USCITE DELOS DIGITAL del 23 marzo

AUTOCRISI 3 di Pier Francesco Prosperi

Fantascienza – romanzo (140 pagine) – La guerra per il controllo del mercato dell’auto automatica è iniziata. Ma se le intelligenze artificiali guidano meglio degli esseri umani, perché limitarsi alle auto?

Dopo cinquant’anni Pierfrancesco Prosperi riprende in mano vicende e personaggi del suo grande classico Autocrisi, vincitore del Premio Europa. Il tema è quanto mai attuale: la guerra commerciale per il controllo della prossima grande rivoluzione, l’automobile a guida automatica. Si scontrano due filosofie apparentemente opposte: l’auto a guida autonoma, controllata da un’intelligenza artificiale, e la strada intelligente, che prende il controllo di tutti i veicoli gestendone il traffico. Dietro alle due filosofie ci sono due multinazionali della tecnologie che si sfidano senza esclusione di colpi. Ma c’è anche chi ha idee diverse, e vuole combattere con ogni mezzo per arrivare a un futuro in cui l’automobile venga sostituita da un sistema di trasporto più rispettoso dell’ambiente.


IL SOGNO DI FERRO di Davide Del Popolo Riolo

Fantascienza – racconto (22 pagine) – Fallita la rivoluzione nazista, ad Adolf Hitler non restava che fuggire negli Stati Uniti. E diventare uno scrittore di fantascienza.

Un racconto à la Norman Spinrad per Davide Del Popolo Riolo, vincitore dell’ultimo Premio Urania e maestro nel delineare scenari alternativi e nel costruire mondi ucronici e non solo. Questo mondo in particolare, in cui vive un inedito Hitler autore di romanzi di fantascienza e artefice di molto altro ci porta nei sotterranei di un’immaginazione ancora da esplorare, con una promettente vena che un tempo si sarebbe detta psichedelica. Immaginazione stimolata, riferimenti intriganti, cameos inaspettati e commoventi, easter eggs: un po’ tutto quanto serve per costruire una vicenda che tiene aggrappati fino all’ultima, sorprendente pagina.


FIABE DELLA NOTTE OSCURA di Alessandro Iascy e Giorgio Smojver

Fantasy – romanzo (261 pagine) – Da Biancaneve a Cenerentola, da Cappuccetto Rosso a Barbablù: La fiabe famose reinventate tra avventura, orrore, humor nero, sullo sfondo delle cosmogonie di H.P. Lovecraft e Clark Ashton Smith.

C’era una volta… l’orrore cosmico, che s’agitava inquieto, in agguato nella notte profonda e senza fine.

Le fiabe, quelle vere, popolari, fanno paura. Sono state scritte per insegnare che l’oscurità è più antica della luce e che la morte attende gli incauti, nella foresta o nelle segrete di un castello. E se le fiabe sono crudeli, i racconti dell’orrore sono spesso fiabeschi. Basta pensare a Sheridan Le Fanu, Lord Dunsany, Arthur Machen, Clark Ashton Smith e soprattutto Howard Phillips Lovecraft, il Lovecraft de I gatti di UltharLa chiave d’argentoLa ricerca in sogno dello sconosciuto KadathL’estraneo.

Da un’idea di Alessandro Iascy, undici autori riscrivono le fiabe famose con toni dal romanticismo gotico all’umorismo nero, dalla pura avventura all’horror lovecraftiano, e le reinventano sullo sfondo dei miti di orrore. Storie di Andrea Berneschi, Angelo Berti, Francesco Corigliano, Enzo Conti, Lorenzo Davia, Cristiano Fighera, Nicola Lombardi, Laura Silvestri, Giorgio Smojver, Mala Spina, Yuri Zanelli


SHERLOCK HOLMES E L’INFESTAZIONE DI SUTTON HOUSE di David Marcum

Giallo – racconto lungo (47 pagine) – Molteplici enigmi per Sherlock Holmes e il fidato amico dottor Watson.

