Review Tour: “LOVING THE DARKNESS” di Nicole Teso

A libro aperto partecipa al Review Tour di “LOVING THE DARKNESS” di Nicole Teso. Un enorme grazie all’autrice per avermi permesso di conoscere, fino in fondo, Brittany e Jake.

Sinossi

“È finita. Sto scappando… Finalmente, il mio rapitore non mi farà più del male”. È questo che penso mentre corro tra le vie di Las Vegas.
Sono libera, ma voglio vendetta. Non riesco a smettere di pensare a Jake, all’uomo che mi ha tolto tutto, al carnefice che ha tormentato le mie notti.
La libertà ha un prezzo. Il mio è essermi innamorata dell’uomo sbagliato.

“Ti troverò, Angelo. Anche a costo di impazzire”. È questo ciò che penso mentre sfreccio tra le vie di Las Vegas, ossessionato dalla donna che mi ha rubato il cuore.
Ho lottato contro i miei sentimenti, li ho calpestati nella speranza che morissero, li ho ignorati come se fossero insignificanti.
Ma ora voglio te, Brittany. Ti voglio come l’aria che respiro. E che la mia anima sia dannata, farò di tutto per raggiungerti.

ATTENZIONE: Il romanzo contiene scene esplicite destinate a un pubblico adulto.

  • Titolo: Loving the darkness
  • Autrice: Nicole Teso
  • Genere: Dark Romance
  • Prezzo ebook: 2.99
  • Prezzo cartaceo: 14,00
  • Data di pubblicazione: 28 Settembre 

Se siete arrivati fin qui, probabilmente conoscete già Jake e Brittany, e ogni loro vicissitudine. Se non avete letto Loving the damon e Loving the Angel, allora spero che la mia recensione vi incuriosisca così tanto da correre per iniziare la serie.

Lasciare Surprise alla volta di Las Vegas, per la giovane avrebbe significato ricominciare a vivere, dopo aver subito la perdita degli amati genitori. Un futuro roseo come auspicio che si scontra con la dura realtà: rinchiusa in una cella, schiava dei vizi degli uomini più abbienti d’America.

Ma passare da una prigionia all’altra sembra il suo destino: stavolta ad attenderla lo scomodo letto di una clinica psichiatrica, con l’obiettivo di dimenticare. Jake deve essere annullato dal più piccolo anfratto della memoria, e con lui le brutture subite, il male fisico, quello psicologico, ma soprattutto scordare il rumore dei battiti riservati al suo aguzzino.

«Mi chiamo Brittany Moore e sono evasa da un ospedale psichiatrico la notte del ventisette aprile del duemiladiciotto, mano nella mano con Abbie, una paziente del St. Jaime.»

Brittany è così scaltra e coraggiosa, ma quando si tratta di Jake tende a sottovalutare i rischi, stimando in maniera errata anche i “benefici”. Davvero pensa di beffarlo? E se il pericolo si nascondesse – anche – altrove?

«Come si cura un dolore che tu stesso hai provocato? Come si rimedia a un errore?»

Devo deludervi ma è necessario che mi fermi qui per non togliervi il gusto della scoperta! Vi posso soltanto anticipare che saranno di nuovo insieme, ma pieni di dubbi. Brittany è vittima della sindrome di Stoccolma, è consapevole che non è umano innamorarsi del proprio carnefice. Solo Jake ha accettato il fatto di aver perso la testa per una delle sue schiave, e seppur affetto dalla sindrome di Lima, non può considerarsi malato, piuttosto si trova nel pieno del percorso di rinascita.

I protagonisti seppur opposti, mostrano delle similitudini: entrambi hanno mostrato una tempra forte – in uno spazio/temporale differente -, sono coraggiosi, impetuosi, impulsivi, si affidano all’istinto e al cuore, ma soprattutto sono due vittime. Non sono impazzita, in questo romanzo vi troverete di fronte a un Jake completamente diverso, pronto a mettersi in discussione per un ciò che ama, senza accorgersi – per l’ennesima volta – che a ingannarlo è sempre chi meno si aspetta. Guardatevi attorno, siate vigili durante tutta la lettura ma soprattutto tenetevi pronti per il gran colpo di scena, perché spunterà un nuovo nome, Keith Chase. Quest’uomo rappresenterà una minaccia nella vita di Brittany… o la rinascita?

Sono stata molto colpita da Loving the darkness, che per quanto mantenga lo stesso stile di Loving the damon e Loving the angel, può considerarsi più riflessivo, profondo. I protagonisti sanno mettersi in discussione e il cambiamento non risulta per nulla frettoloso, ma ben contestualizzato, credibile anche all’occhio di chi non mastica bene il genere. Le scene forti dei volumi precedenti vengono smorzate a suon di dialoghi costruttivi, abbracci, confidenze; un rapporto che arriva in profondità, e proprio per questo rischia di essere in pericolo… ma vi assicuro che avrete il lieto fine, e con la F maiuscola.

Consiglio la serie, impostata in maniera magistrale dalla giovane autrice, che vede un percorso di crescita anche a livello di scrittura. Seguo Nicole Teso dal principio, e mi sento di dire che davvero mi ha stupita con questo “capitolo” finale.

Piccolo spoiler: non finisce qui, immaginate già un possibile spin-off, tirando congetture sui protagonisti 😉. Non vi anticipo nulla, piuttosto vi spingo a leggere per scoprirlo!

Allacciate le cinture, pronte per innamorarvi ancor di più… anche ad alta (media) quota 😉 , dove vi aspetta una scena imperdibile! Un viaggio che merita cinque libricini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close