Recensione: “UNA RAGAZZA CATTIVA” di Alberto Beruffi

Nell’attesa del nuovo romanzo di Alberto Beruffi, edito Newton Compton e previsto per il 20 agosto, Katy Policante vi presenta – dello stesso autore – “UNA RAGAZZA CATTIVA”, per prepararvi domani alla recensione in anteprima di PRIMA DI MORIRE. Se temete di sbagliare, rimanete collegati qui su A libro aperto!

“L’autore presenta uno stile impeccabile: sa pennellare il contesto in cui si svolgono le azioni, mostra gli eventi rendendoli concreti, quasi palpabili, agli occhi del lettore, ne convoglia le ipotesi l’attenzione con suggestivi tocchi da vero maestro. Il finale è rocambolesco e spiazzante: tutti hanno una propria nemesi in questo romanzo, anche Pioggia stesso.”

Sinossi

Quando pensi di aver individuato il colpevole, ecco che l’autore cambia direzione
Un caso per l’ispettore Marco Pioggia
Una giovane donna strangolata. Un collegio chiuso dagli anni ottanta. Una scia di sangue inarrestabile.

Un autogrill si trasforma nell’inquietante scena di un crimine con il ritrovamento del cadavere di una delle cameriere. Si tratta di Giulia Scarpanti, figlia minore di un noto avvocato di Mantova. È stata strangolata con una corda di chitarra e le hanno messo della colla ai lati della bocca, per farla apparire sorridente. Le pareti del locale sono tappezzate di poster degli anni Ottanta e accanto al corpo viene ritrovato un piccolo carillon a forma di jukebox, che diffonde una melodia in tema con la messinscena. I macabri particolari ossessionano Mattia Manfredi, musicista dal passato tormentato, e lo inducono a collaborare con la squadra investigativa di cui fanno parte l’ispettore Marco Pioggia e Lara Tarantino, criminologa italoamericana esperta di serial killer. Ma i tre devono agire in fretta. L’assassino, ispirato dalle torbide vicende del collegio di Santo Spirito, sta per colpire ancora. 
La nuova voce del thriller italiano
La scena del crimine è agghiacciante. Sconcertanti indizi compongono un oscuro messaggio. Sarà una corsa contro il tempo per l’ispettore Marco Pioggia.

«Non è solo una trama avvincente capace di inchiodarti con occhi e mente fino alla fine. È che quando tutto questo passa, e si arriva all’ultima parola, hai voglia di ricominciare, convinta che ci siano dei particolari che hai tralasciato e che vuoi focalizzare.»
«Ho letto questo romanzo in pochissimi giorni. Ci sono molti colpi di scena e quando pensi di aver individuato l’assassino, ecco che l’autore ti svia in tutt’altra direzione, fino a portarti nel finale con un colpo di genio.»
«Un giallo appassionante, con un ritmo narrativo incalzante e una trama costruita con estrema attenzione e cura nei dettagli. Da non perdere.»

Titolo: Una Ragazza Cattiva

Autore: Alberto Beruffi

Editore: Newton Compton

Genere: Thriller

Data pubblicazione: 11 ottobre 2018

Prezzo: 2.99

Pagine: 302

Il mio percorso con i romanzi di quest’autore è stato inverso: prima ho letto la sua seconda opera, poi sono corsa a leggere questo suo primo romanzo. Il protagonista è sempre l’ispettore Pioggia, Mr Rain, come lo chiama la sua preziosa (e amata) collega Lara. Una lunga sequenza di omicidi li aspetta, un serial killer che sembra pescare nel torbido passato delle vittime partendo da un fatto, una causa scatenante che tutti vorrebbero dimenticare. Il filo conduttore è la musica indimenticabile degli anni ’80: gli omicidi, infatti, vengono studiati a tavolino e messi in scena seguendo il testo delle canzoni.

Tutto è fin troppo perfetto: sembra che l’assassino non faccia errori, che sia sempre un passo avanti rispetto alle forze dell’ordine e ai giornalisti che gli stanno dando la caccia, che abbia un gap di tempo per far perdere le proprie tracce lasciando tutti con in mano un pugno di mosche. Che cosa si nasconde nel passato tra le note, la moda, le riviste che hanno accompagnato un’intera generazione di adolescenti? L’ispettore Marco Pioggia riesce a trovare quel sottile fil rouge nella frequentazione da parte di quasi tutte le vittime di un collegio esclusivo, chiuso poi in seguito a un evento drammatico e increscioso. Seguendo un indizio che si rivela essere la scelta vincente, Pioggia scopre il tassello che improvvisamente renderà chiara ogni cosa non lasciando alcun dubbio sul colpevole e sul movente.

L’autore presenta uno stile impeccabile: sa pennellare il contesto in cui si svolgono le azioni, mostra gli eventi rendendoli concreti, quasi palpabili, agli occhi del lettore, ne convoglia le ipotesi l’attenzione con suggestivi tocchi da vero maestro. Il finale è rocambolesco e spiazzante: tutti hanno una propria nemesi in questo romanzo, anche Pioggia stesso.

Rimane una storia davvero bella, intrigante e avvolgente, come i colorati Moncler degli anni della mia gioventù spensierata. La musica irripetibile di quel periodo, le pettinature improbabili, la moda stravagante, ogni cosa apre una voragine fatta di nostalgia. La struttura del romanzo stesso, un alternarsi di passato (i fatti sono riferiti all’anno 1984) e presente, permette di confrontare continuamente ogni elemento rendendo il lettore cosciente di quante cose che oggi quasi diamo per scontate abbiano avuto inizio in quegli anni e di come tutto sia cambiato davvero in fretta.

La caratterizzazione dei personaggi è così colma di sfaccettature da renderli tridimensionali: li si ama o li si odia. L’autore usa sapientemente le pulsioni umane, evocandole per meglio descrivere l’aspetto umano di ogni personaggio presentato. È un romanzo pieno di emozioni e di adrenalina. Dovete assolutamente leggerlo!

Cinque libricini…tutti per Marco Pioggia

Katy

Un pensiero riguardo “Recensione: “UNA RAGAZZA CATTIVA” di Alberto Beruffi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close