Recensione: “L’OSCURITÀ SPEZZATA” di Georgia Lyn Hunter – ed. Hope Edizioni

La nostra Alice Bruno ha letto, per A libro aperto, L’OSCURITÀ SPEZZATA di Georgia Lyn Hunter, ed. Hope Edizioni.

  • Titolo: L’oscurità spezzata
  • Autore: Georgia Lyn Hunter
  • Serie: Warlords of Empyrea #1
  • Genere: Paranormal Romance
  • Traduzione: Alice Arcoleo
  • Data di uscita: 30 marzo 2021

Trama

Un regno in declino, un guerriero predestinato, e la donna che li salverà entrambi…
Legato a una dea vendicativa, il guerriero immortale Reynner ha poco tempo a disposizione per il gentil sesso. L’ultima cosa che desidera è invischiarsi con un’altra donna, anche se è la chiave per trovare un importante manufatto che può salvare il suo regno. Tuttavia, la sua resistenza di ghiaccio è messa a dura prova dall’attrazione innegabile che prova per quella mortale, la quale gli chiede l’unica cosa che lui non può concederle… la sua fiducia.
Eve Leighton evita qualsiasi tipo di intimità da quando un incidente l’ha lasciata con l’abilità dolorosa di vedere nella mente degli altri attraverso il contatto fisico. Quando un guerriero bellissimo, ma freddo come il ghiaccio, afferma che lei è la salvatrice del suo mondo, si lascia tentare da lui e accetta di aiutarlo. Reynner, però, è una fortezza inespugnabile. Eve comprende la sua inflessibilità nel momento in cui osa guardare nella sua anima e scopre un uomo tradito in modo crudele.
Oltre ai nemici che stanno alle loro costole, Reynner dovrà affrontare anche i propri demoni personali, diviso fra il bisogno di reclamare la donna che ama e il timore di perderla per sempre. Ed Eve dovrà mettere a rischio la sua stessa esistenza mortale nell’intento di spezzare l’oscurità che opprime l’amore della sua vita.

Reynner è un guerriero di Empyrea ed è uno dei suoi signori; appartiene a una razza angelica dai poteri immensi e al tempo stesso estremamente passionale.

Ed ecco perché l’immortale è incorso nelle ire di una capricciosa dea sumera che rifiuta di lasciarlo andare e lo ha reso diffidente verso qualsiasi donna, per lo stupido errore di una notte.

Reynner però ha una missione: trovare la prescelta, la sola in grado di recuperare la pergamena indispensabile per arrivare alla Pietra di Luce e salvare così il suo mondo in estinzione. Una mortale.

Eve, dal giorno in cui è stata coinvolta in un incidente d’auto e sono morti entrambi i genitori, convive con un dono che è al tempo stesso una maledizione: non può toccare nessuno senza esserne investita dai pensieri, travolta dolorosamente, e anche un bacio o una stretta di mano le sono preclusi.

Questo l’ha condannata a una vita del tutto priva di contatti fisici, a parte gli amici di sempre e a una solitudine che le pesa ma che nulla può contro la sua forza d’animo, il coraggio e la capacità di dare con tutta se stessa.

Il loro incontro però non è solo dettato dalla predestinazione o dalla necessità, ma dalle regole dell’attrazione. Perché il guerriero dal fascino angelico, freddo come il ghiaccio ma al tempo stesso molto, molto sensuale, e la fragile mortale – che poi fragile non lo è affatto – non possono fare a meno di girarsi intorno, avvicinarsi e poi legarsi. E se Eve farà letteralmente un salto nel vuoto senza voltarsi indietro e andando oltre le differenze, il guerriero immortale dovrà combattere contro i propri demoni per poter superare quelle barriere che lui stesso ha imposto, imparando a fidarsi di nuovo e confidare nella forza dei sentimenti.  

Un mondo da salvare, forze sovrannaturali in lotta e altre molto più terrene ma altrettanto dirompenti come il desiderio, la passione, il tormento e infine l’amore, capace di far mettere il bene dell’altro al di sopra di qualsiasi cosa e scordare il pericolo.

Questi gli elementi di un paranormal romance decisamente coinvolgente e romantico, in cui l’autrice, con una scrittura scorrevole e ritmata, trascina il lettore dall’inizio alla fine lasciandolo con la voglia di scoprire di più non solo sui protagonisti della storia, ma sull’intero universo a essa collegato.

«Vuoi ballare?» Si guardò attorno. «Qui? Sul balcone? Non c’è musica.» Un sorrisino gli attraversò le labbra. «Lascia che te lo mostri.» Si tolse la maglietta e la lanciò. Le ali bellissime apparvero e si spiegarono. Lei toccò le piume color bronzo e luccicanti. Gli occhi di Reynner andarono a fuoco. «Rifallo, e ti ritroverai nuda e contro quella parete in un secondo.» Il rossore le imporporò il viso. La fissò e poi scosse il capo. «No, non qui. C’è qualcos’altro che prima voglio fare con te.» «Sì, ballare» lo provocò, fissando il corpo muscoloso e i pettorali lisci e perfetti. La prese tra le braccia. Le ali si aprirono e squarciarono le correnti d’aria in un lampo quando spiccò il volo. Lei rise, reggendosi a lui. La sua pelle nuda e il calore la circondarono. «Dove stiamo andando?» Occhi scuri come la notte e divertiti incrociarono i suoi. «Da nessuna parte.» Inarcò un sopracciglio scettica. «Resteremo soltanto sospesi in aria…» Eve abbassò lo sguardo e si strinse a lui con più forza. Il mondo sottostante sembrava formato da sbavature di colore, anche le montagne sembravano una linea grigia serpeggiante. «Siamo a circa un milione di miglia dal suolo. Posso cadere e…» «Sarò qui a prenderti, Eve» sussurrò. «Non ti lascerò mai cadere.»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close