Review Party: “COME UN FULMINE A CIEL SERENO” di Keja Galli

La sfida lanciata da Lolly Black: Siete pronti a scoprire anche voi tutti i segreti che si celano nella cittadina immaginaria? Allora “COME UN FULMINE A CIEL SERENO” di Keja Galli vi aspetta!

Sinossi

La vita è piena di imprevisti, si sa.
Ma se l’imprevisto ha un nome, e questo nome è Jason, la vita di Marco e Lysa non può che trasformarsi, come un fulmine a ciel sereno.
*
Marco è un bellissimo ragazzo di diciotto anni, dolce e premuroso. Vive una vita tranquilla nell’immaginaria cittadina di Pink Sand, situata sulla costa dell’America Settentrionale e bagnata dalle fredde acque dell’Oceano Pacifico. Accanto a lui l’immancabile Lysa, pelle d’ambra e occhi color miele. Insieme potrebbero formare una bellissima coppia, se non fosse che non si sentano nient’altro che amici.
All’improvviso, a guastare la tranquillità di Pink Sand arriva Jason, il classico ragazzo ribelle che non fa altro che creare scompiglio tra Marco, Lysa e la loro compagnia.
Tra feste sulla spiaggia, confessioni e segreti scomodi, cosa succederà quando Jason si renderà conto di essersi innamorato? Cosa succederà quando Lysa si renderà conto di essersi innamorata? Ma soprattutto: cosa succederà quando Marco si renderà conto di essersi innamorato… di un ragazzo?

Il testo contiene scene che potrebbero urtare un pubblico sensibile.

Ho letto questo libro con la consapevolezza di trovarci all’interno la leggerezza che contraddistingue gli adolescenti. Tutto il mio pensiero è stato ribaltato quando, verso metà libro, ho iniziato a rendermi conto che l’omosessualità non era l’unico tema trattato dall’autrice. Questo romanzo offre ben altro, forse troppo. Sono tanti infatti gli argomenti e le problematiche su cui Keja Galli si sofferma.

È la prima volta che mi ritrovo ad avere difficoltà nel gestire una recensione, voler condividere il mio pensiero a pieno significherebbe spoilerare molti contenuti ed è per questo che ho deciso di attenermi alla trama e non anticipare nulla, lasciando al lettore l’onere di scoprirne il contenuto. Visto, però, che questo libro è rivolto ad un pubblico giovane, mi sento di invitare tutti gli adolescenti che avranno modo di leggerlo a riflettere sulle tematiche trattate. Tra le righe, l’autrice vuole lanciare dei messaggi davvero importanti che, molto spesso, vengono sottovalutati sfociando quindi in situazioni più drammatiche.

Batticuore e fiato sospeso saranno parte integrante di questa lettura. Come non tornare indietro nel tempo e ricordare le prime cotte? Ma se tutto all’inizio può sembrare la semplice narrazione di una vita banale di alcuni ragazzi, vi assicuro che, man mano, vi ricrederete. La tranquillità di Pink Sand, una piccola cittadina situata sulla costa dell’America Settentrionale, verrà decisamente scombussolata da una serie di eventi. Troverete verità taciute e circostanze talmente forti che vi faranno rimanere con l’amaro in bocca.

Il sentimento che più ha prevalso, secondo il mio punto di vista, è quello di amicizia. L’unione tra Lysa e Marco è consolidata, un’amicizia indissolubile coltivata negli anni, che si ritroverà, però, ad essere messa a dura prova. Il motivo? È Jason: un ragazzo che, con il suo modo di fare e i suoi occhi neri come la pece, farà perdere la testa a entrambi. Una promessa la loro, quella di rimanere l’uno nella vita dell’altro, per sempre.

“Qualunque cosa succeda.”

Saranno in grado di tenere salda la loro unione e onorare la loro parola?

Gli avvenimenti partono lenti anche se le emozioni dei protagonisti galoppano in maniera piuttosto veloce, tanto da portarli ad innamorarsi con un solo scambio di sguardi. Mi sarei aspettata più accadimenti che facessero sopraggiungere tale sentimento. Avrei preferito scoprire di più anche la parte emotiva, quella che l’autrice sembra aver voluto a tratti nascondere. La seconda parte della lettura ha un ritmo più incalzante, è un crescendo di sensazioni e avvenimenti che inducono a voler scoprire sempre di più. La penna di Keja si addice al tipo di pubblico a cui ha scelto di rivolgersi. Il linguaggio giovane, che sfocia nel gergo comune, sarà sicuramente un punto a suo favore.

Ho amato tantissimo l’epilogo, mi ha emozionato così tanto da farmi venire gli occhi lucidi, la Galli non poteva scegliere un finale migliore.

Siete pronti a scoprire anche voi tutti i segreti che si celano nella cittadina immaginaria?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close