Recensione: “SANGUE E CHAMPAGNE” di Cristina Origone

Ascoltate le parole di Elisa Mura per “SANGUE E CHAMPAGNE” di Cristina Origone, non ve ne pentirete.

“Questa novella di Cristina apre una serie, spero corposa, di gialli soft davvero coinvolgenti e deliziosi quanto lo è la copertina creata da Rocchia Design, avvalorata dalla simpatia per il protagonista e la sua spalla, e l’intreccio intrigante e ricco di bollicine.
Correte a prenderlo.”

Sinossi

Un cameriere con la passione dell’investigazione.
Uno chef accusato di tentato omicidio.
Un complicato intreccio, in cui il colpevole può essere chiunque.

È la sera di Capodanno quando sullo yatch di proprietà di Renzo Cestoni, ormeggiato nella baia di Portofino, scoppia un incendio nella cucina. Accusato di aver appiccato il fuoco è Arnaud Picard lo chef del rinomato ristorante “Le Chat Rouge”.
Simone è un giovane cameriere che si destreggia fra i tavoli in un ristorante a Recco. È un ragazzo curioso, appassionato di gialli, e ha lavorato in passato con Picard. Quando scopre che lo chef è stato accusato di tentato omicidio, decide di aiutarlo provocando l’irritazione del maresciallo Bonelli, incaricato di seguire il caso. Simone, però, continuerà a condurre delle indagini personali e si troverà invischiato in un intreccio dove un piccolo indizio, evanescente come le bollicine dello champagne, lo aiuterà a trovare il colpevole

“Sangue e Champagne” è il primo romanzo breve, autoconclusivo, della serie “The Waiter’s Investigation”.  

Titolo: Sangue e champagne

Autrice: Cristina Origone

Genere: Cozy Mystery – Giallo

Data di uscita: 30 luglio 2020

Formato: ebook e cartaceo

Prezzo: € 2,99/ € 8,00

Serie: Primo volume autoconclusivo della serie The Waiter’s investigation

Prendiamo posto al tavolo e aspettiamoci un pranzetto coi fiocchi, accompagnato da uno champagne originale e un contorno tinto di giallo. Simone saprà sicuramente consigliarci la miglior portata nel menù e insieme ci trasporterà in un’avventura investigativa in cui gli intrighi sono in cima alla lista.

Aveva deciso di fare il cameriere perché gli piaceva preparare i tavoli, organizzare la mise en place, servire i clienti, illustrare il menù, consigliare il vino o le pietanze del giorno.

Simone è il cameriere da cui tutti vorremmo essere serviti al ristorante: è competente, mai indossa il broncio davanti ai clienti come spesso capita, sempre disponibile anche col pignolo di turno. Il suo sogno è quello di fare il maître e in più ha lavorato per il famoso chef Arnaud Picard, un signore rispettabile che ora è sulla bocca di tutti a causa di un brutto incidente avvenuto la notte di Capodanno sulla baia di Portofino; un incendio che ha causato una vittima, e un’indagine che accerchia proprio lo stesso chef. Egli è appunto il fulcro di circostanze ambigue, quanto lo è il coinvolgimento di una donna le cui testimonianze non combaciano e creano confusione. 

Simone, appassionato di gialli alla Hitchcock e non solo, data anche la sua conoscenza col commissario incaricato del caso, si ritrova incatenato e incline a voler scoprire la verità su ciò che è accaduto quella notte e incastrare il vero colpevole, a costo di farlo da solo. 

Non manca però l’aiuto provvidenziale di Mameo (dovete conoscere anche l’originale) il gatto intelligente di Simone. Con lui e Simone alle calcagna, nessun fedifrago può farla franca.

Questa novella di Cristina apre una serie, spero corposa, di gialli soft davvero coinvolgenti e deliziosi quanto lo è la copertina creata da Rocchia Design, avvalorata dalla simpatia per il protagonista e la sua spalla, e l’intreccio intrigante e ricco di bollicine.
Correte a prenderlo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close