Recensione: “PERDUTAMENTE TUO” di Benedetta Cipriano & Silvia Bonizzi – ed. More Stories

La nostra Lolly Black ha letto, per A libro aperto, “PERDUTAMENTE TUO” di Benedetta Cipriano e Silvia Bonizzi, ed. More Stories.

Trama

Talitha Moore è una giovane scrittrice alla ricerca disperata dell’immagine giusta per la copertina del suo nuovo romanzo, la trova sul profilo Instagram di un fotografo newyorkese e decide di volerla a tutti i costi.
Christopher Aiden Baker, però, non vuole vendergliela, così, prova in tutti i modi a dissuaderla, ma Talitha non ha alcuna intenzione di mollare: desidera fortemente quell’immagine.
Tra i due inizia così un botta e risposta, che diventa ogni giorno più audace, fino a trasformarsi in una vera e propria attrazione.
Possono due persone invaghirsi perdutamente, senza essersi mai viste prima?
Possono due sconosciuti donarsi a vicenda parte dei loro cuori, solamente attraverso le parole?
E se Talitha stesse mentendo?
E se Christopher stesse nascondendo qualcosa?

Perdutamente tuo è una storia sensuale e travolgente.
L’incontro inaspettato tra due mondi diversi, che, scontrandosi, si fondono in una sola anima.

ROMANZO AUTOCONCLUSIVO

Volete scoprire da vicino le peripezie di un’autrice in cerca della foto più adatta che rappresenti la copertina del suo nuovo romanzo? Allora accomodatevi e date una bella lettura a questo splendido libro che, tra le righe, ci racconta l’avventura di Talitha Moore, una giovane scrittrice alla ricerca disperata dello scatto perfetto. I guai, infatti, iniziano proprio quando la bella ragazza del Maine lo scova sui social. L’immagine appartiene a Christopher Aiden Baker, un fotografo newyorkese che solitamente preferisce rimanere dietro l’obiettivo, ma, a causa di una scommessa tra amici, quello scatto finisce in rete, a disposizione di un possibile acquirente. Sarà proprio Talitha a volerla a tutti i costi.

“Non so dirti cos’abbia di speciale quella fotografia, forse il mio interesse è dovuto al modo in cui l’uomo in foto si nasconde dall’obiettivo, come se non avesse alcuna voglia di farsi leggere dentro. Come se il suo sguardo non fosse per tutti, ma solo per pochi. Come se guardandogli gli occhi si potesse scorgere parte della sua anima. Un’anima fragile che preferisce nascondersi, perché solo nascondendosi si può sfuggire all’occhio indiscreto dell’obiettivo, e forse, perfino a se stesso.”

Quando Christopher cercherà in tutti i modi di farle cambiare idea, tra i due inizierà uno scambio di messaggi che li porterà, man mano, a confidenze sempre più intime tanto da far scattare una vera e propria attrazione e, a quel punto, incontrarsi diventerà inevitabile.

Quello che mi ha colpito maggiormente di questo romanzo è la sensibilità dei protagonisti. Talitha è una donna fragile, con un passato che non le ha lasciato scampo, ma con una forza incredibile quando si tratta di dover tirare fuori le unghie. Purtroppo, i rapporti contrastanti con la madre hanno avuto un forte impatto nella sua vita tanto da segnarla profondamente.

“Perché è questo che fa mia madre: lei mette le mani sui tuoi sogni più puri, li contamina e li distrugge.”

Devo ammettere che, in alcuni punti, la lettura risulta davvero struggente. Nessuno dovrebbe portarsi dentro un peso così grande.

“Sono la bambina che nessuno ha voluto e la donna che spera che qualcuno la scelga.”

Con Cristopher, Talitha imparerà a scoprire il vero amore, si sentirà protetta, apprezzata e, finalmente, si spoglierà di ogni paura. Con lui, tutto sarà più facile anche se le situazioni da affrontare non saranno così semplici. Cristopher, d’altro canto, è un uomo già rodato, con un vissuto importante alle spalle, che è dovuto crescere troppo in fretta prendendosi le sue responsabilità. Responsabilità che, a mio parere, porta avanti nel migliore dei modi. È maturo, ha la testa sulle spalle e, per tutta la narrazione, mostra più aspetti caratteriali che mi hanno conquistata. È dolce, sensuale, romantico, a tratti sfacciato, e rappresenta il ragazzo perfetto. Ha un’anima buona e lo dimostrerà in varie occasioni.

“Uno specchio sa mostrare la superficie, ma una fotografia ferma il tempo. Coglie il dolore, ma anche la gioia. È il ricordo indelebile di un sentimento, buono o cattivo che sia.”

Le due autrici risultano ben amalgamate e sono state capaci di mettere in risalto molti temi importanti quali l’amicizia, la famiglia, l’amore; hanno raccontato attraverso le vicende dei personaggi problemi e vicissitudini della vita quotidiana. La scrittura è scorrevole e ben delineata, a tratti poetica, profonda quanto basta per colpire il lettore e trascinarlo nella storia. PERDUTAMENTE TUO è un romanzo che parla d’amore in tutte le sue sfaccettature, in grado di insinuarsi sottopelle ed emozionare il pubblico. Il colpo di scena è la chicca ben riuscita. Complimenti a tutt’e due per l’ottimo lavoro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close