Cara Autrice ti scriviamo… LINDA KENT

Cara Autrice ti scrivo, all’occorrenza cambierà nome – in Cara Autrice ti scriviamo… – e faccia. A dir la verità, ci mettiamo la faccia, che poi, è il motto di A libro aperto.

Dopo il piccolo stop estivo, ripartiamo con una novità: la doppia intervista. Come in un vero salotto, Simona La Corte e io, accogliamo con molto entusiasmo…

LINDA KENT

Sono felice di essere qui con voi… il vostro entusiasmo è anche il mio! Vi ringrazio per avermi accolta con tanta simpatia, e abbraccio virtualmente tutte le amiche di “A libro aperto”.


MAIKA MEDICI

1M Per le lettrici, l’autrice è colei che passa le ore tra pagine bianche inventando il “miracolo” capace di far estraniare dalla solita routine. Chi è Linda Kent, al di là della penna?

1L Una donna come tante, che divide la propria giornata tra mille impegni. Ho imparato a ritagliarmi il tempo per scrivere, ma non è mai stato semplice. Dedico alla scrittura i momenti che dovrebbero essere di riposo o di relax, ma in questo sono molto fortunata, perché nulla mi dà piacere o mi diverte quanto scrivere.

4M Legandomi alla domanda di Simona, hai mai pensato a un cambio di genere? Aggiungo una domanda un po’ fantasiosa: per un cachet d’ingaggio da paura (e profumate royalties), cederesti alla richiesta di un genere che non hai mai preso in considerazione?

4L Un romanzo contemporaneo… perché no? Che racconti emozioni, anche lontane dal rosa o dal romance. Niente thriller, però, né horror o noir. E nemmeno erotici.

8M Una lunga bibliografia in self publishing che si alterna alla collaborazione con Mondadori – per la collana I Romanzi: autonomia che richiede dispendio di energie, per poi rilassarsi con una grande CE. C’è bisogno di entrambe le esperienze per non perdere mai la giusta adrenalina?

8L Esperienze bellissime entrambe, e aggiungo anche quella differente, ma non meno entusiasmante, vissuta con Amazon Publishing, per la pubblicazione della serie “I Custodi di Scozia”. Ho imparato molto, in tutte e tre le occasioni. Adrenalina sempre, in realtà non mi rilasso mai, nemmeno quando pubblico con una grande CE. Anche in questo caso, consegno il testo accuratamente editato, come se dovessi pubblicarlo in self.

9M Quant’è cambiata l’editoria dai tuoi esordi? Saresti disposta a mettere la voce – a un tuo romanzo – per la versione audiolibro?

9L Il self publishing ha cambiato moltissimo le carte in tavola, così come il massiccio avvento degli e-reader e di conseguenza degli e-book. Ancora nel 2013, quando ho esordito con Mondadori, le lettrici di romance storici si rivolgevano quasi esclusivamente alle edicole per i loro acquisti, e le CE di riferimento erano in pratica soltanto Mondadori e Harlequin.

Un audiolibro… perché no?

11M Ci si considera mai arrivati in questo mestiere?

Mai. C’è sempre un altro libro che aspetta di essere scritto, e dev’essere migliore del precedente. Una sfida che affronto ogni volta con entusiasmo ed emozione, rimettendomi in gioco.


LINDA KENT

2M Quando e come nasce il primo approccio con la scrittura? Ricordi la tua prima pubblicazione e le emozioni di quel momento?

Il profumo delle rose selvatiche di [Linda Kent, Cora Graphics]

2L Certo che lo ricordo! “Il profumo delle rose selvatiche” avrà sempre un posto speciale nel mio cuore. Una storia nata quasi per caso, e devo all’incoraggiamento di una cara amica l’aver deciso di inviare il manoscritto alla Mondadori, per I Romanzi Classic. Dopo quasi tre mesi, avevo quasi perduto le speranze. Potete immaginare la mia gioia quando mi hanno comunicato che il romanzo era piaciuto molto e che sarebbe stato pubblicato l’anno successivo, ovvero nel febbraio 2013.

Clicca sulla foto per visualizzare la recensione

5S ORGOGLIO E SENTIMENTO è un omaggio alla grande Jane Austen. Chi è invece l’autrice Romance che ti ha avvicinata a questo genere?

5L La grandissima Heyer, ma anche autrici contemporanee come Mary Balogh e Lisa Kleypas. E molte altre, i cui romanzi ancora oggi mi regalano ore meravigliose di (ri)lettura.

