Recensione: INTRIGO A VENEZIA di Lisa Marie Rice

Continua la bellissima serie, di volumi autoconclusivi, di Lisa Marie Rice. Un’ambientazione tutta italiana per INTRIGO A VENEZIA, edito Mondadori per la collana I Romanzi.

  • Titolo: Intrigo a Venezia
  • Autore: Lisa Marie Rice
  • Editore: Mondadori
  • Genere: Romance Contemporaneo
  • Data pubblicazione: 7 novembre
  • Pagine: 211
  • Prezzo: 2.99

Sinossi

Cal Burns, ingegnere ormai milionario che ha fondato dal niente la Phoenix Enterprises, è stato abbandonato all’università dall’unica donna che abbia mai amato, Anya Voronova, scomparsa di punto in bianco, senza nessuna spiegazione, una sera di dieci anni prima. Ora l’impero di Cal sta ancora per crescere e in vista degli Accordi Mediterranei che amplieranno i suoi affari in Medio Oriente è stata organizzata una grande festa in maschera a Venezia, il martedì grasso. È lì che, proprio in quell’occasione, rivede Anya. Dopo averlo lasciato, la donna era fuggita dall’altra parte del mondo e aveva preso a collaborare con un’organizzazione non governativa. Tra sospiri, verità nascoste e pericolosi segreti, i loro cuori tornano a battere all’unisono, anche se le sfide da superare cresceranno di giorno in giorno, come il desiderio…

Copia digitale gentilmente fornita dalla CE in cambio di una recensione onesta

Un giovane spiantato e la figlia di un grandissimo uomo d’affari. A primo acchito la storia di Cal e Anya potrebbe sembrare una favola, o la storia che si ripete del solito amore contrastato per una differenza di classe sociale. Effettivamente questa è stata l’unica giustificazione che Burns è riuscito a dare alla corsa frenetica della (ex) fidanzata a spegnere l’entusiasmo del momento.

«Ce l’ho fatta. Anya, ce l’ho fatta! […] Ho vinto una borsa di studio per un dottorato di ricerca a Stanford. Lavorerò con un team di massimo livello guidato da Habericht, che ha vinto il Nobel, e da Loren, che ha vinto il Genius Grant della fondazione MacArthur tre anni fa. E non è tutto. Ho avuto un’offerta dalla Benson Labs per un lavoro part-time che diventerà a tempo pieno alla fine del dottorato di ricerca»

E pensare che l’istante precedente erano un groviglio di gemiti, lenzuola e “ti amo” trattenuti.

Dieci lunghissimi anni…

Ogni giorno ha significato mettere un tassello vicino all’altro per la costruzione del proprio futuro, ma ognuno di quei “tasselli” non ha mai trovato la perfezione, perché mancante di un pezzettino di cuore, perso per entrambi – quella sera – fuori della porta di Cal.

Una vita a metà. La ricerca dell’altro in ogni potenziale partner, poi il confronto: ciascuno è una mera imitazione dell’amore perduto. Si può vivere una vita così?

Entrambi hanno messo corpo e anima nel lavoro, si sono realizzati… per poi ritrovarsi, per uno strano gioco del destino o un “intrigo” più grosso, in un martedì grasso a Venezia!

Una scintilla ha attraversato le maschere, ha svelato a entrambi le rispettive identità; i cuori si sono immediatamente riconosciuti, ricostruiti per tornare a battere all’unisono; i loro corpi hanno fatto lo stesso, calamitati nell’indimenticabile incastro perfetto. Sono sempre stati consapevoli di questo, ora ne hanno la certezza assoluta. Ma mentre Anya era convinta che Cal ce l’avrebbe fatta (anche senza di lei?), lei nascondeva un segreto e ora scopre…

«La Phoenix Enterprises è mia.»

Cavoli! Era una delle più grandi società al mondo, paragonabile a Microsoft, Apple e Google. Forse persino più importante, dato che salvava vite.

Venezia – la bellissima città italiana oltreoceano – li vede ricongiungersi in una sera importante per entrambi e, in quella stessa occasione, potrebbero perdersi per sempre, di nuovo! Cosa li accomuna stavolta, la sfera lavorativa? Pensate a quegli “Accordi Mediterranei” accennati nella sinossi, mentre io vi illuminerò su altri aspetti…

Un prologo da batticuore in tutti i sensi: Lisa Marie Rice ci mette di fronte a una coppia giovane e appassionata; erotica – con l’impaccio dell’età – e con tutti i tipi di sentimento che affiorano senza svelarsi troppo. Palpabile l’amore tra loro, anche se sarà ciò che prova Cal a buttarvi con forza tra le pagine. Sensazioni sconfinate e contrastanti verso la ricca ereditiera, che lo scioccano fino a farlo precipitare dalla posizione raggiunta – le stelle – fino alle stalle (come la “catapecchia” in cui si trovano ma che Burns al momento può permettersi!).

Un salire di emozioni e curiosità, da poter giustificare il comportamento di Anya, che a tratti vi sembrerà di aver preso una cantonata: ma lo amerà davvero? Vi troverete di fronte alle mille supposizioni di Cal e avvinti dal suo immenso dolore. Ma anche grazie a quella batosta è diventato un uomo forte e soprattutto potente. Ho ribadito alcuni concetti, per rafforzare le psicologie perfette dei personaggi, avvalorate da verità che pian piano vengono a galla. Come in Intrigo a Parigi – e tipica della sua penna – la Rice spezza i momenti di tensione con scene che fanno alzare il testosterone, ma che non risultano mai essere pesanti: quel di più volto a dare ritmo!

L’ambientazione è da sogno, anche perché ci metterete del vostro se almeno una volta siete stati a Venezia o avete visto un film lì ambientato. I vicoli sono fatti giusto appunto per nascondersi 😉… e lasciarvi alla fantasia!

Una lettura che stra-consiglio, per ogni particolare capace di coinvolgervi. Dovessi parlare un giorno con l’autrice – e questo è davvero un sogno – le direi di tirar fuori quell’oggettino minuscolo dell’inizio romanzo, mi accontenterei anche di quello pur di aver un monile di quest’uomo perfetto! I miei deliri li capirete solo alla fine. E dovrete arrivarci per vedervi addosso un ultimo sorriso, prima della parola fine!

Ricordate che l’amore sa sempre attendere il momento giusto!

Il volume precedente di cui trovate la recensione cliccando sull’immagine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close