Review Party: “AL TUO RITORNO” di Penelope Ward – ed. Always Publishing

Un grazie immenso a Always Publishing che delizia i suoi lettori con la penna di Penelope Ward. Al tuo ritorno ci presenta LA seconda possibilità. Un grande amore rinasce inaspettatamente, in maniera più intensa e matura. Imperdibile!

Genere: Narrativa contemporanea
Pagine: 312
Data di uscita: 4 febbraio 2021
Prezzo cartaceo: € 13.90
Prezzo ebook: 
€ 4.99
Traduzione: Francesca Barbanera

Trama

A vent’anni, la giovane Raven trova un lavoro per l’estate presso una delle famiglie più ricche di Palm Beach, i Masterson. Così, frequentando la loro lussuosa villa, conosce il figlio maggiore dei suoi datori di lavoro: Gavin è intelligente, affascinante e con una spiccata vena ribelle. Sin dal primo incontro con Raven, per lui scocca una scintilla. Persino correndo il rischio di essere diseredato da una madre oberante, Gavin si innamora perdutamente di Raven, della sua vivacità e della sua autenticità. Per un’estate indimenticabile, i due giovani sfidano il mondo intorno a loro pur di vivere il sogno del primo amore, un amore impossibile. Dieci anni dopo, Raven è ancora a Palm Beach. Da infermiera professionista, viene di nuovo assunta nella villa dei Masterson. Tutto sembra tornato esattamente come dieci anni prima, eccetto per Gavin, che adesso è un imprenditore di successo e vive lontano dalla sua famiglia, sull’altra sponda dell’oceano. Ma un giorno anche Gavin Masterson piomba alla villa di Palm Beach. E Raven non è preparata al ritorno del suo primo amore, né al rancore che lui nutre per lei dopo il modo rovinoso in cui ha messo fine alla loro storia. Ormai le circostanze sono diverse, Gavin e Raven conducono due vite molto distanti e sembra sia giunto il momento per entrambi di fare i conti con un capitolo doloroso del passato e chiuderlo.

Gavin è un ragazzo fortunato perché la vita non l’ha privato di nulla. A Raven è stato regalato un sogno quando il più bello e ricco ragazzo di Palm Beach si innamora di lei.

Una piccola premessa che sembra l’happy end di una favola, che richiama un po’ Cenerentola e il principe: l’importante è che non arrivi la mezzanotte o che non passino dieci anni. Invece…

Gavin è il primogenito dei Masterson, ricca famiglia di Palm Beach. Ha una situazione conflittuale con il fratello, una madre troppo impicciona e un padre esemplare anche se succube dei capricci della moglie; dal di fuori si vedono le classiche rose, fiori e gioielli, tuttavia lì si nasconde una serpe…

Raven vive con la madre. Abbandonate da un padre/marito degenere, entrambe si sono rimboccate le maniche: Renata lavora come domestica dai Masterson e sua figlia, per il periodo estivo, ne seguirà le orme. Quando si scontra con Weldon e incontra Gavin si generano scintille e fuoco: odio con il primo e attrazione incontenibile e inspiegabile con il secondo.

«Ogni volta che lei mi guardava negli occhi, un pezzetto di me diventava suo. I sentimenti che provavo non mi lasciavano scampo»

La conoscenza, gli escamotage per vedersi – e non generare conflitti di interesse lavorativo –, i baci rubati e la prima volta, mettono uno punto a metà esatta della storia, che in questa fase potrebbe apparire quasi come uno YA. Gavin e Raven pianificano – in totale ingenuità – un futuro insieme lontano da Palm Beach e da occhi indiscreti; la vita universitaria, sono convinti, segnerà il grande salto per la loro storia d’amore. Ma non hanno calcolato che la cattiveria non ha confini…

Sono trascorsi dieci anni da quando una bugia colossale li ha divisi. A Londra Gavin si è realizzato costruendo il suo piccolo impero: non ha studiato legge e non c’è mai più stata Raven, tuttavia il suo ricordo non l’ha mai abbandonato. Pensava che l’odio l’avesse fortificato…

«Quando finalmente mi decisi a entrare, mi trovai di fronte una vista diametralmente diversa da quella per cui mi ero preparato. Non avevo mai capito il senso dell’espressione “il tempo si è fermato” fino a questo istante. Chiusi e riaprii gli occhi più volte, incredulo. Per un attimo pensai che fosse un’allucinazione causata dal jet lag, ma più la guardavo, più avevo la certezza che fosse proprio lei, in carne e ossa. […] E così, dieci anni scomparvero in dieci secondi…»

Ancora tra quelle quattro mura, dove tutto è nato; Raven è di nuovo al servizio dei Masterson, ma in figura di infermiera. Lavorativamente si è realizzata, è riuscita a donare se stessa agli altri… perché questa è la sua vera indole, mettersi in secondo piano per il prossimo. Raven ha pagato ogni sua scelta mettendo a repentaglio la felicità. Ora però tutto potrebbe tornare come allora…

«Ero giovane e stupida, ma ti prego, non pensare che il nostro legame non fosse autentico. È vero, sono stata io che ho messo fine a tutto, ma ogni istante del nostro amore era reale, Gavin.»

Riusciranno a chiudere un capitolo doloroso della vita, lasciando fuori solo i bei ricordi, e finalmente ricominciare?

Non ho saputo resistere a un altro romanzo di Penelope Ward, penna appassionata e avvincente, fresca, scorrevole e indimenticabile. Con Al tuo ritorno ci presenta una storia sulle seconde possibilità e capirete quella frase “che il primo amore non si scorda mai”. Ho sempre creduto che sia così, che nel più piccolo anfratto del nostro cuore si riesca sempre a distinguere il primo battito… Raven e Gavin ci hanno creduto, in quel bussare nel petto, e l’hanno inseguito anche dopo dieci anni.

Un romanzo che consiglio, anche per i messaggi contenuti. Vedrete due famiglie a confronto: gli intrighi e la ricchezza da un lato, e la genuinità dei sentimenti dall’altro, in un contesto molto più umile. I protagonisti patiscono questa differenza che l’amore e il tempo riuscirà ad abbattere. Ops, stavo per dimenticarmi di Weldon, l’eterno secondo; wow, vedrete che sorpresa, si riscatterà finalmente agli occhi di tutti, scatenando anche in voi un’assoluta tenerezza. Ora non vi resta che verificare… buona lettura!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close