Recensione: “NESSUNO MI PUÒ GIUDICARE” di Paola Chiozza

La nostra Alice Bruno condivide, con A libro aperto, la sua ultima lettura: NESSUNO MI PUÒ GIUDICARE di Paola Chiozza.

  • Titolo: NESSUNO MI PUÒ GIUDICARE
  • Autore: Paola Chiozza
  • Editore: self publishing
  • Genere: commedia romantica; chick-lit
  • Data pubblicazione: 20 febbraio 2021
  • Pagine: 417
  • Prezzo: 2.99

Trama

Dicono che quando smetti di cercarli, gli uomini iniziano a bussare alla tua porta.
È proprio quello che succede a Sienna Nolan, trent’anni appena compiuti e una carriera in ascesa nel mondo del giornalismo. Non cercava un ragazzo, ma solo una promozione… invece si ritrova improvvisamente disoccupata, in crisi esistenziale e con due corteggiatori di troppo.
Quando la direttrice della rivista le offre la possibilità di scrivere un ultimo articolo, Sienna non ha dubbi: farà qualsiasi cosa per riavere il suo lavoro.
Anche sfruttare la sua assurda situazione sentimentale e usare due uomini come cavie per un’inchiesta sulla differenza d’età nelle coppie.
L’imbarazzo della scelta non è solo un modo di dire. Sienna è in imbarazzo davvero perché, be’… non ha una relazione decente dai tempi della scoperta della ruota!
Come ci si comporta con un uomo di dieci anni più grande? E con un ragazzo di dieci anni più giovane?
Brandon ha quarant’anni ed è un medico di successo, con un’interminabile fila di donne in sala d’aspetto. È normale che sembrino tutte pronte a spogliarsi, e non solo per farsi visitare?
Hunter invece è un ventenne sfacciato e malizioso, con troppi tatuaggi e troppo poco senso del pudore. Un bad boy da manuale che la desidera e non ha paura di dirlo. Un cliché vivente, se non fosse per quello che nasconde dietro le apparenze.
Sienna non è mai stata il tipo che tiene un piede in due scarpe, ma… ehi, siamo ragazze! Adoriamo le scarpe, e queste a lei piacciono davvero un sacco.
Divertimento, nessuna complicazione sentimentale e un solo obiettivo: riprendersi il posto in redazione.
Ma cosa succede se l’amore ti prende alla sprovvista? Se ti fa dimenticare che doveva essere tutto un gioco?
Un casino.
Ecco.

“Du gust is megl che uan…”
Perché accontentarsi di un solo ragazzo quando puoi averne due?

Sienna Nolan ha trent’anni e le idee molto chiare. Non le importa granché di una relazione, o Dio ne scampi ritrovarsi alle prese con dei pargoli, anche se è più che disposta a fare da zia alla bimba in arrivo di una delle sue migliori amiche.

Sienna vuole la sua poltrona da caporedattrice: ciò per cui ha lavorato sodo e che crede, anzi sa, di meritarsi con tutta se stessa.

Ed è con questo spirito che il giorno del suo compleanno entra nella redazione di Temptation, la rivista per cui lavora, e per cui negli anni ha messo a segno articoli clamorosi.

Non sembra pensarla così la perfida Bergman, la direttrice editoriale, che trasforma quella che doveva essere una festa in una disfatta totale.

Sienna viene rimpiazzata da una barbie influencer siliconata, espertissima nell’arte dei selfie e nel rendere virale l’ultimo cappuccino bevuto, ma assolutamente digiuna di giornalismo.

Unica chance per Sienna, quella di sfornare un articolo al fulmicotone, in grado di rialzare le proprie quotazioni o quanto meno il proprio morale, visto che probabilmente sarà l’ultimo che avrà occasione di scrivere per Temptation. Ma tant’è: à la guerre comme à la guerre e Sienna, complice il caso, decide di mettersi alla prova con un argomento spinoso ma assolutamente attuale: meglio una relazione con un uomo più giovane o uno più vecchio?

Due uomini dunque: Brandon, il quarantenne super affascinante e super in forma, in carriera oltre che dongiovanni quanto basta, e Hunter, il ventenne irriverente e intrigante, disinibito e sincero fino alla sfacciataggine, deciso più di chiunque altro a vivere come crede.

Sienna non è una cinica, né tantomeno una conquistatrice seriale, ma è decisa a tirare fuori un grande articolo e a vendere cara la pelle. Quindi non le resta che mettersi in gioco (e noi con lei), con tutti i pasticci e i batticuore del caso.

Divertente, esilarante, romantico. Con un ritmo narrativo perfetto, costellato di piccole e grandi verità, nonché di tocchi di profondità e sentimento, sempre ben dosati.

Bella l’ambientazione e i personaggi collaterali, tutti, in particolare la pestifera Rosie, il vecchio libraio e Diamonique.

Non vi dico per chi parteggio, perché in realtà si capisce abbastanza presto: del resto Sienna è una ragazza intelligente, e io e lei siamo assolutamente d’accordo.

Da leggere subito.

Brandon mi ha regalato un abito da sera firmato Versace, accompagnato da un biglietto che ho incorniciato e infilato nel cassetto del comodino, eppure sembrano nulla, in questo momento. Un ragazzo mi sta porgendo dei fiori. Sono maciullati, in condizioni pessime e, mentre boccheggio senza sapere cosa fare, la corolla di una margherita si stacca e cade nella ghiaia. È il gesto più dolce che io abbia mai ricevuto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close