Recensione: “IL SENTIERO DEGLI EDELWEISS” di Cristiano Pedrini

La bravissima Simona La Corte ci presenta la sua ultima lettura, portandoci ne “IL SENTIERO DEGLI EDELWEISS” Cristiano Pedrini.

Sinossi

L’arrivo dello zelante avvocato Lukas Bauer nel pittoresco villaggio di Ozval, tra le montagne del Sud Tirolo, scuote la tranquillità dei suoi abitanti. Bauer è intenzionato a rintracciare un ragazzo di nome Emil von Leiss e risolvere il caso della sua scomparsa. Ma quello che doveva essere un semplice incarico, acquista risvolti sempre più enigmatici che faranno comprendere a Lukas il prezzo da pagare per proteggere quanto di più prezioso custodiscono quelle montagne. Un tesoro che Emil ha intenzione di preservare, trovando in Lukas un prezioso alleato che sarà pronto a difenderlo, come gli edelweiss, i fiori meravigliosi che tanto decantano le leggende del luogo, così ben custoditi che nessuno può coglierli senza morire.

Autore: Cristiano Pedrini
Genere: Narrativa
Formato cartaceo 14×21
Formato ebook: epub/mobi e pdf
Pagine 188
Pubblicato con Youcanprint
ISBN: Prossimamente
AIS: Prossimamente
Prezzo di copertina: cartaceo: ebook € 2,99

Copia digitale gentilmente offerta dall’autore

Cristiano Pedrini torna con un romanzo di narrativa dalle tinte delicate e, al contempo, misteriose.

Lukas Bauer è un giovane avvocato che lavora per un prestigioso studio legale di Vienna. Viene mandato a Ozval per rintracciare un giovane: Emil von Leiss.

«Una manciata di case, alcune in ottimo stato, altre alquanto malmesse che mostrano i segni del tempo e di una scarsa manutenzione, balconi fioriti, insegne scolpite nel legno, una via principale, qualche vicolo laterale, nulla degno di nota…»

Ozval è un luogo ameno, immerso nella natura, all’apparenza tranquillo… Ma se quella tranquillità nascondesse un segreto che stravolgerebbe il destino di molti?

Emil non è il ragazzo scappato di casa che immagina Lukas. Ben presto, lui scoprirà che quel giovane uomo, che sembra in perfetta sintonia con la natura circostante, porta sulle spalle il peso di una gravosa eredità.

“Gli bastò osservarlo, immerso nella luce del sole, immobile, seduto su quel grande masso, circondato dalle acque che scorrevano incessanti, per trasformarlo di nuovo ai suoi occhi in qualcuno che sembrava vivere in perfetta simbiosi in un mondo che lo accoglieva come individuo senza ipocrisie, né falsità.”

La ricerca della verità conduce Lukas alla scoperta di sentieri pericolosi non solo tra le montagne, ma anche tra i vicoli più impervi della propria coscienza, e la lotta interiore che affronta lo obbliga a fare delle scelte… che, ovviamente, non svelerò per non rovinarvi il piacere della lettura!

Emil e Lukas non si conoscono, eppure nel momento in cui si incontrano scatta una magia, la stessa legata alla leggenda di quell’Edelweiss, il fiore che cresce sulle montagne e che resiste alle intemperie; fragile e forte allo stesso tempo; un fiore che bisogna cercare con attenzione e, una volta trovato, prendersene cura.

Un Edelweiss e un Krampus, un essere puro e un’entità demoniaca… due opposti che si attraggono. Ma Emil e Lukas sono davvero agli antipodi? E se la ricerca della verità fosse solo l’inizio di una conoscenza più profonda, più intima e personale? Se quel luogo incantato esercitasse nei loro cuori la magia più antica, quella dell’amore?

“Amare, comprendersi e vivere unicamente nei pensieri e nelle azioni dell’altro.”

Cristiano Pedrini ha dato vita a un’opera molto particolare, una lettura diversa che si stacca dal genere Romance, ma che non perde alcune delle sue caratteristiche, come la predominanza dei sentimenti che condizionano le azioni dei personaggi. Il romanzo si snoda su due livelli: uno investigativo e l’altro più individuale. I personaggi, anche quelli secondari, giocano un ruolo determinante e ognuno di essi è stato ben caratterizzato. Le descrizioni dei luoghi sono minuziose, a tal punto che mi hanno permesso di immergermi nella storia e di sentirmi circondata dagli odori, dai colori e dai suoni delle montagne. Ho trovato solo troppo repentino l’evolversi dei sentimenti di Lukas, per cui avrei voluto un maggiore approfondimento nel raccontare il suo cambiamento dall’incontro con Emil alle sue scelte finali.

A parte queste osservazioni personali, il mio giudizio iniziale rimane positivo e meritevole di quattro “magici” libricini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close