Recensione: “BEAUTIFUL LIES” di Alice Bruno

Non vi anticipo nulla, dico solo che a sentire Simona La Corte viene una gran voglia di leggere “BEAUTIFUL LIES” di Alice Bruno.

Sinossi

Cosa saresti disposto a fare per amore?

Quando Sofia e Chris si incontrano per la prima volta, Sofia capisce subito di essersi fatta un nemico. Quell’arrogante gigante biondo, tanto bello quanto insopportabile, ce l’ha con lei, va a capire perché, e non perde l’occasione per farglielo notare.
Come puoi odiare qualcuno in questo modo, se nemmeno lo conosci?
Anche se sei un bastardo dagli occhi di ghiaccio convinto di essere un dio in terra, e le persone intorno a te sembrano credere la stessa identica cosa. Anche se nel tuo campo sei una specie di genio, e pensi di avere di fronte solo un’inutile ragazzina viziata.
Quello che Sofia non sa, è che non è la prima volta che si incontrano, e che Chris non ce l’ha sempre avuta con lei. E, soprattutto, che forse le cose potrebbero cambiare ancora.
Perché dietro l’odio più grande a volte può esserci l’amore, e un’avversione ingestibile, può nascondere la più incontrollabile delle passioni.

Titolo: Beautiful lies

Autrice: Alice Bruno

Genere: Romance Contemporaneo

Editore: Self-publishing

Prezzo ebook: euro 0,99

Disponibile esclusivamente su Amazon

Un amore a prima vista. Un desiderio sopito, ma mai dimenticato… Sono questi i sentimenti di Chris Hoffmann, giovane quindicenne e promettente campione di Ski Cross, per Sofia Cordero, una ragazza dall’aspetto incantevole ma dal carattere volubile. Chris la incontra periodicamente nell’albergo di famiglia, dove la famiglia Cordero soggiorna spesso durante l’anno, ma il suo è un amore a senso unico perché Sofia, classica figlia di papà viziata, non vede nessun altro oltre se stessa. Eppure, nonostante il ragazzo sia consapevole di non avere alcuna possibilità con la giovane Cordero, non riesce a togliersela dalla testa ed è disposto a tutto, persino a giocarsi la carriera sportiva, pur di rivederla. Un incontro fortuito, baci infuocati e Chris è convinto di averla conquistata, ma ben presto si rende conto che quella che ha davanti non è la fanciulla che la sua mente aveva idealizzato. E questo sbaglio gli costerà quel futuro brillante al quale era destinato.

Cinque anni dopo, Chris sembra aver trovato un equilibrio dopo un lungo periodo di sofferenza e di fuga da quella vita che non gli apparteneva più, ma, ancora una volta, il destino interviene per stravolgere la sua esistenza e fa incrociare di nuovo la sua strada con quella di Sofia.

La giovane, che ha deluso il padre con la propria condotta irresponsabile, deve cercare un lavoro che le permetta di avere quei soldi in tasca che il genitore non è più disposto a darle, e il caso vuole che lo trovi proprio nel ristorante in cui lavora Chris: il Culto.

Nel momento in cui la riconosce, Chris crede di odiarla ancora e tra i due si scatena uno scontro di volontà che, però, è presto sostituito da un desiderio che non è mai sparito. Un desiderio che è sempre stato lì, silente e pronto a risvegliarsi. Un amore che né il tempo né le bugie hanno potuto distruggere.

Voglio toglierglielo dalla testa ed entrarci io. Voglio risucchiarle l’anima. Perché Sofia è mia, anche se lei non lo sa.”

Gelosie e incomprensioni intervengono a ostacolare il fragile rapporto che si instaura tra i due giovani; un rapporto fatto di passione e odio, di tira e molla che conduce entrambi a un punto di rottura in cui il peso delle bugie è difficile da sopportare.

Ma l’amore, quello vero, che combatte contro ogni insidia, riesce sempre a trovare un appiglio per sopravvivere, nonostante tutto e tutti. Bisogna solo avere il coraggio di mettere da parte l’orgoglio e aprire il proprio cuore.

«Neanche io esisto senza di te» dico a voce alta.

Chris e Sofia accoglieranno questo amore? Sapranno affrontare la verità a lungo taciuta?

Be’, non vi resta che scoprirlo!

Il mio consiglio è di non lasciarvi ingannare dalle apparenze (come ha fatto Chris!) e di dare una possibilità a Sofia di farsi conoscere perché, sebbene all’inizio la odierete per la superficialità che la caratterizza, alla fine vi stupirà. È proprio su Sofia Cordero che voglio soffermarmi un momento: una figura che ha suscitato in me emozioni contrastanti. L’autrice è stata davvero molto brava a costruire questo personaggio che, dopo aver terminato la lettura, è rimasta lì, come un chiodo fisso nella mia testa. E quando un personaggio “si fa ricordare”, vuol dire che l’autrice ha svolto un buon lavoro.

Per ultimo, ma non meno importante, un merito va riconosciuto allo stile scorrevole e introspettivo di Alice Bruno che accompagna il lettore tra schermaglie d’amore e infuocati momenti di passione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close