Recensione: “SCRITTO SULLA PELLE” di Charlotte Lays

Emma Altieri ha letto, per A libro aperto, SCRITTO SULLA PELLE di Charlotte Lays, edito More Stories.

Sinossi


Chi ha detto che la vita debba essere tutta amore e relazioni sentimentali? Per come la vede Seb, il famoso “due cuori e una capanna” è sinonimo di game over. Per questo ha ideato l’ABC del rapporto occasionale: tanti incontri, zero impegni, sommo gaudio.
Non c’è donna in grado di resistere al dio del sesso, e il suo paradiso sembra nutrire una folta schiera di spasimanti. Angeliche o diaboliche che siano.
Be’, certo, tranne Margaret, la femme fatale meglio conosciuta come l’Anticristo. Da quando è entrata nella sua vita, è per Sebastian la criptonite del suo ego, l’acqua del suo gremlin interiore. Ma si sa: ogni sfida nasconde qualcosa, e Margaret sembra cullare in sé segreti così grandi da far vacillare anche il mondo perfetto e libero di una divinità dell’eros come Seb.

E se il tanto temuto “game over” si rivelasse qualcosa per cui combattere? E se in fondo la vera libertà fosse lasciare al proprio cuore il giusto spazio per amare e concedersi di… fidarsi dell’altro?

Dopo il successo di “Ghiaccio bollente”, Charlotte Lays torna con una storia dall’irresistibile tensione erotica.


Titolo: Scritto sulla pelle
Autore: Charlotte Lays
Editore: More Stories
Genere: Romance contemporaneo

Copia digitale gentilmente fornita dalla CE

Sebastian non vuole rapporti duraturi, non cerca l’amore, ma solo la soddisfazione che può portargli un rapporto occasionale, senza complicazioni. Quando guarda la vita del suo amico Sean, fidanzato con Ivy, pensa che non faccia per lui, che pensa che i rapporti esclusivi e duraturi siano il “game over”. Un giorno però, incontra sulla sua strada Margareth, la migliore amica di Ivy, soprannominata da lui Malefica. Meg è l’unica donna che resiste al suo fascino e questa cosa lo manda fuori di testa. Quella donna lo intriga e non vorrebbe far altro che infilarsi nelle sue mutandine, ma lei sembra essere immune al suo sex-appeal. Riusciranno Seb e Meg a buttare via la loro maschera che conoscersi veramente? Lo scoprirete solo leggendo!

“Margaret è un’incognita di una bellezza mozzafiato; e vorrei sapere molto di più su di lei, e ho in mente un gioco che potrebbe strapparle dalle labbra qualche parola. E qualche gemito.
Ma questa è solo una speranza.”

Complice un adorabile cucciolo e due piccole pesti, Seb e Meg scopriranno lati del carattere dell’altro che mai avrebbero pensato, ritrovandosi intrappolati nella rete dell’amore, ma senza sapere come poter vivere liberamente questo sentimento.

“L’idea di Margaret tra le mie mani mi fa uscire di testa, in senso buono. L’idea di Margaret tra le mani di un altro mi fa uscire di senno, in senso omicida.”

Non sempre nella vita tutto è come sembra e i due dovranno lavorare molto su di loro per riuscire a trovare un modo per andare d’accordo.
È il secondo romanzo che leggo di questa autrice e, come è successo con quello precedente, sono rimasta molto soddisfatta.
La storia è narrata da entrambi i punti di vista, alternativamente, e permette al lettore di immedesimarsi nelle situazioni. I personaggi sono caratterizzati molto bene e la trama è originale.
Complimenti quindi all’autrice, cinque libricini per Sebastian e Margareth.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close