Niente è come sembra. Questo Sherlock Holmes lo sa bene. Che si tratti del furto di un dipinto in una tranquilla casa del Surrey o di oscure presenze in uno degli edifici più antichi di Londra, la realtà spesso si cela sotto la superficie. Sarà l’abile investigatore, con l’aiuto del fidato Watson, a sciogliere tutti gli enigmi.


ALLA FINE DEL MONDO di Andrea Garagiola

Horror – racconto lungo (34 pagine) – L’apocalisse brama l’anima del cacciatore. Lui ha solo una possibilità di salvezza: uccidere la sua ultima preda.

L’Apocalisse sta arrivando per divorare le anime dei peccatori. Ne è convinto l’uomo che affronta il bosco popolato da incubi per cacciare la sua ultima preda, l’unica speranza di redenzione. Ma il suo più grande peccato è seppellito sottoterra e sta per tornare alla luce.


SE TORNI DAL PASSATO di Theo Lee

Romance – romanzo breve (60 pagine) – Brett, ormai adulta e madre di due bambini, sola per scelta ma felice, è a una nuova svolta della sua vita.

Brett si è lasciata alle spalle la breve ma intensa esperienza da pornostar in America, un matrimonio con Mike, regista conosciuto sul set, e la crisi familiare con i genitori. Fulvio, suo primo ragazzo, è solo un fuggevole ricordo, così come lo sono l’affascinante cugino Mauro e il bollente, trasgressivo weekend vissuto con lui tanti anni prima, in un caldo pomeriggio d’agosto, origine di tutto ciò che sarebbe seguito.

Laureata e con un gratificante impiego a Milano, Brett non si aspetta che durante un importante viaggio di lavoro a Torino avvenga un incontro imprevedibile e insperato, che la riporta finalmente “a casa”.

Brett inizia le sue avventure nei racconti Un bollente venerdì, Gioco pericoloso e La villa del vizio, ma è possibile leggere ognuno di questi racconti anche singolarmente.


IL DIAVOLO A PORTA ROMANA di M.R. Del Ciello & Giulio Palmieri

Storico – romanzo breve (64 pagine) – Milano, aprile 1907. L’omicidio della giovane Lucilla nell’androne d’ingresso di palazzo Acerbi, a Porta Romana, riporta a galla l’antica leggenda del Diavolo. Secoli prima, durante la peste, il marchese Acerbi girava in carrozza per la città flagellata dal morbo, accompagnato da servitori in livrea verde. È lui il responsabile di quella morte? Quando spariscono anche due giovani ragazzi del posto, il commissario Pittarelli dovrà combattere contro il più antico nemico del genere umano: la superstizione.

Milano. Aprile 1907. Nel cortile di palazzo Acerbi, dove vive la famiglia del conte Rocchi, uno dei banchieri più in vista della città, viene trovato il corpo senza vita della giovane Lucilla Benedetti. Nelle tasche del vestito, foglioline d’artemisia. Sulle ante del portone d’ingresso, invece, appare disegnata con il carbone una croce, come quelle che i monatti disegnavano nel 1600 sulle porte delle case degli appestati.

Pochi giorni dopo, due giovani presso i navigli scompaiono nel nulla.

La gente inizia a rievocare l’antica leggenda del marchese Acerbi che, nel ‘600, abitava a Porta Romana. Dava feste e banchetti e usciva ogni sera in carrozza invitando giovani donne a palazzo. Lì, a Porta Romana, la peste non arrivava e per questo lui veniva considerato da molti il Diavolo.

La leggenda del marchese si intreccia con quella della strega Arima, rievocata nel corso di una seduta spiritica per ritrovare i due ragazzi scomparsi.

Chi è il responsabile della morte di Lucilla? Il Diavolo è forse tornato a Porta Romana?

Tra sospetti, rivolte popolari, ricerche sui navigli e negli ambienti raffinati della nobiltà milanese, il commissario Pittarelli avrà in fondo un solo nemico da rovesciare per risolvere il caso: la superstizione.


