Recensione: “UN LUPO NEL CUORE” di Catia P. Bright

Vorrei dir tanto di UN LUPO NEL CUORE di Catia P. Bright, non vorrei mai smettere di parlarne per continuare ad emozionarmi…

Consigliatissimo per chi ama lo storico, il fantasy con qualche variante. Ma soprattutto per chi desidera perdersi tra romanticherie imperdibili, avventura, e si aspetta un happy end!

Sinossi

Gloucestershire, campagna inglese – 1824.
Sposarsi non è tutto nella vita. Se poi una brutta nomea ti perseguita da quando eri una ragazzina, meglio mettersi subito il cuore in pace e vivere libera di dire e fare quello che vuoi, senza sperare nei confetti. Così Annabelle Bright è arrivata all’età di ventuno anni, crescendo spensierata, impulsiva, fin troppo schietta e in apparenza priva di futili sogni romantici. Solo un’ombra è capace di offuscare il suo temperamento solare e positivo: il ricordo di un episodio che l’ha “marchiata” e che si riaffaccia, prepotente e rancoroso, col ritorno nella contea di una certa persona… Lord Daniel Carlington non è più il ragazzo di una volta e sa nascondere bene le tragedie che hanno popolato la sua vita, come pure la pesante eredità che grava sulla sua antica e nobile casata. Con un sorriso mozzafiato e il fascino del giramondo, sembra il ritratto della migliore e più squisita aristocrazia britannica. Eppure… Inconfessabili segreti si celano dietro a quegli occhi di smeraldo, mentre il suo incontro con Annabelle sarà l’inizio di una serie di complicazioni che lo porteranno a scontrarsi col misterioso, perfido e pericoloso Lord Salinger, mettendo a rischio le loro stesse vite.
E dunque, potranno dei cuori innamorati trionfare su tutto, persino su un destino che appare segnato e ineluttabile?

Titolo: UN LUPO NEL CUORE

Autore: Catia P. Bright

Editore: Self Publishing

Pagine: 364

Prezzo: 2.99

Gloucestershire, campagna inglese – 1824.

Signore e Signori, Mrs and Mr, cari lettori, Vi presento…

“Lord Carlington, settimo marchese di Landmark”

L’uomo più affascinante, facoltoso, misterioso, dai modi aggraziati… il più ambito da ogni Lady e da ogni madre, viene adescato nel modo meno appropriato dalla figlia dell’ex sarto, ora commerciante di stoffe più ricco del Gloucestershire.

Annabelle si ritiene bruttina e deve ancora capire – dopo aver superato da poco i vent’anni – la necessità di tutte quelle lentiggini sparse in tutto il corpo, piccola eredità della nonna. Se invece sapesse che quei piccoli puntini un giorno saranno un bel rompicapo per Daniel, tipo: da dove cominciare per?… Non solo questo per il marchese, che è ossessionato dal nauseante, avvolgente, inebriante, dolcissimo profumo di vaniglia e cannella. La ragazza – che mai immaginerebbe una sola attenzione dall’uomo dei suoi sogni – ignora che oguno dei suo difetti possa fungere da “calamita” per un uomo dai sensi così… spiccati! Non sa neanche che quel modo di definirsi “oca”, così refrattaria alle etichette e troppo espansiva, le dona ancor più fascino…

D’altronde anche lui non è perfetto, visto che nelle notti di luna piena di denuda per andare in contro alla luna!

“Lord Daniel Carlington non è più il ragazzo di una volta e sa nascondere bene le tragedie che hanno popolato la sua vita, come pure la pesante eredità che grava sulla sua antica e nobile casata.”

Questo e altri misteri condivide con Lord Salinger, con cui inizia un serrato corteggiamento alla minore delle Bright. Cosa c’è dietro, sarà attrazione, amore, gelosia o la ragazza rappresenta “marcare il territorio”?

Certo è che il Conte non delude le aspettative della famiglia del sarto, che dopo aver accasato le figlie maggiori, la scelta di Annabelle – con l’uno o l’altro pretendente – risulterebbe comunque il matrimonio più riuscito, suscitando anche qualche invidia. Già, dovete mettere in conto anche l’antagonista, anche se per rendere l’idea necessiterei di termini meno ortodossi…

Se immaginate che “Il lupo nel cuore” sia solo una mera diatriba d’amore, un piccolo dubbio da chiarire per arrivare al classico matrimonio di convenienza, scordatelo! È pur vero che le atmosfere Regency dei balli potrebbero indurvi a conclusioni affrettate, ma no, qui c’è quel tocco di genio e fantasia che si sposano bene con il periodo storico, rispettoso delle etichette da tutti tranne per… ormai lo sapete e non vi resta che verificare!

Non troppo si può svelare di questo romanzo meraviglioso e complesso nel suo intreccio. A renderlo intrigato tante piccole sfaccettature che servono a chiarire la condizione del marchese. Quando si parla di mutaforma dovete usare tanta fantasia stando al passo con la penna, per non perdere particolari importanti. Impossibile dopo il gran fenomeno della saga di Twilight non fare paragoni; anche se con Il lupo nel cuore non mostra similitudini, in entrambi c’è l’amore impossibile da “vivere” e la fantasia vola anche ai momenti più intimi: “succederà come con Bella ed Edward?”…

Tutto è estremamente perfetto ne Il lupo del cuore. Curato nei dettagli, perfette le ambientazioni, i personaggi sono ben delineati. La scrittura fluida, brillante e accattivante di Catia P. Bright infonde la continua voglia di insinuarsi nella vita dei protagonisti, scavando nei segreti più nascosti.

Annabelle è semplicemente complicata: bella, perfetta ma insicura di una bellezza che poche volte viene ostentata. Le curve morbide sono un vero attentato per qualunque maschio; la sua schiettezza spiazza e incanta in quell’ambito così “bacchettone”. Daniel al contrario è ligio alle regole e spicca per la generosità che lo accomuna alla defunta madre. Avvolto ancora dal dolore di una morte ingiusta, si fa uomo temendo la stessa fine per la futura marchesa di Landmark.

L’amore è messo in primo piano, e non solo per i protagonisti: i coniugi Bright ne sono l’emblema, bello anche quello sofferto tra Kath e Peter, seppur più acerbo. Quasi tre generazioni a confronto, tre sentimenti da scoprire che vi terranno incollati grazie anche alla moltitudine dei colpi di scena!

Consigliatissimo per chi ama lo storico, il fantasy con qualche variante. Ma soprattutto per chi desidera perdersi tra romanticherie imperdibili, avventura, e si aspetta un happy end!

Piccola parentesi personale: questo romanzo mi ha fatto impazzire, proprio come il vampiro più famoso. Grazie Catia ❤, sono rammaricata di non aver conosciuto prima Daniel e Annabelle, che non hanno nulla da invidiare a qualsiasi altra storia che si è guadagnata il grande schermo! Grazie per le infinite emozioni, di come hai fatto crescere l’amore, la delicatezza con cui lo hai avvolto. Grazie anche per le scene più “cruente” che hanno innalzato il ritmo e i battiti del cuore. Grata davvero per questa meraviglia! Tra poco “Un amore in pericolo”, per me e tutti i lettori del blog!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close