Recensione: “CHERRY NIGHT” di Valentina Piazza

Valentina Piazza con “Cherry Night” arriva, ancora una volta, dritta al cuore dei lettori.

“Una storia profonda, che nutre le seconde possibilità, aprendo gli occhi alle incomprensioni, annullandole in favore dell’amore.”

Sinossi

ROMANZO AUTOCONCLUSIVO.

Quando Richard Hall, ex promessa del rugby neozelandese, torna a Londra per affari, si stabilisce nella casa che un tempo aveva condiviso con Megan, imponendole la sua presenza e stravolgendo i precari equilibri della ragazza.
Megan, che lui aveva scherzosamente soprannominato Cherry, non è più la dolce ragazza di un tempo. Pur sentendosi ancora attratta da Richard, bello e oscuro quanto le tenebre che lei ama, vuole ferirlo, proprio come lui ha fatto con lei.
Quando cala il sole Cherry si spoglia in un famoso night della città, facendo impazzire gli uomini, legandoli a sé senza mai concedersi e, una notte, coinvolge Richard in un gioco tanto pericoloso quanto eccitante.
Allo Star Club, avvolti dalla penombra, Richard e Megan si avvicinano per poi ferirsi e si sfiorano senza toccarsi veramente. Divisi da segreti e silenzi, fanno sanguinare i loro cuori, mettendo a nudo i corpi e le anime, continuando fino a che anche l’ultimo, doloroso velo non verrà lacerato.

Titolo: Cherry Night

Autore: Valentina Piazza

Editore: Self publishing

Genere: Romance Contemporaneo

Data pubblicazione: 13 giugno

Pagine: 213

Prezzo: 1,90

Da troppi anni Megan è sola, relegata nel suo cantuccio fatto di sofferenza. Un dolore interiore che non è mai riuscita a placare, fino a quando croce e delizia si ripresenta nel suo appartamento, nella loro casa. Amanti, fratelli o conviventi… ma di che tipo? Non è così semplice da spiegare – o meglio lo sarebbe – ma perché togliervi il piacere…

Richard è un ex promessa del Rugby Neozelandese, addirittura lo attendeva un posto nella nazionale, ma la vita ha preso una piega diversa, che lo ha reso comunque ricco e famoso. In parte i suoi sogni li ha realizzati, ma condivide con la sua Cherry un’identica sofferenza: la separazione.

Un bagaglio che non trova mai spazio nell’armadio, Ricky è un po’ figlio del mondo, come per un po’ lo è stata anche la sua amata. Non riesce a mettere radici, anche se con la donna che Megan è oggi, potrebbe rimettersi in discussione. Ma riconquistarla sembra il più ostico degli auspici, soprattutto da quando scopre il luogo dove si reca ogni sera. Lei, che gli appartiene da sempre, si spoglia in un night, stuzzicando la fantasia di una quantità innumerevole di depravati che non vorranno soltanto allungare le mani su quel corpo mozzafiato… Richard Hall, l’uomo dalle mille risorse e la soluzione a portata di mano, ha un piano, identico per tante sere diverse.

“Maledetto Richard! Ecco cosa voleva urlare. Maledetto tre volte, la prima perché se n’era andato, la seconda perché era tornato e l’ultima perché una parte di lei, quella più vera e profonda, non aveva mai smesso di amarlo”

Valentina Piazza torna a stupire con un altro cambio di genere. Abbiamo scoperto che in qualsiasi ruolo si calino i suoi personaggi, riescono a soddisfare appieno le aspettative dei lettori. Ogni volta stiamo a chiederci come faccia l’autrice a donarci qualcosa di così meraviglioso e perfetto, seppur in una quantità ridotta di pagine. Un piccolo romanzo per grandi emozioni – un mantra o uno slogan – che la dipinge appieno.

Con delicata intensità ci vengono presentati Richard e Megan. La narrazione in terza persona non ci precluderà in alcun modo di scavare a fondo nei sentimenti, che arriveranno forti e chiari al lettore.

“Avevano vissuto insieme per anni, tempo folle e sospeso. I giorni e i mesi all’epoca scorrevano, ma sembravano non passare mai. Megan provava qualcosa per lui, erano legati in qualche modo, lui lo aveva sempre saputo. Cherry gli perdonava qualsiasi cosa. Richard, dal canto suo, litigava con lei ogni volta che avrebbe voluto baciarla, solo per perdonarla e bisticciare ancora una volta.”

Brividi per un semplice sguardo, rabbia per l’incapacità di spiegarsi e comprendersi . Un amore vissuto in solitaria, in intimità, che non è riuscito a mettere manifesti ma in compenso ha impiantato solide radici; ha germogliato nonostante le intemperie, gli imprevisti, le incomprensioni e le bugie.

L’orgoglio e la paura hanno contribuito ad allontanarli. Un battito incessante del cuore ha indicato loro la strada per affrontare finalmente tutti i vecchi fantasmi.

Vi consiglio la lettura anche per le ambientazioni da sogno, che riescono con gli usi e costumi del luogo a rendere tutto così reale. Vi sfido a conoscere le origini di Richard, sicura che andrete a cercarne l’identikit nel web – o nel caso siate dei bravi temerari – a profilarlo su carta con un semplice carboncino nero. Qualunque sia il risultato, l’autrice ha raggiunto il suo obiettivo, stimolando a tal punto la vostra fantasia.

Una storia profonda, che nutre le seconde possibilità, aprendo gli occhi alle incomprensioni, annullandole in favore dell’amore.

Intervista sul gruppo di A libro aperto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close