Recensione: “MAI COME DOMANI” di Dora L. Anne

La bravissima Simona La Corte ha letto, per A libro aperto, “MAI COME DOMANI” di Dora L. Anne

  • Titolo: Mai come domani
  • Autore: Dora L. Anne
  • Genere: Romance contemporaneo/ Volume Autoconclusivo 
  • Pagine: 400
  • Prezzo: 2,99
  • Data di uscita: 5 Ottobre
  • Attore e regista in cover: Gilles Rocca. 
  • Fotografo:Emanuele Giacomini. 
  • Piattaforma: Amazon
  • Kindle Unlimited: disponibile

Sinossi

Noah Allen prende la vita così come viene. I sentimenti sono un bagaglio ingombrante da tenere in fondo a un cassetto e l’unica cosa cui pensa sono le moto. Le donne, poi, rappresentano un diversivo momentaneo, giusto il tempo che serve a distrarre la mente.
Questa è l’unica parte di sé che mette in mostra con gli altri. L’apparenza che alla lunga sembra vera sostanza. 
Anche Alya, sorella del suo socio e amico, lo ritiene un orso da cui stare alla larga.
Incontrarsi dopo tanti anni risveglia subito l’antipatia reciproca, mettendo a dura prova i nervi di entrambi. Ma un avvenimento imprevisto durante una gara clandestina sarà la miccia che capovolgerà le cose in maniera irreversibile.
Svaniranno le remore.
Cadranno le barriere.
Rimarranno unicamente i brividi.
Peccato che tra loro non possa scoccare l’amore, anche se l’anima trema a ogni sguardo. Nessuno dei due lo cerca, anzi. Lo rifuggono per motivi terribili. E ogni volta che l’orgoglio vince, il cuore perde.
È così che funziona.
O forse no? Sarà l’ennesima tempesta a deciderlo.

Romanzo Autoconclusivo.

Copia digitale gentilmente fornita dall’autrice

“Sono trascorsi secoli dall’ultima volta che ho messo piede in questo posto. Ormai fatico persino a sentirlo mio, pieno com’è di brutti ricordi. Le urla. La paura. La voglia di fuggire altrove… Così ho fatto. Sono scappata alla prima occasione, scegliendo di studiare lontano apposta per dimenticare.”

Alya torna a Jacksonville dopo una lunga assenza, durante la quale ha cercato di tenere sottochiave il dolore del passato. Per la giovane doveva trattarsi di una parentesi momentanea, finalizzata a rivedere il fratello, Scott, e lavorare alla sua officina per procurarsi il denaro sufficiente per ripagare un debito. Tuttavia, nel momento in cui rimette piede nella cittadina dov’è cresciuta, in quella casa dove ha conosciuto amore e dolore, la sua vita viene stravolta da Noah, amico e socio del fratello. Alya e Noah si conoscono bene, ma adesso sono adulti e tra loro scatta immediatamente la scintilla della passione.

“Memorabile. Passionale. Travolgente. Questo è stato il bacio con Noah.”

Comincia così un crescendo di emozioni che scombussola i piani di Alya e mette in discussione le regole che Noah si è autoimposto fino ad allora. Entrambi si stuzzicano, mettono alla prova l’autocontrollo dell’altro, ma non appena le loro labbra si toccano avviene la magia. I battibecchi si trasformano in gemiti di piacere, le mani si cercano, i cuori battono a un ritmo forsennato, mentre le anime rattoppano gli squarci.

“Quando l’ho baciata, volevo che mi vedesse. Che mi sentisse. Io, al contrario, l’ho vista tutta, dalla testa ai piedi. L’ho vista come una luce accecante e l’ho sentita abbattersi contro le costole come un tornado. L’ho desiderata come si desidera ciò che non si può avere, così tanto da averne paura.”

Dei due, Noah è il primo a capitolare, ad arrendersi a quel sentimento improvviso che lo lega irrimediabilmente ad Alya che, al contrario, non è ancora pronta ad affrontare a viso aperto il fratello. Scott è molto protettivo, come tutti i fratelli, ma non è soltanto questo il motivo per cui non vuole che l’amico si interessi alla sorella. È il passato, di Alya e di Noah, a condizionare il giudizio di Scott… quel passato che torna per reclamare il suo prezzo.
Non aggiungo altro, poiché rischierei di rivelare troppo, ma posso assicurarvi che se amate le storie travagliate, i tira e molla e la passione accecante, vi consiglio di indossare il casco e montare in sella insieme a questi personaggi che hanno parecchio da raccontare.
È il primo romanzo che leggo di quest’autrice e devo dire che possiede uno stile introspettivo molto coinvolgente, mai ridondante. I protagonisti sono ben caratterizzati e ho apprezzato l’evoluzione psicologica che subiscono, così come i loro dialoghi per nulla artefatti.
Nel complesso è un romanzo fresco, giovane come i suoi personaggi, che merita quattro e mezzo emozionanti libricini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close