Recensione: “UN INCUBO CHIAMATO AMORE” di Lucy Score – ed. Newton Compton

La bellissima recensione di Enrico Pedace non vi lascerà indifferenti su UN INCUBO CHIAMATO AMORE di Lucy Score, ed. Newton Compton.

  • Titolo: UN INCUBO CHIAMATO AMORE
  • Autore: Lucy Score
  • Editore: Newton Compton
  • Genere: romance contemporaneo; commedia romantica
  • Data pubblicazione: 25 febbraio
  • Pagine: 512
  • Prezzo: 5,99 ebook; 9,40 cartaceo

Trama

“Nel bene, nel male… amore e odio necessitano di eleganza? L’ho fatta licenziare. Ok, avevo avuto una brutta giornata e me la sono presa con una sconosciuta in una pizzeria. Ma non è che Ally Morales fosse poi così innocente. L’ha dimostrato durante il suo primo giorno di lavoro… nel mio ufficio. Sì, perché a quanto pare mia madre ha deciso di assumerla. D’accordo, è possibile che con la sua personalità creativa, fantasiosa, inspiegabilmente seducente abbia portato un’energia tutta nuova alla nostra rivista. Ma questo non significa nulla! Mi stuzzica, ogni volta che si mette a discutere con me davanti a tutta la redazione. E come se non bastasse è ospite fissa delle mie fantasie, ben oltre l’orario di lavoro. Ma non sarò l’ennesimo uomo della famiglia ad approfittare di una posizione di supremazia. Sarò anche uno stronzo di seconda generazione, ma non sono come mio padre. Voglio solo capire qual è il segreto che Ally mi nasconde. È un enigma da risolvere. Se riesco a togliermela dalla testa, potrò finalmente tornare al mio obiettivo di tenere alto il buon nome della famiglia. Chi l’ha detto che in ufficio non ci si può innamorare?”.

Copia digitale gentilmente fornita dalla CE in cambio di una recensione onesta

Ricordate il personaggio di Mr. Darcy, l’uomo scorbutico e inizialmente antipatico di “Orgoglio e Pregiudizio”?

E ricordate di Andrea Sachs, ragazza semplice e acqua e sapone che da bruco diventa una splendida farfalla in “Il Diavolo veste Prada”?

Bene.

Prendete le dinamiche di questi due personaggi, mescolateli bene e ne verrà fuori un cocktail infuocato. Una bomba a orologeria pronta a esplodere da un momento all’altro.

“Di nuovo avvertii un fremito di elettricità, ma questa volta fu come se il fulmine stesse per abbattersi su di me facendo esplodere la testa. Non compresi che sensazione fosse”

È proprio così che si presenta “Un incubo chiamato amore”, nuovo romanzo di Lucy Score edito da Newton Compton Editori, come una burrasca pronta a imperversare nelle vite di Ally Morales e Dominic Russo. Un uomo e una donna, due figure affascinanti e dall’animo prorompente e prepotente. Due protagonisti di una storia romantica, ma non troppo, caratterizzata dalla giusta dose di: frizzantezza, divertimento, erotismo e un pizzico di drammaticità.

Se Ally Morales è all’inizio della storia una cameriera di una semplice pizzeria, con una situazione familiare precaria e una condizione economica disastrata, Dominic Russo è il direttore creativo della “Label”, prestigiosa azienda di moda di famiglia, nonché responsabile dell’omonima rivista di fama nazionale. A differenza di Ally, Dominic, conduce una vita super agiata e immersa nel lusso sfarzoso, che fa di lui un uomo maledettamente cinico e dai modi di fare scorbutici e antipatici.

Ma che succede se il demone della “Label” incontra sul suo cammino la ribelle e irriverente Ally Morales?

«Posso portarvi da bere?». La rude capelli sexy era tornata.

«Non lo so. Puoi?», rimbeccai.

«Siamo a corto di sangue di bambini Satana. Che ne dici di qualcosa che si addica alla tua personalità?». Si rivolse a me con gentilezza. Quasi con dolcezza.

Cosa potrebbe mai succedere se la caporedattrice della rivista “Label”, nonché madre di Dominic, assumesse nell’azienda di moda quella ragazza tanto irriverente quanto coraggiosa e piena di carattere?

