Segnalazione: “UN CIELO FATTO DI TELA” di Maria Zaccaro (Brè Edizioni)

Un’amicizia che si trasformerà in amore, in un sentimento che li legherà in modo drammatico. Trovate già on-line il nuovo romanzo di Maria Zaccaro.

  • Titolo: Un cielo fatto di tela
  • Autrice: Maria Zaccaro
  • Casa editrice: Brè edizioni
  • Genere: Storie d’amore/drammatico/young adult
  • Data di uscita: 17.03.2021
  • Prezzo: 13 euro in versione cartacea
  • disponibile su Amazon e ordinabile in tutte le librerie
  • 3,99 in versione Kindle (disponibile solo su Amazon)
  • su Kindle unlimited

Trama:

Il romanzo si svolge nella provincia pugliese, ai giorni nostri. L’arrivo di una nuova compagna di classe desta sempre curiosità. Ma per Luigi ha un significato più profondo. Chi è quella ragazza che non dà confidenza ai compagni e scrive di continuo su un quadernetto? Cosa si nasconde dietro la sua solitudine? Nasce un’amicizia tra due ragazzi che trovano un modo tutto loro di comunicare. Arianna, attraverso le frasi scritte, e Luigi tramite le immagini disegnate sulle tele. I due giovani danno inizio a un percorso fatto di piccole cose, fino ad arrivare a mettere a nudo la loro anima e a capire che qualcosa li lega indissolubilmente: la sofferenza. Un dolore che li porterà a lottare contro i pregiudizi, contro le malelingue e contro gli imprevisti. Un’amicizia che si trasformerà in amore, in un sentimento che li legherà in modo drammatico.

Estratti:

“Mentre la guardava si accorse che il colore del blocchetto era uguale a quello dei suoi occhi. Un pezzo di cielo sembrava essere incastrato nel suo sguardo, ma a differenza di quello sopra le loro teste, nel suo sembravano esserci delle nubi.

Al termine delle lezioni, mentre raccoglieva le cose e le metteva nello zaino, Luigi vide il blocchetto ancora una volta dimenticato sul banco. Si passò una mano fra i capelli, e si avvicinò. Lo prese tra le mani e si accorse che la copertina non era azzurra, come gli era sembrata la volta precedente, ma verde, come gli occhi della mamma persa da poco. Il cuore prese a battergli forte, il dolore tornò, impetuoso. Non riuscì a resistere e lo aprì. 

“Se hai girato questa pagina, Luigi, allora avrò già capito qualcosa su di te” recitava. Il ragazzo sentì la gola secca “sei curioso, ti piace guardare la gente, sondare le anime delle persone, osservare il mondo attorno a te. Se vuoi conoscermi meglio, sarà sufficiente voltare pagina.” 

E fu quello che fece, quella stessa sera, mentre si sedeva a gambe incrociate sul letto. Si perse fra quel mare di parole scritte per lui. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close