Recensione: “IN TE HO NASCOSTO UN LAGO” di Marco Fortuna – ed. LietoColle

Il bravissimo Domenico Scaringi si unisce allo staff di A libro aperto, prendendosi cura di ciò che ama di più: le poesie. Inauguriamo questa sezione con “In te ho nascosto un lago” di Marco Fortuna.

  • Titolo: In te ho nascosto un lago
  • Autore: Marco Fortuna
  • Editore: LietoColle
  • Data pubblicazione: 9 dicembre 2019
  • Prezzo cartaceo: 13 euro

Ogni poeta eleva la nostalgia come suo elemento centrale. Forse sì, ma in Fortuna, questa meditazione sul passato e sul ritorno possibile, senza essere troppo drammatizzata, si riempie di particolari (dico proprio di particolari fisici, di cose, di modi delle materie) così bene elencati, confessati, acquisiti e infine immessi nel tessuto del testo, da conferire all’opera un tenore di originalità. Insomma, non un canto funebre sul mondo, ma poesia rivitalizzante il mondo. Il mondo poetico di “In te ho nascosto un lago” è un mondo non perduto; è solo il mondo della conoscenza dell’azione affettiva.

Questa è la raccolta del poeta Marco Fortuna, nato a Fermo, nelle Marche.

Il poeta si espande e diffonde animo gentile e triste allo stesso tempo, in ogni poema.

Nelle sue parole traspare un velo di verità cosciente, sfida le leggi d’amore classiche, e permea nei versi una sconfinata saggia arrendevole sapienza oltre il conosciuto.

Nella poesia “Il canale” descrive una malinconia languida e consapevole che denota un passato pieno di fallimenti e sconfitte, tale da rendere un pensiero molto arrendevole e descritto in modo cupo.

In “Stamattina mi sono svegliato bicicletta” denota un carattere fuori dall’ordinario, quasi ribelle, alle regole della società, in direzione quasi irrispettosa nei dogmi legiferi ed ecclesiastici, tipico di chi non accetta le regole imposte dal sistema, insomma un genio incompreso.

Infine in “In alto i nostri cuori” leggo e comprendo un infinito amore, dal più profondo del cuore, che trasmuta in note letterate, semplici emozioni in parole rubate alla natura, offerte in dono alla sua amata, per trasmettere un’enfasi di passione e vero affetto sibillino e d’uomo di valore quasi d’epoca millesettecentesca.

Le due poesie dedicate ai figli sono di una portata direi teneramente angelica, sì, loro sono tutto per lui e, magicamente, li descrive con un amore che non ha prezzo, che non si può vendere.

Vi consiglio una lettura di mattina, in compagnia del mare, e un buon sole primaverile, che fa da scenario lieve e vi permette che le onde scalfiscano le parole nella mente, tale da imprimere le emozioni in un roseo ascoltar all’animo.

Domenico Scaringi

L’autore

Marco Fortuna è nato e vive nelle Marche, una regione dove le montagne, le colline e il mare cullano i suoi sogni, parlano al suo animo e ritornano con accenni e ricordi nei suoi scritti. Il suo amore per la poesia è iniziato tra i banchi di scuola e si è rinnovato sempre con intensità. Ha iniziato a scrivere poesie nel 2000 ed ancora oggi coltiva questa passione. Una ricerca costante, un viaggio nel cuore dell’uomo.
I suoi interessi letterari nel tempo hanno spaziato in ambito teatrale con la stesura della pièce “Le parole possono cambiare il mondo”, messa in scena per la prima volta dalla compagnia teatrale i Lo.co.s. nel 2016 al Teatro Nuovo di Capodarco di Fermo. Prossimamente verrà presentato, in tour per l’Italia, un nuovo spettacolo teatrale dal titolo “L’amore non basta”, incentrato sulle contemporanee forme di solitudine. Importanti le collaborazioni con musicisti di fama nazionale e internazionale come il M° Fabrizio De Rossi Re, il M° Roberta Silvestrini, il M° Paolo Quilichini, il M° Davide Martelli e il M° Antonio Ferdinando De Stefano che ha musicato una sua poesia per uno spettacolo teatrale andato in scena a Bruxelles. Con il musicista Fabio De Sanctis ha musicato alcune delle sue poesie interpretate dall’attore e poeta Sergio Soldani.

Pubblicazioni


▪ “In te ho nascosto un lago” ed. LietoColle – 2019: raccolta di poesie.

▪ “La giovane poesia marchigiana” (Santelli editore) – giugno 2019 – poesia pubblicata nell’antologia curata dallo scrittore e critico letterario Lorenzo Spurio.
▪ “La strada del ritorno – favole d’amore e di perdono” La Rondine edizioni – aprile 2019: libro di favole illustrate per bambini.
▪ “Dimmi le parole” ed. Italic – 2017: raccolta di poesie e di un racconto breve dal titolo “Le parole possono cambiare il mondo” dal quale è nata l’omonima pièce teatrale.
▪ “Senza una traccia” auto publishing – 2012: raccolta di poesie
▪ “Non lasciarmi” ed. Albatros – 2011: opera d’esordio, raccolta di poesie che parla d’amore e di amicizia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close