6S C’è una frase (o un personaggio) dei tuoi romanzi che più ti rappresenta?

6L Forse la frase di Max in “Orgoglio e sentimento”: Non smettere mai di sognare. I sogni – intesi come fantasia, evasione, desiderio di bellezza e di gioia – sono per me irrinunciabili. Dico sempre: “Il mio sogno è farvi sognare”. Suscitare anche un piccolo sogno nelle lettrici è il mio desiderio più grande. È la forza che mi spinge a cercare sempre la via del loro cuore. Sognare significa “ricaricarsi” di energie positive e affrontare meglio la vita di ogni giorno.

10M Cosa direbbe la Linda di oggi alla se stessa degli esordi?

10L “Continua a sognare… e a scrivere.”

12M Prima di chiudere l’intervista, proviamo a estorcere un piccolo spoiler: puoi anticiparci il prossimo progetto?

12L Adoro fare progetti. E sì, ce n’è uno che spero di farvi conoscere molto presto. La serie dei Custodi di Scozia prevedeva, all’inizio, solo due romanzi, ma una terza storia ha chiesto con prepotenza di essere scritta. Anche se sarà un po’ diversa da quella che molte lettrici mi hanno chiesto, confido comunque di averle accontentate.


SIMONA LA CORTE

3S I tuoi romanzi sono ambientati in diverse epoche storiche: tra queste, qual è la tua preferita? E quale ha richiesto più attenzione per la ricerca durante la stesura?

3L Ho iniziato ad appassionarmi all’epoca della Reggenza inglese con i romanzi di Jane Austen, di conseguenza avevo già letto moltissimo sull’argomento (e non solo romance!), molto prima di iniziare a scrivere.

Invece, l’approfondimento degli altri periodi storici nei quali ho ambientato i miei romanzi, come la Prima guerra Civile nel caso di “Vento di Cornovaglia” o la Guerra delle Due Rose per la trilogia di Evershine, è nato in conseguenza dei miei viaggi in Gran Bretagna. A Pendennis, per esempio, la visita dell’antica fortezza mi ha emozionata profondamente. Sono rientrata in Italia con la valigia carica di libri e di ogni tipo di documentazione…

Vento di Cornovaglia di [Linda Kent, Cora Graphics]

Clicca sulla foto per visualizzare la recensione

Lo stesso è accaduto con il castello di Warwick, descritto nella trilogia di Evershine, poi con la Scozia, quando sono stata a Glencoe e ho camminato nella “Valle segreta”, o con Muckross House, in Irlanda, teatro della visita della regina Vittoria, che mi ha ispirato “L’azzurro oltre le nubi”.

L'azzurro oltre le nubi di [Linda Kent]

Potrei dire che ogni epoca è la mia preferita nel momento in cui inizio a scrivere un romanzo. E la ricerca storica è una base imprescindibile per ciascuno di essi.

7M Cosa consiglieresti a un’autrice emergente che vuole approcciarsi a scrivere un Romance storico?

7L Leggere, leggere e ancora leggere. Romance che siano stati scritti con cura e attenzione non soltanto alla storia d’amore, ma anche alle vicende storiche. E documentarsi attentamente sul periodo nel quale s’intende ambientare il romanzo: non basta Wikipedia, è importante approfondire lo studio degli usi, dei costumi, delle abitudini. C’è così tanto da imparare!

Lo sa il mare di [Linda  Kent, Cora Graphics]

Clicca sulla foto per visualizzare la recensione


Un saluto o un messaggio speciale per i tuoi lettori e quelli di A libro aperto.

Ho detto che oltre ai sogni adoro le favole? Permettetemi di salutare a modo mio tutte le lettrici e le carissime amiche di “A libro aperto”.

“C’era una volta un mondo bellissimo. Dove uomini forti e leali incontravano donne dal cuore grande. Dove l’amicizia era un valore, dove la cattiveria e la crudeltà venivano punite. Dove si lottava per vincere ed essere migliori. Dove AMORE non era solo una parola…”

Quel mondo esiste ancora, amiche mie.

Aprite le pagine di un romance per viaggiare nel tempo e non smettete mai di sognare.

Vi abbraccio tutte con grandissimo affetto e vi ringrazio di cuore. Un bacio speciale a Maika e Simona.

Vostra Linda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close