Ho amato molto l’abilità dell’autrice nel creare una storia che nasce dall’antipatia reciproca dei due protagonisti e che sfocia quasi nell’odio più profondo dell’uno verso l’altra e viceversa. Un odio che sembra essere alimentato dalle personalità forti e contrastanti dei nostri due personaggi, ma che, con una scrittura affascinante e accattivante, Lucy Score trasforma con scioltezza in qualcosa destinato a cambiare forma.

Mi ritrovai a osservare Ally per tutto il tempo dell’incontro. Sembrava che non riuscisse a stare ferma, digitava sulla tastiera dondolandosi leggermente da una parte all’altra a un ritmo che solo lei udiva.

Inostri occhi si incrociarono numerose volte. Non ci trasmettemmo nessun messaggio. Nessun velato insulto. Solo lunghi sguardi d’intesa.

Durante la narrazione assistiamo a una crescita del personaggio di Ally che si rende protagonista di una metamorfosi a dir poco strabiliante e incandescente, tanto da rendere vulnerabile un iceberg possente e spigoloso come Dominic. Se Ally si mette completamente a nudo e si apre come un libro mettendo alla luce le sue difficoltà e debolezze, Dominic si manifesta fin da subito cupo e chiuso, custodendo dentro di sé segreti, delusioni e un fardello troppo grande da sopportare creato da una persona a lui molto vicina.

Eppure, questi due titani dell’incomprensibilità, riescono a trovare un punto d’incontro con molta fatica e tanta, ma tanta attesa che se da un lato risulta quasi snervante, dall’altro appare piacevole e divertente, grazie allo scambio di battute ben escogitate e alle dinamiche ben orchestrate.

Non so cosa fosse peggio, se vederla tutti i giorni e non parlarle o seguirla con lo sguardo mentre lasciava l’ufficio senza sapere dove sarebbe andata

“Un incubo chiamato amore” è un romanzo che mi è piaciuto molto, soprattutto perché il tanto atteso “avvicinamento” tra i due protagonisti non è una cosa così scontata. La peculiarità del racconto è proprio l’attesa che riempie molte pagine e porta a due soluzioni: o ti tiene incollato alla sua storia o ti spinge a chiudere il libro. O lo ami o lo odi. Be’ io l’ho amato. Ho amato e ammirato come l’autrice abbia saputo costruire perfettamente la psiche di un uomo di fronte alla sensualità sconvolgente di una donna dalla bellezza intrigante. Una donna che si fa desiderare, che diventa via via oggetto del desiderio ma, per via di pregresse vicissitudini, “intoccabile”. Ed è da qui che nasce quella spasmodica attesa e voluttuosa speranza che la barriera crolli.

Alzai gli occhi al cielo. «Non sono tua Dom. tu sei il mio capo. Non devi preoccuparti di me o proteggermi. A meno che tu non paghi il taxi o Uber per tutti gli impiegati dell’azienda, la risposta è no. Nessun trattamento speciale. Niente sesso nel tempo libero. Nessun tentativo di seduzione. Nessun flirt. Tutto chiarito»”.

A un certo punto arriva il tanto atteso incontro dei nostri due personaggi, ma se pensate che il resto del racconto sia tutto rose e fiori, con scintille pronte a sfavillare vi sbagliate. I colpi di scena sono dietro l’angolo, pronti a scombussolare ogni vostro presagio di come andrà a finire o evolverà la storia.

Sì era folle. E per la prima volte nella mia vita, una scelta folle sembrava essere quella giusta

Tanti sono anche i temi importanti toccati con maestria e delicatezza dall’autrice, dai drammi familiari agli abusi sul lavoro. Tutto raccontato sempre con dolcezza, senza essere mai volgare o banale, anche quando nei momenti di puro pensiero erotico esce fuori l’alter ego maschile. Sì, perché in questo romanzo raccontato in prima persona, troverete sia la personalità di Ally, sia la personalità di Dominic.

Di rilevante importanza si sono rivelati anche i personaggi secondari, che non sono pochi, ma che senza diventare banali o fuori luogo hanno agevolato lo scorrimento della lettura, donando anche importanti punti chiave in alcuni episodi.

Un romanzo che mi è piaciuto moltissimo e che consiglio vivamente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close