Recensione: SULLE TRACCE DI JACK LO SQUARTATORE

La nostra Elisa ha voluto condividere con A libro aperto una lettura che l’ha sconvolta piacevolmente. Facciamo largo a SULLE TRACCE DI JACK LO SQUARTATORE di Kerri Maniscalco, edito Mondadori.

  • Titolo: Sulle tracce di Jack lo squartatore
  • Autore: Kerri Maniscalco
  • Editore: Mondadori
  • Genere: Storico, giallo
  • Data pubblicazione: 15 settembre 2020
  • Pagine: 372

Sinossi

È stata cresciuta per essere la perfetta dama dell’alta società vittoriana, ma Audrey Rose Wadsworth vede il proprio futuro in modo molto diverso. Dopo aver perso l’amatissima madre, è decisa a comprendere la natura della morte e i suoi meccanismi. Così abbandona l’ago da ricamo per impugnare un bisturi da autopsia, e in segreto inizia a studiare Medicina legale. Presto viene coinvolta nelle indagini sull’assassino seriale noto come Jack lo Squartatore e, con orrore, si rende conto che la ricerca di indizi la porta molto più vicina al suo mondo ovattato di quanto avrebbe mai creduto possibile. Ispirato agli efferati crimini irrisolti che hanno insanguinato la Londra di fine Ottocento, il romanzo d’esordio di Kerri Maniscalco tesse un racconto ricco di atmosfera che intreccia bellezza e oscurità, in cui una ragazza vittoriana molto moderna scopre che non sempre i segreti che vengono sepolti lo rimangono per sempre.

Pensate a cosa c’è di meglio per una vezzosa ragazza dell’epoca vittoriana che dissezionare cadaveri?

Ebbene, mentre le altre giovani si dilettano in pomeriggi dedicati alle tazze di tè coi pasticcini, a crogiolarsi in spensierati pettegolezzi, a discutere sulla moda e sui buoni partiti. Tutti quei particolari di cui una rampolla di buona famiglia dovrebbe interessarsi. Audrey Rose è completamente al di fuori di ogni canone accennato: è un’avvenente signorina appassionata, coraggiosa, ha tutte le intenzioni di seguire le orme dello zio, un medico che ha consacrato la sua vita alla scienza, contravvenendo alla ferrea volontà del padre, un uomo severo e insofferente a ogni tipo di malattia, senza contare che gli insoliti studi della protagonista vanno contro ogni etica. Tuttavia, non demorde. E mentre si appresta a ricucire corpi e non fazzoletti, a Londra iniziano ad accadere crudeli omicidi ai danni di donne finite sulla strada, uccisioni tanto efferate da smuovere l’opinione generale. Inizialmente detto “Grembiule di cuoio”, il fantomatico Jack crea confusione anche nella cerchia della stessa Audrey Rose, dal momento che viene coinvolto nelle indagini persino delle persone a lei care. Alla ragazza non resta che provare a raccogliere prove che possano scagionare l’accusato, trovando però indizi che incastrano altri membri della sua famiglia. Non temete, la ragazza non è sola, al suo fianco c’è Thomas, brillante discepolo dello zio di Audrey Rose: ragazzo spesso sarcastico e in evidenza cinico, che introduce verso di lei un divertente corteggiamento, tanto che ci si aspetta un futuro amoreggiamento. Ma chi sarà davvero il colpevole? 

Il romanzo è una finestra sulle atmosfere della Londra di quei tempi, le strade, i quartieri malfamati, vengono ben descritti mentre i personaggi svolgono il loro percorso, mentre lo stile è scorrevole e convincente. Come più volte espresso, rimango affascinante dall’epoca vittoriana, anche dei risvolti più macabri. L’autrice ha ripercorso, si è documentata, i fatti come sono accaduti, per poi romanzare sul resto. Audrey Rose è una vera eroina femminista in un mondo di uomini, riserverà parecchie soprese. Che dire di Thomas? Un partner decisamente stimolante, soprattutto per il carattere un po’ pungente. E se credete che la storia di questa coppia sia giunta al termine, beh vi stupirò svelando che Kerri Maniscalco ne ha scritto una serie, finora in attesa del quarto. 

Se vi ho convinti, correte a leggerlo. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close