bordo pista, proprio dove lo avevo lasciato quando avevo iniziato a pattinare. Non doveva avermi mollato neanche un istante. Mi avvicinai lenta, piroettando ancora nel raggiungerlo. Afferrai la balaustra con entrambe le mani e gli sorrisi, ansante. «Allora?» chiesi. «Chiudi gli occhi, Demi» lo sentii sussurrare. «Perché?» chiesi incuriosita. «Perché sto per baciarti».

Ma ecco che all’orizzonte appare un nemico ancora più temibile di un “bulletto” o delle insicurezze di una ragazzina. Un nemico che rischia di allontanarla da tutto e tutti, dal suo primo amore soprattutto. Riusciranno Demi e Rain a restare uniti? E lei acquisterà fiducia in se stessa, ritrovandola poi negli altri? Lo scopriremo pian piano. Come ho detto prima, il romanzo è un meraviglioso “pugno nello stomaco”. La Gaeta ci fa tornare prima adolescenti, goffe e impacciate inconsapevoli della nostra profonda bellezza, poi ci trasporta, mature e con nuove certezze nel futuro, con la novella “Una sera d’estate”.

Sono passati cinque anni dagli avvenimenti del primo libro: ritroviamo Demetra più fiduciosa in se stessa e nelle sue capacità, finalmente più combattiva e matura, pronta a realizzare tutti i suoi sogni. Non vi svelo di più per non rovinarvi la sorpresa.

Lo stile dell’autrice è semplice ma elegante, trasmette sensibilità, dolcezza e anche malinconia in alcuni passaggi. La fine è toccante. Attendo con ansia la storia di Rain, per conoscere e leggere i pensieri intimi di questo ragazzo, un protagonista pressoché perfetto, il principe che tutte avremmo voluto avere vicino a sedici anni. Le sue sorprese di compleanno per Demi resteranno il capitolo più bello del romanzo.

Tu sei la mia luce, Demi. Tu hai rischiarato il nero che c’era in me. Mi hai dato una nuova anima, concedendomi di respirare di nuovo. Il buio, dopo di te, non è mai stato così luminoso». Calde lacrime scendevano lungo le mie guance e non mi preoccupai di asciugarle quando mi girai per abbracciarlo.

Grazie Laura per averci regalato questa storia intensa, per averci fatto sognare ed evadere; grazie per averci restituito la dolcezza e le paure dell’adolescenza, per averci donato la speranza del riscatto nella maturità.

Il romanzo è consigliatissimo a chi ama gli amori a prima vista, a chi ama le storie tenere, struggenti ma anche profonde, che portino riflessioni sul senso della vita, a chi cerca uno YA originale e mai letto; un romanzo che dovrebbero leggere anche tutte le adolescenti, e le loro mamme, soprattutto quelle che si sentono sbagliate, tutte le ragazze che non trovano il loro posto nel mondo. Demi è un’eroina che combatte diverse battaglie e insegna anche a noi, semplici, ordinarie forse insignificanti, a vincerle. Perché ognuna di noi è unica, speciale, ognuna di noi ha le sue stelle addosso. Basta trovarle, guardarsi dentro, guardarsi davvero. E imparare ad amarsi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close