Recensione: BRYCE (Il giocatore #1) di Nana Malone – ed. Hope Edizioni

La nostra Alice Bruno ha letto, per A libro aperto, BRYCE – Il giocatore #1 di Nana Malone, edito Hope Edizioni.

Titolo: Bryce
Autore: Nana Malone
Serie: Il Giocatore #1
Genere: Sport Romance
Traduzione: Sabrina Scalvinoni
Cover: Catnip Design di Pamela Fattorelli
Data Uscita: 30 novembre 2020

Trama

Soldi, potere, prestigio e… fallimento. Bryce Coulter è… il Giocatore.

In procinto di essere all’altezza della sua eredità sportiva come tennista di fama mondiale, Bryce Coulter perde tutto il suo prestigio a causa di un infortunio. Ora che il suo futuro professionale è in pericolo, l’ultima cosa di cui ha bisogno è una partner di allenamento dalla lingua tagliente e dai colpi micidiali… o forse invece è proprio tutto ciò di cui ha bisogno.

Tami Ivey ha già abbastanza problemi con il suo lavoro e non ha bisogno di portarseli anche a casa. Per lei, giocare a tennis è l’unico modo per riconnettersi con la ragazza che è stata in passato. Quindi, il giorno in cui Bryce Coulter si presenta sul suo campo da tennis, lei decide di fare ciò che le riesce meglio: far scappare i ragazzi. Solo che Bryce non scappa. E forse lei non vuole che lui lo faccia…

Copia digitale gentilmente fornita dalla CE, in cambio di una recensione onesta

Il tennis è uno sport violento. Scordatevi l’hockey, scordatevi, il football, e forse anche il pugilato: il tennis è guerra. E che il tutto sia mascherato dal fair play, nulla toglie al fatto che ci siano morti e feriti.

Bryce Coulter lo sa bene.

Da quando ha preso la sua prima racchetta da tennis in mano per lui è sempre stato così, fino al rovinoso incidente che ha interrotto la sua carriera proprio quando era a un passo dall’ottenere tutto ciò per cui ha sempre lavorato.

Tami lo sa bene.

Lei che non ha una famiglia prestigiosa come i Coulter alle spalle, che in realtà una famiglia non la ha proprio, ma solo la passione divorante per il gioco e una carriera finita bruscamente ancor prima di cominciare.

Sport romance in cui il gioco è davvero centrale, e non perché le partite siano esageratamente descritte, ma perché se ne respira il clima, e il tennis è la vita di entrambi i protagonisti e il fine ultimo. Forse per Tami, ancor più che per Bryce, il cui scopo dichiarato fin dall’inizio è avere lei. Senza tentennamenti, e senza mai tirarsi indietro, con una chiarezza dettata dalla consapevolezza immediata di aver finalmente trovato qualcuno in grado di capirlo come nessuno, dalla passione, e dal bisogno.

Perché hai tanta urgenza? È solo una ragazza.

No. C’era qualcosa in lei. Aveva solo bisogno di un’occasione per riparlarle. Okay, sì, se doveva essere del tutto sincero con se stesso, in parte era perché la desiderava, ma più di tutto voleva sapere qualcosa in più su di lei, e sul motivo per cui non giocava come avrebbe dovuto.

Gli stessi sentimenti che prova Tami: anche se per lei è difficile lasciarsi andare e abbattere le difese che le hanno consentito di sopravvivere a una realtà ben diversa da quella privilegiata dei Coulter. Per farlo, dovrà prima sconfiggere le proprie paure – di non essere abbastanza, di essere abbandonata – e accettare invece il rischio di giocare di nuovo, nello sport come nell’amore sapendo di non essere più sola.

Le parole le sgorgarono dentro, come cioccolata calda in una gelida giornata d’inverno. «Anch’io ti amo, Bryce Coulter.» Non appena ebbe pronunciato quelle parole, la tranquillità la invase, e la tensione nei suoi muscoli scomparve. Amore non significava catastrofe, bensì felicità.

I suoi genitori si erano amati, e le avevano voluto bene. Il suo errore era stato quello di non aggrapparsi ai ricordi più belli così saldamente come aveva fatto con quelli tristi.

Mentre i flash scattavano intorno a loro, lei gli sussurrò nell’orecchio: «Sai che rimarrò con te per sempre adesso, vero?»

«E non c’è nient’altro che io desideri.»

Scorrevole, fluido, divertente e passionale. Molto piacevole, in attesa di quel guizzo in più, nella storia e nella scrittura, che l’avrebbero fatto andare oltre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close