Review Tour: “LA PROPOSTA DI UN GENTILUOMO” di Julia Quinn

Un vero onore, oltre che piacere, partecipare a questo Review Tour. “LA PROPOSTA DI UN GENTILUOMO” di Julia Quinn, chiude l’evento, ma restate collegati al blog, che arriverò prestissimo con le recensioni dei volumi precedenti. Grazie infinite a Mondadori.

Sinossi

Sophie Beckett discende da una nobilissima famiglia, ma non ha mai avuto una vita facile. Niente feste, coccole, agi per lei: è infatti la figlia illegittima del conte di Penwood ed è sempre stata trattata come una domestica, soprattutto dopo che il padre, morendo, l’ha lasciata sola con la matrigna e le sorellastre.

Mai e poi mai avrebbe immaginato di partecipare un giorno al celebre ballo in maschera di Lady Bridgerton. Né tanto meno di incontrarvi un principe azzurro che stesse aspettando proprio lei. Eppure, mentre volteggia leggera tra le forti braccia del bellissimo Benedict, secondogenito della famiglia, le sembra quasi impossibile che quell’incantesimo debba dissolversi allo scoccare della mezzanotte. Non dimenticherà mai quella serata, ne è sicura.

Neanche Benedict potrà scordare la sensazione provata danzando con quella sconosciuta.

Chi si celava dietro quella maschera?

Il giovane ha giurato a se stesso che l’avrebbe scoperto, per poi sposarla. Ma quando, anni dopo, conosce casualmente Sophie, che crede una cameriera, il suo proposito vacilla: è giunta l’ora di porre fine alla ricerca della misteriosa ragazza che gli ha rapito il cuore e abbandonarsi a un nuovo sentimento?

Perché certo Sophie non poteva essere al ballo… oppure sì?

Titolo: La proposta del gentiluomo

Autore: Julia Quinn

Collana: Bestsellers

ISBN: 9788804724292

372 pagine

Prezzo: € 14,50

Cartaceo

In vendita dal 1 settembre 2020

Copia gentilmente fornita dalla CE

Benvenuti nella grande famiglia dei Bridgerton. Sono davvero felice di presentarvi alcuni di loro, che saranno i protagonisti di una lunga e imperdibile Saga. In particolarmondo cercherò di insinuarmi nella vita del secondogenito Benedict, con l’intento di incuriosirvi e recuperare anche i precedenti volumi, se non l’avete già fatto: “Il Duca e io” e “Il visconte che mi amava”.

Non troppo lontano dall’abitazione dei Brigerton – ove si sarebbe svolto un ballo in maschera – una ragazza si sta preparando al “debutto”. Senza incantesimi, ma con l’affetto e la complicità di chi le vuol bene, si sta adoperando per diventare la dama più bella. Un risultato insperato, che non aveva messo in conto il colpo di fulmine, in una notte piena di stelle.

“Benedict capì all’improvviso che quel che più colpiva in lei era che sembrava così incredibilmente felice. Felice di trovarsi lì, felice di essere se stessa. Felice in un modo che Benedict dubitava di avere mai sperimentato. La sua vita era ricchissima di soddisfazioni, aveva sette magnifici fratelli, una madre dolcissima, e un sacco di amici. Ma questa donna… Questa donna conosceva la gioia.”

La gioia è un sentimento contagioso, che lo porterà a cercarla ovunque; ma la maschera della donna misteriosa, oltre all’identità, è riuscita a celare troppi segreti, tenendo per sé anche il dettaglio più insignificante e necessario per ritrovarla.

Benedict si scoprirà a percorrere un sentiero pieno di ricordi, ricco di odori indimenticabili, di tocchi proibiti, di labbra assetate che aspettano di rinfrancarsi con nuove esplorazioni… fino a che non ci si arrende all’ineluttabile destino: la dama d’argento è stata solo un’illusione, come l’idea di renderla sua sposa appena avesse avuto l’occasione di riabbracciarla.

