Review Party: “TRE PASSI DIETRO – SULLE TRACCE DI SARAH” di Giada Obelisco

La bravissima Elisa Mura, partecipa per A libro aperto, al Review Party di “TRE PASSI DIETRO – SULLE TRACCE DI SARAH” di Giada Obelisco.

Sinossi


Robert Jordan, ex agente dell’NSA e capo della polizia di Portland, ha perso la moglie Megan sedici mesi prima in un’esplosione.
Proprio mentre sta cercando di superare il dolore, una serie di circostanze lo mette sulle tracce di Sarah Thompson, una ladra di gioielli che sembra avere qualcosa a che fare con il passato di Megan e forse con la sua morte.
Questo riaccenderà l’ossessione di Robert e lo porterà a inseguire Sarah tra Andalucia e Lisbona, fino ad arrivare a una verità insospettata che rimetterà in gioco tutta la sua vita.
Chi è Sarah? Quali segreti nasconde?

“Tre passi dietro” è la storia di un amore che va oltre lo spazio e il tempo, che va oltre ciò che è visibile agli occhi.
È una fuga attraverso l’Europa, una caccia, un diamante, un mistero da svelare tassello dopo tassello.
È un paio di Converse rosa e un profumo rimasto nei cassetti, sulla pelle.
È dolore, adrenalina, passione.
È una doccia ghiacciata e un fuoco che brucia tutto ciò che incontra.

Titolo: Tre passi indietro – Sulle tracce di Sara
Autore: Giada Obelisco
Editore: Self Amazon
Genere: Romance- Azione- Thriller

“Ovunque andrai io ci sarò sempre, tre passi dietro te.”

Finalmente, rieccoci a parlare della trilogia della Scrittrice Giada Obelisco, nientemeno con il terzo capitolo che ci conduce – lacrimuccia – al gran finale della storia di Robert e Megan, un epilogo molto sofferto, giusto, che fa girare le ultime pagine con il cuore in gola.
L’autrice ci trasporta in mezzo a un tripudio di paesaggi d’impatto, descritti tanto bene da ritrovarcisi all’interno, luoghi che trasmettono calore anche nelle giornate più plumbee. Passeggiamo per le spiagge assolate della Riviera Ligure, giriamo nelle strade dell’affascinante Andalusia, per poi passare in quelle di Lisbona. Ritroviamo un Robert sofferente a causa della persona che amava più di sé stesso, sua moglie. 

«Dicono che pian piano diventi più facile, ma non è così.»
«Tutte le sere aspetti che il sonno ti intontisca e ti impedisca di pensare, e a volte funziona. Ma tutte le mattine ricomincia da capo. Tutte le mattine. E non è mai meglio.»

Dopo mesi lei è sempre il suo primo pensiero, dovunque si trovi, e solo la vicinanza di chi gli vuole bene allevia la sua solitudine, – tra amici e nuovi legami ritrovati dal volume precedente – tanto che inizia, adagio, a guardare avanti, ricostruire un futuro e rassegnarsi affinché Megan resti un bellissimo ricordo. Questo, però, fino a quando il suo scavare non lo fa incappare nella misteriosa Sarah Thompson, – complici fastidiose telefonate silenziose -, una ladra di gioielli talentuosa ed esperta ingannatrice, ma che si sta cacciando nei guai. Robert sospetta che dietro l’identità di Sara si celi qualcuna di sua conoscenza, una ragazza che aveva un legame forte con la sua Megan. 

Si piantò le unghie in una coscia per mantenere il controllo, mentre le immagini della notte precedente la raggiungevano una dopo l’altra come tanti pugni, compreso il telefono lanciato in mare dopo aver chiuso una conversazione muta.

Insieme a Robert e Sarah viviamo un’avventura movimentata a caccia di preziosi, a truffare egocentrici miliardari in un gioco di ruoli ben congeniato. Una trama costellata da molti colpi di scena e dal pathos immancabile. Ho sofferto insieme a Robert, prima, durante e alla fine del suo percorso; non ho subito giudicato le azioni dell’altro personaggio, che oltre a lui tiene in piedi il romanzo, e non me ne sono pentita, mentre ho digerito meno Paige, ma ci sta! Devo aggiungere un commento su come è scritto? Perfetto.
Fate tre passi indietro e godetevelo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close