Recensione: “IL FALSO MANOSCRITTO” di Jesús Valero – ed. Newton Compton

Il nostro Enrico Pedace ha letto, per A libro aperto, IL FALSO MANOSCRITTO di Jesús Valero.

  • Titolo: IL FALSO MANOSCRITTO
  • Autore: Jesús Valero
  • Editore: Newton Compton
  • Genere: thriller storico
  • Data pubblicazione: 4 marzo 2021
  • Pagine: 483
  • Prezzo: 4.99

Trama

Un grande thriller storico
Il più grande tradimento della storia sta per essere rivelato

Mentre sta lavorando al restauro di un’antica chiesa di Donostia, Marta Arbide trova un manoscritto antico dietro un falso muro. È il diario di Jean de la Croix, un monaco medievale al quale, mille anni prima, fu affidata una missione: portare al sicuro una misteriosa reliquia, nascondendola ai sicari che, per ordine di papa Innocenzo III, volevano impossessarsene. Il contenuto di quelle pagine è così sconvolgente che Marta decide di far luce sulla storia di Jean, aiutata nelle ricerche da un sacerdote dal passato oscuro, Iñigo Etxarri. Insieme intraprenderanno un viaggio a caccia di indizi sopravvissuti ai secoli, che li condurrà fino alle abbazie e alle foreste del sud della Francia, ai monasteri di San Millán e Santo Domingo de la Calzada, ai resti dell’antica Sanctus Sebastianus. Perché Jean de la Croix era in fuga? Qual era il potere dello strano oggetto che portava con sé? Un mistero il cui disvelamento conduce indietro nel tempo, fino all’anno 33, a poche ore prima della morte di Gesù…
Un manoscritto rimasto nascosto per secoli cela un segreto in grado di riscrivere la storia della Chiesa…
«Una grande storia, che ricorda Il nome della rosa di Umberto Eco e La cena segreta di Javier Sierra.» 
«Una trama che si sviluppa attraverso tre epoche differenti, capace di intrigare il lettore.» 
«Intrighi, arte e amicizia in un viaggio senza ritorno. La storia ti cattura sin dalla prima pagina, con personaggi che lasciano il segno, per non parlare dei luoghi meravigliosi in cui ci trasporta. Altamente raccomandato.» 
«Ti tiene con il fiato sospeso sin dall’inizio, e quando lo lasci pensi di riprenderlo per vedere come continua e cosa succede ai protagonisti.»

Copia digitale gentilmente fornita dalla CE in cambio di una recensione onesta.

Era da tanto tempo che non leggevo un thriller, ma non avevo mai letto un thriller storico.

Sì perché “Il Falso Manoscritto” di Jesús Valero, edito da Newton Compton Editori è un thriller storico, anche se in realtà è ambientato in tre epoche diverse: nel 33 D.C., nel 1199 e nel 2019. Per ogni epoca abbiamo un protagonista, e così ecco che troviamo Giacomo, uno dei discepoli di Gesù che si trova ad accogliere una confessione dal Maestro prima che questi venga arrestato; Jean De La Croix, un monaco medievale che si trova in un monastero del sud della Francia, colpito da un’amnesia retrograda, in seguito a un’apparente aggressione, che gli ha temporaneamente cancellato la memoria risalente a tutto ciò che è avvenuto dalla sua nascita fino all’aggressione; infine c’è Marta Arbide, restauratrice di chiese che si trova a Donostia, in Spagna, dove sta svolgendo il suo lavoro presso un’antica chiesa.

Il romanzo è degno di essere categorizzato come thriller, perché i colpi di scena irrompono già sin dall’inizio della narrazione. Fin da subito l’autore vuole avvisare il lettore di che viaggio sta per intraprendere. Fin da subito vuole far assaporare, a coloro che si apprestano a leggere, il fascino di una storia che va a toccare temi risultati da sempre capisaldi della nostra storia e della nostra cultura, immergendosi in quello che viaggia da secoli nelle nostre memorie, come il tradimento per eccellenza. Il tradimento di colui che vendette il Sommo Maestro ai Giudei per trenta denari.