IL TOCCO DELL’ANIMA di Luca Memoli

Thriller – romanzo (238 pagine) – Un silenzio tombale avvolse quella porzione di mondo. Nonostante fossero tutti uomini esperti in omicidi, sapevano che non si riesce mai ad abituarsi alla morte, soprattutto quando avviene con violenza.

L’ispettore Alan Morrison e la giovane ispettrice Sandy Riedel indagano su una serie di omicidi legati tra loro da un sottile filo rosso che conduce a dei terribili casi di pedofilia. In un gioco di continui colpi di scena, Luca Memoli disegna un thriller perfetto e al cardiopalma, dove nulla è ciò che sembra.


IL DIO ROSSO di Jack London

Weird – racconto lungo (35 pagine) – Alla scoperta di una verità celata al centro della giungla, tra spietati cacciatori di teste e il misterioso e adorato Dio Rosso.

Bassett, uno scienziato naturalista, si trova impegnato nell’Oceano Pacifico in una spedizione nell’oscura giungla dell’isola di Guadalcanal per raccogliere farfalle. Qui sente un suono magnifico e struggente che si propaga dalla foresta fin sulla spiaggia dove è sbarcato. Bassett si mette così alla ricerca dell’origine di quel suono ma viene catturato dai nativi, spietati cacciatori di teste. Qui scopre che i selvaggi adorano un qualcosa di misterioso di origine sconosciuta e al quale compiono sacrifici umani. Così Bassett scopre l’esistenza del Dio Rosso, ne diventa ossessionato tanto che alla fine rischierà tutto per scoprire la verità celata al centro della giungla.


IL GATTO È VIVO di Giampietro Stocco

Weird – racconto lungo (39 pagine) – La gente invecchia davanti alla tv, viene come consumata dal tubo catodico. Un’epidemia che si sovrappone a fatti incomprensibili e catastrofici.

Marco Donati è un giornalista televisivo. Anni di mestiere senza grandi soddisfazioni, a differenza del collega Fabio Niguarda, conduttore del telegiornale e soddisfatto di sé. Una sera Marco riceve in redazione un uomo affetto da una misteriosa patologia in ampia diffusione e che sta facendo vittime. Viene invitato in casa dell’infermo e scopre che la moglie di questi e i suoi amici sono tutti infetti. La gente invecchia davanti alla tv, viene come consumata dal tubo catodico. Un’epidemia che si sovrappone a fatti incomprensibili e catastrofici e che culmina in una trasfigurazione demoniaca. Un susseguirsi allucinante di eventi che stanno per cambiare la realtà in maniera quasi mistica, ma la risposta è ben diversa e ha a che fare con la fisica quantistica, l’universo a brane e col buon vecchio gatto di Schrödinger.


REVOLUTION OF THE DEAD di Pietro Gandolfi

Zombie – racconto lungo (49 pagine) – Ci sarà una rivoluzione e Zack non potrà più tirarsi indietro,
Dovrà decidere da che parte schierarsi.

I giornalisti li hanno battezzati Morenti, esseri non più vivi il cui corpo è sostenuto da un misterioso virus. La No Frontiers è una fondazione che sta tentando di trovare una soluzione al problema, nonostante i membri del Movimento Pro-Morenti non credano alle loro menzogne e portino avanti una lotta per difendere i diritti dei non morti.

Zack si trova nell’occhio del ciclone, a convivere con gli attivisti nonostante quella non sia la sua battaglia: se si trova a manifestare davanti alla sede della No Frontiers è solo per amore di Barbara, perché è pronto a tutto per rimanerle al fianco, per dimostarle che gli importa. Per non lasciarla sola. Ma per Barbara è più importante portare avanti la sua crociata o il loro legame?

Durante la più grande protesta che si sia mai vista da parte del Movimento, la situazione è tesa, pronta a scoppiare alla prima scintilla.

I manifestanti sono schierati da una parte e le forze dell’ordine dall’altra… ma cosa accadrebbe se fossero gli stessi Morenti a decidere di fare udire la propria voce?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close