Doppia recensione: “EDEN IN THE DARK” di Arianna Di Luna

Esce oggi “EDEN IN THE DARK” di Arianna Di Luna, e per l’occasione A libro aperto si è fatto in due con la doppia recensione di Lorena e Lolly Black.

Sinossi

A ventotto anni Crowley Asker aveva tutto ciò che si potesse desiderare: il talento, la fama, la ricchezza, e tutti i privilegi che solo un atleta del suo calibro può permettersi. Ma la smania di onnipotenza ha un prezzo, e questo, Crowley l’ha imparato a proprie spese: oltrepassare il confine tra ring e vita reale ha messo fine a tutto. Ora, alla soglia dei trent’anni, vive la sua vita lontano dai riflettori. Il mondo lo considera un assassino spietato, nessuno lo ha mai perdonato. Crowley ha perso tutto, e ora si sposta di città in città nel tentativo di sfuggire all’ombra nera che lo perseguita. E la sua prossima tappa è Greycliff, in Ontario.
Eden Blanchard ha appena compiuto vent’anni e del mondo conosce la parte peggiore. Figlia unica di una donna non vedente, vive ai margini di quella città soffocante e ipocrita che odia con tutta se stessa. I boschi sono la sua vera casa. La natura, a differenza delle persone non la spaventa. La natura non è malvagia, le persone lo sono quasi sempre, Eden lo ha sperimentato sulla propria pelle. Nonostante la diffidenza che nutre nei confronti degli uomini, il nuovo arrivato desta immediatamente la sua curiosità: ha affittato un cottage a poca distanza dalla sua casa mobile, ma è talmente schivo che nessuno lo ha mai visto in faccia, nessuno conosce il suo nome. Eden sa che non dovrebbe impicciarsi, ma quell’uomo rappresenta un mistero irrisolvibile e di fronte ai suoi modi bruschi la ragazza non riesce a tenere a freno la lingua. Tra di loro sono subito scintille pronte ad appiccare un incendio.
Eden e Crowley non potrebbero essere più diversi, eppure ciascuno ha qualcosa di cui l’altro ha estremo bisogno: Eden deve imparare a difendersi.
Crowley deve imparare a fidarsi.

TITOLO: EDEN IN THE DARK

AUTORE: ARIANNA DI LUNA

PAGINE: 350 Circa

PREORDER: disponibile dal 28 agosto

DATA DI USCITA : 7 SETTEMBRE 2020

Disponibile su Amazon e in Kindle Unlimited

PREZZO: 2.99

Il freddo canadese e il caldo californiano sono due mondi totalmente opposti, inimmaginabile pensare che ci sia qualcosa ad accomunarli. Così come riesce difficile credere che tra Crowley ed Eden tutto possa finir bene.
Due stelle che brillano di luce propria, ma non ne sono consapevoli.
Lui risoluto a espiare le sue colpe incurante del pensiero di chi lo attende a Los Angeles, dovrà rivedere le regole che ha deciso di seguire e far sue.

“…quella che da qualche tempo a questa parte inquina i miei pensieri…”

Agli occhi di Crow lei è troppo piccola, troppo pura, troppo ingenua e indifesa. È troppo tutto e lui non si sente abbastanza.
Al contrario, Eden è quella che si definisce una “tipa tosta”, spavalda quando serve celare la paura, ingegnosa nel far scappare a gambe levate turisti indesiderati. Ma non aveva messo in conto che un giorno il vicino di casa avrebbe voluto tenerlo legato a sé.

“Non coltivo l’idea che possa innamorarsi di me, ma non sono così stupida da non ammettere che ci spero.”

Un costume bianco, l’aurora boreale, un libro da leggere a voce alta, il bosco, il freddo e il caldo. Il paradenti.
Il viscerale bisogno di cedere è pronto a prendere il possesso di due anime ferite più di quanto non lo siano i loro corpi.
La collisione dei due mondi è inevitabile e l’inarrestabile destino gioca la sua ultima carta: chi vincerà? L’amore o la paura? Venire a patti con sé stessi è la cosa più difficile da fare e accettare.

Le trame di Arianna di Luna sono sempre così vivide e piene da trascinarti nella storia. Un inizio scoppiettante a suon di ironia e mistero, rallenta un po’ subito dopo, per poi tornare a un ritmo molto più incalzante.
Non mancano le scene hot descritte con grande abilità. Così come si ride, si sbuffa, si sorride e ci si rattrista. In poche parole, è una sorta di montagne russe delle emozioni. E in questo la Di Luna è magistrale.

“Uno di quei sogni in cui corri per scappare da qualcosa e alla fine ti accorgi che non aspetti altro che essere presa e divorata. Non deve essere così. Non è giusto che sia così.”

Quanti di voi sarebbero disposti a sopportare un peso sulla coscienza così forte da non riuscire a essere più se stessi? Che cosa fareste se un giorno un vostro sbaglio si rivelasse fatale per la propria esistenza?

Per Crowley Asker non è stato facile affrontare la dura realtà: sono passati due anni da quell’incidente, eppure nulla sembra placare il suo tormento.

Ricchezza, combattimenti, assassinio… sono davvero questi gli elementi che caratterizzano Crowley? Per l’opinione pubblica, sì. E quando la cattiva fama lo sovrasta e si appropria della sua anima, l’atleta decide di spostarsi continuamente di città in città, nel tentativo di contrastare i propri demoni.

L’arrivo a Greycliff, in Ontario, segnerà una svolta? Difficile dirlo quando i presupposti non sono quelli sperati. Rimanere anonimi e non dare nell’occhio sembrano essere obiettivi ben lontani da quelli prefissati.

Un’insolente ragazzina, Eden Blanchard, incuriosita dalla presenza di un individuo piuttosto schivo, cercherà di mettere il becco nel cottage che il suo vicino ha appena affittato. Cresciuta nel bosco, nella sua casa mobile, sa bene come muoversi nella radura. La sua anima selvaggia la porterà a rapportarsi con il nuovo arrivato allo stesso modo in cui si pone con la natura. Ma si sa, non sempre la realtà è ciò che sembra e quando la vicinanza con l’uomo misterioso inizierà a diventare pericolosa, le sicurezze inizieranno a vacillare e alcuni muri cominceranno a crollare.

La penna di Arianna, come al solito, non delude. Gli avvenimenti iniziali partono mantenendo ritmi regolari, per poi sfociare in un andamento più incalzante, dove curiosità e carica erotica si uniscono per dare vita a un mix di emozioni che esplodono e travolgono in pieno. Gli argomenti trattati sono importanti e affrontati con impegno, avrei gradito però un maggiore approfondimento sul passato della protagonista; una situazione abbastanza pesante e reale da lasciare l’amaro in bocca. Ho odiato la persona coinvolta in tale vicenda e, sinceramente, ho sperato fino all’ultimo per lui un percorso diverso da quello che gli è stato concesso. Ma se l’autrice, in questo caso, è stata clemente, vi assicuro che con voi lettori non lo sarà; prendetevi tutte le emozioni che sarà in grado di regalarvi e stipateli nel vostro cuore, sono sicura che i personaggi troveranno un posticino speciale in ognuno di voi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close