Ma se così non fosse? Se l’intera vicenda di Giuda Iscariota fosse tutta un’eresia ben congeniata al fine di nascondere il vero e terribile tradimento a opera di qualcuno che sta ben al di sopra di Giuda?

“Il giorno successivo Gesù era stato crocifisso e, nonostante tutto l’impegno di Giacomo per individuare il colpevole, era morto orribilmente crocifisso. Giacomo, come tutti i discepoli, era in preda all’angoscia e il ricordo di quelle ore si era trasformato in un macigno di cui non si sarebbe più liberato”

Mi sento di dire che Jesús Valero ha compiuto un’impresa scrivendo questo romanzo, perché è il suo primo romanzo. Irrompe nel mondo letterario con una storia sì di fantasia, ma dal contenuto storico-religioso, un’azione azzardata che porta con sé un rischio elevatissimo di alimentare critiche e polemiche. Nonostante tutto ciò, Valero, ha fantasticato su ciò che è successo nel periodo immediatamente d.C. con assoluta maestria e padronanza dell’argomento, senza mai cadere nel blasfemo o nell’offensivo, senza mai ridicolizzare i fatti realmente accaduti e i personaggi che, secondo le scritture, sono realmente esisti.

Jesús Valero ha avuto l’abilità di far vivere tre protagonisti in tre epoche storiche differenti, ma accomunati da un’unica missione che si rivelerà, nel corso della storia, di fondamentale importanza e allo stesso tempo pericolosamente rischiosa, tanto da mettere a repentaglio la vita di tutti coloro che decidono di mettersi in gioco.

Si tratta di una missione che potrebbe cambiare radicalmente la storia su cui la Chiesa ha fondato il proprio Credo, e ha come scopo il ritrovamento di un semplicissimo oggetto, ma dall’enorme potere spirituale poiché è appartenuto a Gesù il quale lo ha consegnato a al suo fidato Giacomo. Da allora è passato per varie mani fino ad arrivare in quelle di Jean. La terza protagonista, Marta nel 2019, non ha lo stesso privilegio dei suoi compagni di viaggio, ma ha con sé un libro scritto proprio da Jean, in cui potrebbe essere scritto dove si trova la reliquia.

“Per quanto versasse in perfetto stato di conservazione, Marta ne sollevò la copertina con estrema cura e vi scoprì una fitta scritta autografa.

-Io, Jean De La Croix, redigo il presente testo nell’anno del Signore 1199. Con un passato dimenticato e un futuro incerto, custodisco in queste pagine la mia unica proprietà: il presente. Un presente che mi ha condotto ad affrontare prove al di sopra delle mie possibilità-”

A dispetto di quanto si possa temere, guardando il contenuto del romanzo, lo stile di scrittura si palesa in maniera molto fluida, rendendo la lettura scorrevole e piacevole. L’ambientazione di tre epoche diverse, poi, rende il romanzo una sorta di racconto interattivo che accompagna il lettore da un periodo storico all’altro, quasi come se lo trasportasse in un magico e affascinante viaggio attraverso il tempo. Ma ancor di più, il racconto, invita il lettore a seguire Giacomo, Jean e Marta lungo il loro percorso fisico e spirituale che scopriranno basarsi interamente sulla lotta tra fede e ragione.

Attraverso i viaggi di questi tre personaggi, inoltre, si possono scoprire le bellezze dei luoghi da loro visitati, che vanno da imponenti monasteri a mitiche città, da bellissime chiese e ad affascinanti scriptorium che custodiscono delicati e preziosi manoscritti. L’autore riesce a portarci in ognuno dei posti visitati dai nostri protagonisti, con leggerezza e fascino, senza pedanteria o monotonia.

Ogni viaggio è accompagnato dall’adrenalina e dal senso di inquietudine che si prova di fronte alla sensazione che presto succederà qualcosa.

Un thriller di tutto rispetto, con componente storica che impreziosisce l’intera storia.

Un romanzo consigliatissimo per una lettura diversa dal solito, ma dal grande fascino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close