Recensione: “HO IMPARATO A ODIARTI” di Vi Keeland & Penelope Ward

“HO IMPARATO A ODIARTI” di Vi Keeland & Penelope Ward – edito Newton Compton – ha superato davvero le mie aspettative, soprattutto per l’intensità…

“L’innegabile bravura delle autrici, riesce a vestire i cliché con abiti da sera, dando innovazione, eleganza e l’eros necessario al testo. Quante liste abbiamo letto, sul grande schermo o in altri romanzi; ma in “Ho imparato a odiarti” ho trovato tanti spunti che lo rendono davvero unico.”

Sinossi

Bestseller del New York Times
Dalle autrici di I want you

Tutto è iniziato con un misterioso biglietto cucito dentro un abito nuziale. Ero andata in un negozio dell’usato per disfarmi del mio vestito da sposa, così da togliermi di torno la rappresentazione in pizzo e merletti del mio fallimento sentimentale. E tra le cianfrusaglie ho scoperto che qualcuno aveva avuto la stessa idea. Così ho dato un’occhiata al meraviglioso modello a sirena di qualche altra relazione andata in frantumi e, con sorpresa, ho trovato il misterioso messaggio: “Grazie per aver trasformato ogni mio sogno in realtà”. C’era anche una firma: Reed Eastwood, apparentemente l’uomo più romantico che sia mai esistito. Non sono riuscita a trattenere la curiosità. Non solo l’ho cercato, scoprendo che è bellissimo, ma ho anche deciso che avrei fatto di tutto per capire che cosa abbia mandato in frantumi il suo fidanzamento. Chi l’avrebbe mai detto che per uno strano scherzo del destino sarebbe diventato il mio capo?
La coppia più irriverente del romanzo rosa
«Vi Keeland e Penelope Ward insieme fanno scintille, aspetto con impazienza le prossime collaborazioni!»
Raine Miller, autrice bestseller del New York Times
«Mi emoziono ogni volta che queste due autrici annunciano un nuovo libro!»
«Stupendo, stupendo, stupendo!»

Titolo: HO IMPARATO A ODIARTI

Autori: Vi Keeland & Penelope Ward

Editore: Newton Compton

Genere: Romance Contemporaneo

Data pubblicazione: 18 luglio 2020

Pagine: 309 Prezzo: 5.99

Charlotte ha un sogno: innamorarsi e sposarsi, per avere qualcuno che l’ami tutta una vita. Un desiderio come tanti, e che in molte riescono ad acciuffare, pronunciando un sì con indosso l’abito dei sogni; eppure la Darling si trova costretta a venderlo come “brutto ricordo” per incantarsi davanti un “mucchio” di piume che cela un piccolo segreto. Un baratto fruttuoso, un vero bottino vedendolo a posteriori.

Una bellissima frase d’amore, rubata a un poeta, riaccende la speranza dando la convinzione a Charlotte che gli uomini non sono poi tutti uguali a Todd. Inizia la caccia al tesoro, con ardue e tenaci premesse, ma con uno spiraglio che permette al cuore della giovane di incontrare l’esatta metà mancante in Reed Eastwood.

Quest’ultimo – ricco immobiliarista di Manatthan – affianca la saggia nonna Iris nella consolidata attività di famiglia; una vita votata al lavoro, chiusa ai sentimenti dopo la cocente delusione con Allison, il cui epilogo è completamente avvolto nel mistero.

Due anime si incontrano e si scoprono affini. Da una parte c’è l’entusiasmo di ricominciare, dall’altra una paura incomprensibile. Il punto di incontro avviene su di un foglio, ove vengono appuntate una serie di cose da fare prima di… una bucket list, meglio conosciuta con il nome di Lista chissene fotte. Nuove esperienze da condividere insieme, per consolidare un rapporto che deve essere solo di amicizia.

«Possiamo essere amici di lista dei desideri… o nel mio caso amici chissene fotte. (…) Potremmo essere i migliori sostenitori l’uno dell’altra»

Ma tra un punto e l’altro, condividendo un’esperienza appena fuori ai limiti, un piccolo imprevisto scoperchierà il vaso di Pandora, svelando bugie, timori e il vero peso di un sentimento nuovo, che nulla ha a che fare con l’amicizia.

Una lunga staffetta a tappe alterne, che li vede insieme, separati, amici complici e di nuovo lontani… fino al sospirato happy end. Ma quante difficoltà dovranno affrontare lungo quel percorso? Soprattutto, riusciranno a spuntare ogni obiettivo della chissene fotte List?

Sono arrivata alla fine in tempo record, impossibilitata a mollare grazie ai continui colpi di scena. Un incontro esilarante, dopo aver letto un bigliettino capace di trasformare il più freddo degli sguardi in un paio di occhi a cuoricino. Scintille di irritazione, vergogna e passione scaturiscono appena si incontrano in uno strano appuntamento; penserete a un colloquio di lavoro, ma siete davvero fuori strada. Certe volte basta il piagnisteo necessario nel posto giusto… per cambiare le sorti di un destino che già una volta si è fatto beffe di Charlotte. Poi lungo un corridoio, la neoassunta capisce che non l’aspetta una vita facile tra le quattro mura della Estwood.

Due protagonisti così diversi per estrazione sociale e negli interessi, ma che condividono la stessa sfortuna in amore. Ho adorato questi due personaggi, ma non meno Iris, illuminante in più di una situazione. Max, dal canto suo, con i suoi modi così diretti, avrà in pugno il futuro di Reed: una sola parola potrebbe cambiare le sorti… Come in un film, tutti gli attori rivestono perfettamente il ruolo assegnato, capaci di far arrivare forti emozioni al lettore.

L’innegabile bravura delle autrici, riesce a vestire i cliché con abiti da sera, dando innovazione, eleganza e l’eros necessario al testo. Quante liste abbiamo letto, sul grande schermo o in altri romanzi; ma in “Ho imparato a odiarti” ho trovato tanti spunti che lo rendono davvero unico.

Lo consiglio perché essendo un romanzo all’apparenza leggero, saprà stupirvi con la sua sensibilità, per gli argomenti toccati. Non mancheranno battute esilaranti capaci di strapparvi più di un sorriso; poi volete perdervi Reed? Non lo dico solo perché bellissimo, capace di incantarvi… vi coinvolgerà con ogni lato del suo carattere.

I miei complimenti a Penelope Ward e Vi Keeland, per l’ennesima volta accoppiata vincente!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close