Review Tour: SCHIAVI DELLE SENSAZIONI di Nalini Singh – ed. Hope Edizioni

Onorata e felicissima di partecipare al Review Tour di “Schiavi delle sensazioni” di Nalini Singh, edito Hope Edizioni.

Titolo: Schiavi delle sensazioni
Autore: Nalini Singh
Serie: Psy Changeling #1
Genere: Paranormal Romance
Traduzione: Daniela Mastropasqua
Data di uscita: 10 dicembre 2020 in digitale (in libreria nel 2021)
Cover: Angelice Graphics

Trama

In un mondo che nega le emozioni, dove gli Psy al potere puniscono qualsiasi segno di desiderio, Sascha Duncan deve nascondere tutto ciò che prova e che la bolla come imperfetta. Rivelare i suoi sentimenti, infatti, significherebbe condannarsi all’orrore della “riabilitazione”: la completa cancellazione psichica di tutto ciò che è stata.
Metà umano metà animale, Lucas Hunter è un Mutaforma, affamato di quelle stesse sensazioni che gli Psy rinnegano. Dopo secoli di difficile coesistenza, le due razze si ritrovano sull’orlo di una guerra a causa di una serie di brutali omicidi, di cui sono state vittime diverse donne Mutaforma. Lucas è determinato a trovare l’assassino, appartenente alla razza Psy, che ha massacrato una sua compagna di Branco e Sascha è il suo biglietto per entrare nella loro società strettamente sorvegliata. Presto, però, Lucas scopre che quella gelida Psy è capace di “sentire” e provare passione, e l’animale che è in lui ne è affascinato.
Intrappolati tra i loro due mondi in conflitto, Lucas e Sascha dovranno scegliere se rimanere legati alle loro identità, o sacrificare tutto per assaporare la tentazione più oscura…

«Hunter è un mutaforma alfa, non sottovalutarlo. Lui pensa come uno Psy.»

Un incontro di affari mette sul piatto della bilancia una cifra con troppi zeri, con l’equivalente in possibilità di riuscita; una lunga contrattazione che nasconde sottointesi, segreti, inganni… e una strana e immediata alchimia. Ma cosa può legare una Cardinal Psy a un mutaforma?

«Odiava gli incontri con i mutaforma e non a causa della generale repulsione degli Psy per la loro aperta emotività. Aveva la sensazione che loro sapessero. Come se in qualche modo potessero percepire che lei non era come gli altri, che era imperfetta. […] Si ritrovò a distanza ravvicinata dal maschio più pericoloso che avesse mai visto. […] Poi, lui voltò la testa e lei vide il lato destro del suo viso. Quattro linee frastagliate, che ricordavano i segni degli artigli di una bestia enorme…»

Non un segno distintivo per Lucas, solo solchi lasciati dal dolore, che gli ricordano ogni giorno che questo è incancellabile e forte, come il sentimento che sente crescere a contatto con Sascha. La collaborazione tra i due continua come auspicato dai “vertici” della Psy, con i regolari report giornalieri che man mano si vanno modificando per diradarsi. La giovane sente che è il momento di gettare la maschera e si concede al “tocco”. Inizia a tastare, provare, sentire… finalmente ad amare ed essere ricambiata.

È tutta questione di fiducia, di appartenenza a un Branco o semplicemente la voglia di essere importante per qualcuno: Sascha – seppur forte e pragmatica come chi le ha dato la vita – si lascia andare, mantenendo alcuni punti fermi soprattutto quando c’è bisogno di unire le forze per cercare un assassino.

Un piano che va seguito con attenzione per la buona riuscita, anche se Sascha sa che l’esito finale non piacerà al suo uomo…

«Sporgendosi in avanti, sfiorò le labbra di Lucas con le sue, desiderando solo un’altra ora, un altro minuto, un’altra vita. Grazie per avermi insegnato a vivere.»

Quando ho iniziato questo incredibile romanzo, più volte sono tornata indietro per cercare di incasellare ogni personaggio al punto giusto, per comprenderne gerarchie e “stirpi”. Poi mi sono lasciata travolgere dalla penna già conosciuta di Nalini Singh ed è iniziato un viaggio meraviglioso.

Vi imbatterete subito nella famiglia Duncan, composta solo da Sascha e Nikita: madre e figlia, legate da un rapporto “anomalo” dal punto di vista “umano”. Non sfuggirà a un occhio attento la sofferenza della giovane, che non si arrende alla “normale” freddezza genitoriale. È proprio questo il punto, la giovane sente, prova… trattiene dei sentimenti che la rendono difettosa e che potrebbero rappresentare la sua stessa fine.

In forte contrapposizione il personaggio maschile. Lui sa amare, dà tutto al suo Branco, quel tutto che non può riversare in un altro tipo di famiglia. Leader, capo, Alfa, pronto a imbracciare qualsiasi tipo di arma pur di scovare il serial Killer che ha puntato alle donne della propria comunità o con chi ha stretto patto di lealtà.

Non abbiamo solo due protagonisti, ma tanti personaggi con il giusto peso. Seppur tutti importanti ai fini della storia, nessuno offusca l’altro, mettendo in chiaro al lettore la lealtà del Branco e il rispetto delle gerarchie; il divario e l’odio tra le due stirpi è solo il punto di partenza… ma non è vero che l’amore vince su tutto?

Non vi ho parlato dell’ambientazione, che seppur sappiamo di trovarci nella Sierra Nevada, il lettore potrebbe non farci caso, perso tra i meandri della mente… Altri “scenari” fantastici e momenti appassionati cattureranno la vostra attenzione, calamitandovi tra le pagine per arrivare alla fine tutto d’un fiato.

Per ultimo – e non meno importante – la perfetta traduzione che rende inalterata e viva ogni dinamica, concreto ogni abbraccio, che “illumina” i legami di ogni natura… ancoratevi a questo ultimo concetto, vi riserverà un finale pazzesco e (in)sperato.

Non è un romanzo solo da leggere, ma che va gustato, assorbendone tutte le emozioni. La penna ineguagliabile della Singh vi farà impazzire con i continui colpi di scena; fantasia, sogni e realtà creeranno un mondo parallelo riservato solo ai Mutaforma e Psy, il vostro spazio in cui correrete a rifugiarvi quando torneranno con il secondo volume. Ora c’è da chiedersi: cosa ci riserverà?

Grazie a Hope edizioni che – con “Schiavi delle sensazioni” – ci ha donato, finalmente, una storia all’altezza della saga dei vampiri! Andate a leggerlo, mi direte poi se anche voi non sognate di vederli sul grande schermo! Un libro aperto per Lucas e Sascha ❤.

Un pensiero riguardo “Review Tour: SCHIAVI DELLE SENSAZIONI di Nalini Singh – ed. Hope Edizioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close