Cover Reveal: “LA MALADANZA” di Folgorata e La Pizia

Citazioni brevi

È il momento “tutto è perduto”, Malva ricorda.

Lo straniero non è quello che sembra ma la verità più buia consente a Malva di vedere gli astri di brillare.

Così vicino e così irraggiungibile, Malva fa per sfiorarlo ma lui si scosta, il tormento continua e continua.

Ispirazioni

L’ambientazione è quella del Montefeltro, la zona tra Urbino e Gubbio, al giorno d’oggi.

«Eravamo stati attorniati per mesi da notizie terribili e lontane, guerre, rivolte e malattie, ma ci eravamo sempre sentiti in una botte di ferro. Il grande punto interrogativo riflesso, formato dagli Appennini, con il riccio chiuso sulla costa fino allo strapiombo di Gradara, con il mare a Oriente e a Sud i terremoti… ci isolava e proteggeva. Nessuno aveva avuto il coraggio di mettere in dubbio il dogma, e ci eravamo sentiti tanto al sicuro che, al Trebbio della Sconfitta, facevamo perfino gli spavaldi.» Nonostante la vicenda si svolga nel nostro presente in luoghi reali, i nomi delle cose e dei personaggi sono quelli desueti, per far sentire il lettore in un giardino segreto dove tutto è possibile. L’autobus si chiama torpedone, e le persone hanno nomi improbabili come Oldrino, Zefferino, Civita etc… I nomi dei nonni e delle nonne di quel fazzoletto d’Italia.

Lo straniero, Belforte Mondo Dranganas, è ispirato esteriormente all’uomo più bello del mondo.

Ben Dalhaus, penso che siate tutte d’accordo . «Lo straniero stava richiudendo la portiera, mentre il respiro della primavera gli scompigliava i capelli biondi come il grano e li faceva volare nonostante il laccio di cuoio per stringerli in una coda corta sulla nuca. E la maglietta leggera gli accarezzava le scapole, facendole immaginare dorate come la pelle delle braccia. L’effetto mi stordì come un fiore troppo profumato»

Le Autrici

Folgorata

cioè Monica Montanari, giornalista professionista, ha lavorato presso i maggiori gruppi editoriali, quotidiani e telegiornali. Si dedica alla scrittura da decenni come ghostwriter e come editor e incubatore di narrativa di genere per altri scrittori. Piccolo editore da oltre vent’anni.

La Pizia

ovvero Anna Letizia Zocche, con un passato di blogger della blasonata “Stamberga dei Lettori“ ed ex collaboratrice di Wikipedia, diplomata all’Accademia di Belle Arti, è laureata in Lettere con specialistica in Storia dell’Arte. È lei ad assicurare al duo la capacita di far vibrare le corde giuste per coinvolgere il lettore.

Citazioni lunghe e incipit

Ottimismo…

…«Io, invece sono un po’ più ottimista, – appoggiò i palmi al bordo del pozzo e chinò la testa guardandosi i piedi, – credo di aver capito perché il mio tocco non ti porta malattie. Perché rabbrividiamo, intendo, e perché tu non ti senti svenire.»

«Sono sbagliata,» ero certa che fosse così, ma lui sorrise e allungò le dita sui miei capelli lasciandole scivolare giù fino al mento, come per disegnarmi il viso.

«No, quello sbagliato sono io. Da quando ti ho ascoltato prendere le mie difese, ogni volta che ti vedo, desidero che i momenti insieme durino il più a lungo possibile. Morte e sofferenza spariscono, c’è solo felicità e il mio tocco letale si carica di desiderio e di attesa,» aveva mormorato ma senza riuscire a impedirmi di udirlo e di traboccare di gioia, ridotta al silenzio per qualche istante, finché non ritrovai la voce…

Vita e Morte

«Hai paura di dire ciò che sono.»

«No, non paura. Pudore. Per non risultare irrispettosa.»

«Puoi essere irridente a tuo piacimento. Io lo sono e ti dirò, a proposito di morte, che, se non fosse stato per un calcio di mucca, non ti avrei mai conosciuto.»

«Ci sono voluti anche tutta la vitalità dell’estate e di una certa luna piena d’agosto,» risi io.

«Mi hai guardato dentro da subito, Malva,» aggiunse in un sussurro, raccolse il flauto dal tavolo e mi porse il diario:

«Tienilo, è per te.»

«Perché?»

«Perché ora lo scriverai tu.»

«Cosa stai cercando di dirmi con ciò?»

«Cose parecchio complicate…

Già i pre-order su Amazon

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close