Scorre il tempo, come cambiano gli umori: in un battibaleno. La gioia è svanita soppiantata dall’amarezza e dall’apatia. Tutto viene a noia, anche quelle serate goliardiche a cui un Anthony più giovane o il fratello minore Colin non avrebbero mai rinunciato. Forse è proprio “per far qualcosa”, per non rimuginare ancora su, che Ben partecipa ad una festa dai risvolti inaspettati!

Stavolta, è tra note più stonate, che incontra un’altra giovane: Sophia Beckett. Costei non appartiene al mondo dei Brigerton, non frequenta balli, non può neanche anelare a un buon partito; ma anche se povera, non le è proibito sognare. Sophia vorrebbe un amore da fiaba, con tanto di principe azzurro, una nidiata di bambini, un futuro privo di nuvole… e ha una sola certezza: non sarà mai l’amante di un uomo potente con il rischio di generare un figlio illegittimo. Lei è il frutto di una relazione clandestina; suo padre non è altri che il conte di Penwood, e nonostante ciò ha avuto una vita alla stregua di una servetta, costretta a subire le angherie di una matrigna e due sorellastre. Ma la ragazza è nobile d’animo e di una bellezza semplice e sconvolgente, che non passa inosservata a Benedict. Quest’ultimo non vuole perdere colei che l’ha riportato in vita, che gli ha risvegliato i sensi… che l’ha fatto tornare ad AMARE.

Le propone un accordo, all’apparenza conveniente per entrambi, ma che viola i sani principi di una donna piena di virtù. Cieco ed egoista, forte dell’incontrollabile elettricità tra i due, Benedict così pieno di sé, rischia di perdere anche questa occasione, fino a quando… cade ogni tipo di maschera, mostrando la soluzione per vivere l’happy end, proprio quello delle fiabe.

«Odiami pure, posso sopportarlo. Quello che non posso sopportare è di vivere senza di te»

Dopo aver letto i primi due volumi “Il Duca e io” e “Il visconte che mi amava”, ci si chiede cosa aspettarci dopo la figlia maggiore dei Bridgerton con la sua storia al cardiopalma, e dopo aver scoperto il gran cuore di Anthony; il pezzo da novanta ha trovato moglie, e si pensa che al secondogenito maschio siano riservati gli scarti. Invece è qui che Julia Quinn è pronta a stupire, a suon di sguardi, con la stretta di un ballo, con quella complicità immediata e reciproca che crea un’empatia incredibile tra i personaggi e il lettore; ogni tipo di sentimento è amplificato all’ennesima potenza.

Sarà impossibile non comprendere le paure di Sophia, che aprirà un mondo di consapevolezze anche a chi ha reticenza verso il genere storico. La condizione di figlia illegittima, di servetta, la possibilità di contrarre matrimonio con chi appartiene a una classe diversa… tante sfaccettature e minuscoli particolari che lo rendono unico.

Benedict ha un nome che inizia con la B, che lo identifica come secondo, appunto di serie B. Dietro un nome importante – anche se non titolato – nasconde fragilità inimmaginabili. Bellissimo anche il suo percorso interiore che va di pari passo a quello di Sophia. Due anime gemelle, che si sanno riconoscere all’istante e che lottano per ottenere una giustizia che non è solo personale. Adoro Violet, impossibile non carpire la sua indole già dai primi volumi, ma qui sarà illuminante. Vi innamorerete di un altro personaggio, che vedrete all’angolo per tanto tempo: Posy avrà il suo favoloso riscatto.

Grazie a “Le cronache mondane di Lady Whistledown”, ogni romanzo della serie assume quell’aria frivola necessaria a spezzare il ritmo, aiutando anche il cambio di scena; a chiudere il cerchio o da intro a un nuovo “evento”, trovo anche questo “personaggio” – che non rimarrà avvolto nel mistero per sempre – davvero geniale. Il pettegolezzo trova sempre riscontro nella realtà, gonfiato o meno,  toccherà a voi verificare.

Per ogni parola scritta, per ogni battito impazzito che ho dovuto controllare, per l’amore infinito che si respira tra le quattro mura (si fa per dire!) dei Bridgerton, dovete assolutamente La proposta di un gentiluomo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close