Cinema, serie e Tv: “THE BIG C.”

A scrivere per la rubrica dedicata alle serie, arriva la nostra Monica con The Big C. una storia che l’ha emozionata

  • The Big C
  • Genere: commedia drammatica
  • Stagioni 4: 40 episodi da 30/60 minuti
  • Distribuito da: Original Film e Sony Pictures Enternainment
  • Conclusa
  • Produzione: USA.
  • Cast: Laura Linney, Oliver Platt, Gabriel Basso, John Benjamin Hickey, Phyllis Somerville, Gabourey Sidibe.
  • Ideatore: Darlene Hunt
  • Produttori: Darlene Hunt, Laura Linney, Jenny Bicks, Neal H. Moritz e Vivian Cannon
  • Anno: 2010-2013
  • Piattaforma disponibile: Prime video

Alla diagnosi di cancro, più precisamente melanoma, Cathy decide di fare tutto ciò che nella vita si era preclusa; è consapevole che il suo tempo è ormai limitato e si butta a capofitto nell’idea di dare una svolta alla sua vita.

All’inizio preferisce tenere nascosta la sua situazione a tutti proprio per non essere trattata con accondiscendenza e pena.

Apparentemente Cathy ha una vita semplice: insegnante in un liceo e mamma di un adolescente ribelle: Adam.

Il marito, Paul, immaturo quasi quanto il figlio, viene spedito a vivere dalla sorella; Cathy non è convinta di continuare la sua vita matrimoniale e prende tempo.

Questa serie, iniziata senza molte aspettative mi ha fatta innamorare e soffrire, ma soprattutto divertire per l’approccio alla malattia e la forza interiore della protagonista che, nonostante tutto, non si fa abbattere da niente e da nessuno.

Ma analizziamo i personaggi più da vicino:

Gruppo al completo

Catherine “Cathy” Jamison (Laura Linney): è la nostra protagonista, affetta da melanoma al quarto stadio; un cancro provocato, per la maggior parte dei casi, dalla troppa esposizione al sole senza le dovute precauzioni.

Al momento della diagnosi si rende conto che non sta vivendo appieno la sua vita così, spinta dalla fine ormai dettata dalla malattia, decide di migliorare quel poco che le resta. In primis decide di cacciare di casa, senza spiegazioni, il marito Paul dopo essersi resa conto di aver sopportato il suo infantilismo per troppo tempo; di migliorare il rapporto con il figlio Adam e di provare tutto ciò che non ha mai fatto in vita sua… come una bella ceretta nelle parti intime. E sarà proprio questo a far prendere una piega strana alla sua vita.

Paul Jamison (Oliver Platt): marito ignaro di Cathy, non presente e molto superficiale. Non vede il male in nulla ed è sempre pronto a risolvere i problemi con una battuta… e una bevuta.

La scena più esilarante è il “recupero” del cassetto dei calzini che porta via in scooter… sì, tutto il cassetto. Come ho lasciato intendere ama bere e rimpinzarsi di schifezze, è sempre pronto alla ripicca ma, in un qual modo, è in grado anche di aiutare quando ce n’è bisogno, l’importante è che se ne accorga.

Adam Jamison (Gabriel Basso): figlio di Cathy e Paul, adolescente in piena fase ormonale che si vede la madre, di punto in bianco, interessarsi a tutto ciò che fa; si convince che sia totalmente impazzita quando lo scopre a vedere un porno e, sedendosi di fianco a lui, spiega cosa piace davvero a una donna e cosa no. Un personaggio ben costruito, odiato e amato nel corso delle stagioni, personalmente è perfetto.

Sean Tolkey (John Benjamin Hickey): fratello senza tetto e naturista di Cathy: una chicca! Il mio personaggio preferito: è la parte pazza che ognuno di noi cela in sé; lui recupera cibo dalla spazzatura, si batte per i diritti suoi e degli animali e quando, per caso, gli viene il mal di denti corre a irritare il cognato Paul e si fa dare un pugno per liberarsi del dente.

Vediamo questo personaggio crescere, perdere un figlio non ancora nato, disperarsi per Cathy (forse l’unico che lo fa realmente) e, dopo aver ereditato una casa per pura fortuna, trova anche un lavoro ben pagato in smart working… cosa? Telefonate erotiche per gay: un vero talento.

Marlene (Phyllis Somerville): vicina di casa scorbutica che scopre per prima la malattia della nostra protagonista, le sta vicino a suo modo ma soffre di un principio di Alzheimer, per questo, prima di dimenticarsi di tutto e di tutti, prende la decisione più importante della sua vita.

Andrea (Gabourey Sidibe): studentessa di Cathy, soffre di una grave forma di obesità e la nostra protagonista le offre 100 dollari ogni kg perso per dargli motivo di amare se stessa. Questo le avvicinerà e legherà indissolubilmente. Personaggio estroso e glitteroso con una vena sarcastica molto piccata (come ogni obeso è, e lo deve essere per difendersi dalla società, parola di ex obesa), uno spirito libero che dice sempre ciò che pensa; insomma una dura dal cuore tenero.

Credo di non aver dimenticato nessuno.

Letteralmente il titolo della serie fa capire che il Cancro è il fulcro della serie, ma personalmente penso che sia solo marginale, che sia il filo conduttore all’inizio e alla fine ma nel centro il vero protagonista è il coraggio della nostra Cathy che vive, piange e ride per le cose che le stanno intorno. L’egoismo degli altri personaggi e il suo, acquisito dopo la diagnosi e perfettamente calzante, ve la farà amare. Situazioni che diventano molto più importanti della malattia stessa.

Bellissima l’ultima stagione anche se è finita troppo presto, anzi: è finito tutto troppo presto ma con un bellissimo finale degno di tutta la serie.

Mi ha riempito il cuore e allo stesso tempo me lo ha spaccato in due: mia mamma è morta dello stesso cancro, con la differenza che mia madre non è mai stata al sole. Il destino non si decide, purtroppo.

Lo rivedrei anche adesso e penso che se mai mi venisse diagnosticata una malattia così grave (tocco ferro e, per sicurezza, anche la tetta sinistra) reagirei allo stesso modo anche se, ammetto, che sto già cercando di migliorare il migliorabile: non devo avere un motivo così grave per amare me stessa e la mia vita.

La serie vanta anche apparizione celebri come Cynthia Nixon, la celebre Miranda di “Sex And The City” e Susan Sarandon celebre per “Thelma e Louise”.

Per ora potete trovare tutte e quattro le stagioni su Amazon Prime Video.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close