Recensione: “P. S. MI MANCHI” di Winter Renshaw

Esce oggi, edito Newton Compton, P. S. MI MANCHI di Winter Renshaw. Lasciatevi convincere dalle parole di Emma Altieri, non ve ne pentirete.

“Vi consiglio di leggere questo romanzo perché è uno di quelli che ti scalda il cuore come una dolce carezza, come una calda coperta in un freddo inverno. Questo romanzo è la dolcezza di cui tutti abbiamo bisogno per staccare dalla vita di tutti i giorni.”

Sinossi

Sutter e Melrose non si sopportano, ma il destino li ha sempre messi l’uno sulla strada dell’altra… Cara Melrose, la prima volta che ti ho incontrata, eri una sconosciuta. La seconda volta, la mia coinquilina. La terza volta, hai chiarito che stavi per diventare la più grande spina nel fianco che avessi mai conosciuto. Canti troppo forte sotto la doccia e usi tutta l’acqua calda. Sei prepotente da morire. Mi rendi la vita molto complicata. Ma per quanto ci provi, non riesco a smettere di pensare a te. Non riesco a smettere di desiderarti. Stavo per dirtelo. Stavo per ingoiare il mio orgoglio, lasciar perdere i miei modi da bastardo e mostrarti un lato di me che nessun altro ha mai visto prima… ma poi c’è stata una confessione che ha cambiato tutte le carte in tavola; una bomba nucleare che mi ha fermato. Come ho fatto a non prevederlo, non lo saprò mai. Sutter P.S. Mi manchi.

Titolo: P. S. Mi manchi

Autore: Winter Renshaw

Editore: Newton Compton

Genere: Romance Contemporaneo

Data pubblicazione: 20 agosto 2020

Pagine: 2.56

Prezzo: 5,99

Copia digitale gentilmente offerta dalla CE

Chi non si è mai presa una cotta per il proprio migliore amico? Più o meno tutte. È sempre lui quello bello, selvaggio, con lo spirito di un cantante rock e la bellezza di un adone. Nick è proprio così e con Melrose si conoscono fin da piccoli. Sono sempre stati insieme durante tutti gli anni della loro adolescenza fino a diventare adulti. Melrose vuole diventare un’attrice affermata mentre si barcamena in una giungla di piccoli ruoli e pubblicità. Nick, invece, vuole diventare un grande musicista. La svolta avviene quando la band di Nick viene scritturata per fare da apertura ai concerti dei Maroon 5. Quando lui chiede a Melrose di raggiungerlo, lei pensa che finalmente si sia reso conto di amarla, ma non potrebbe sbagliarsi di più. Nick ha bisogno che Melrose si trasferisca nel suo appartamento per non perderlo fino al suo ritorno dalla tourné che durerà sei mesi. Purtroppo, però, Nick non ha neppure specificato che il coinquilino, Sutter, è davvero odioso, o almeno Melrose pensa che lo sia. Fin da subito fra i due è odio allo stato puro. Riusciranno a trovare un modo per andare d’accordo? Nick capirà la portata dei sentimenti di Melrose nei suoi confronti? Lo scoprirete solo leggendo!

Ed eccomi qui, mentre penso a lei, al ricordo del suo sapore dolce sulla lingua. Sarà la mia rovina. Da quando il vaso di Pandora è stato aperto, è come non avessi più il controllo su nulla. È la prima volta che mi succede.”

So già a cosa state pensando: sono tantissimi i romanzi con due migliori amici che scoprono di amarsi dopo tanto tempo, oppure quelli fra coinquilini che si odiano e poi si amano, ma posso assicurarvi che questa storia non è come tutte le altre.

Sicuramente quando ho iniziato a leggerla anch’io ho pensato queste cose, ormai il mercato è davvero saturo e riuscire a trovare una trama davvero originale diventa ogni giorno più difficile se non impossibile. Eppure, ho trovato il modo di Melrose e Sutter di approcciarsi l’uno all’altra davvero dolcissimo. Durante la lettura, più di una volta, mi sono trovata a sospirare. Questi due ti prendono davvero il cuore. Melrose è figlia di genitori famosi nel mondo della televisione, ma, al contrario di come si può pensare, non le è stato regalato nulla e si è sudata tutti i ruoli che è riuscita a interpretare.

Sutter invece è un lavoratore instancabile che sta cercando di mettere da parte dei soldi per poter assumere un avvocato e chiedere finalmente l’affidamento di suo fratello minore. Anche con lui la vita non è stata generosa e quando vede Melrose per la prima volta crede che sia un’attricetta delle tante che sta sul suo piedistallo e guarda il mondo dall’alto.

Sia Melrose che Sutter si renderanno presto conto di aver giudicato l’altro erroneamente e si accorgeranno di trovare molti punti in comune e di stare bene insieme. La vita, però, non è una serie tv e non sempre è così semplice arrivare all’happy ending.

«Sei la cosa più perfetta che abbia mai visto», le dico, allungando un braccio per accarezzarle il viso. «Non potrei mai lasciarti andare.»

Vi consiglio di leggere questo romanzo perché è uno di quelli che ti scalda il cuore come una dolce carezza, come una calda coperta in un freddo inverno. Questo romanzo è la dolcezza di cui tutti abbiamo bisogno per staccare dalla vita di tutti i giorni. Lettura per sotto l’ombrellone, ma anche per tutte le altre stagioni.

Cinque libricini per Sutter e Melrose, e sfido chiunque a non innamorarsi di questi due!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close