Recensione: “THE PERFECT DAY” di Francesca Redeghieri

La nostra Mariadora Vizza, alla perfezione, ci parla di THE PERFECT DAY di Francesca Redeghieri, secondo volume della serie Sweety.

  • Titolo: The Perfect Day
  • Autore: Francesca Redeghieri
  • Serie Sweety vol.2
  • Genere: New Adult, Seconde Possibilità
  • Pag: 280

Trama

Archer Ripley è felice della sua nuova vita in Vermont dove si divide tra donne sempre diverse, una fattoria da gestire e cavalli da domare, ma non ha fatto i conti con il passato che, prepotente e impetuoso come un branco di Mustang selvaggi, è deciso a travolgerlo e, quando la lettura di un testamento lo riporta in New Hampshire, si scontra con la stessa donna che un tempo aveva catturato il suo cuore al lazo.Runa Walsh ha folti capelli rossi e occhi intensi e brillanti quanto i quadrifogli, ma è anche indomita e focosa come la sua terra di Irlanda.Tra una lite, un dispetto e, uno scontro dal sapore antico, il rapporto di Runa e Archer degenera fino a diventare una vera e propria sfida e la passione che un tempo li aveva uniti divampa di nuovo portando con sé gli echi di vecchie incomprensioni che però adesso richiedono di essere risolte.

Copia digitale gentilmente fornita dall’autrice in cambio di una recensione onesta

Secondo volume della serie Sweety, The perfect day è il primo romanzo che ho il piacere di leggere di Francesca Redeghieri, ma sono certa non sarà l’ultimo.

Una prosa scorrevole, un linguaggio pulito, arricchito spesso da similitudini dolci e tuttavia incisive danno vita a questo romanzo delizioso, così come il nome stesso della serie suggerisce.

La storia è quella di Archer, sexy e affascinante cowboy e la rossa fatina Runa, o Scones, come viene affettuosamente chiamata dal nostro bel protagonista. I due sono marito e moglie, o almeno lo sono ancora sulla carta perché, a seguito di uno spiacevole episodio accaduto sei anni prima, i due non stanno più insieme.

A ferire, sei anni addietro, era stato il bel cowboy ma, nonostante l’insistenza di Runa, Archer si è sempre rifiutato di firmare le carte del divorzio, incapace di interrompere quel filo che lo lega ancora all’unica donna che abbia mai amato nella sua vita. Non nutre tuttavia speranze di riconquistare l’amore della ragazza, ben consapevole di essere il solo colpevole della fine del proprio matrimonio, e tale consapevolezza lo porta a cambiare costantemente donna tra le lenzuola del proprio letto, senza mai riuscire a legarsi a nessuna. Punto fermo della sua vita sono solo Rafe e Dillon, una coppia di amici che, assieme ai figli, rappresentano l’unico legame affettivo reale di Archer.

La vita sembra trascorrere tranquilla e senza grossi scossoni, una vita vuota, ma tutto sommato serena, quando il destino lo riporta dritto dalla sua Scones. È il momento di scegliere: lasciarla andare per sempre, o fare di tutto per riconquistare il suo cuore? Ovviamente Archer non ha dubbi in proposito, ma il piccolo, bellissimo elfo dalla fluente chioma di fuoco non è più la ragazzina indifesa che Archer ricordava, ma una valchiria agguerrita e forgiata, anche e soprattutto da esperienze che l’hanno vista protagonista dopo la fine del loro matrimonio.

Riuscirà il vero amore ad andare oltre il dolore? Esiste davvero il perdono, il “punto e a capo” che consente a due anime affini e complementari di andare avanti, di dimenticare, di ricominciare tutto dall’inizio, reinventandosi ogni giorno?

Il percorso che si staglia dinanzi a Runa e Archer è in salita e ricco di ostacoli, alcuni ben visibili, altri invece nascosti e, proprio per questo, ancora più ingannevoli.

Runa ha da poco perso il padre e rischia di perdere anche tutto ciò che egli le ha lasciato: la scuderia dove addestra i suoi adorati cavalli irlandesi. Uno scherzo crudele, ecco cosa sembrano a Runa le ultime volontà testamentarie di suo padre. Eppure non è uno scherzo, dovrà davvero accettare nuovamente suo marito nella propria vita, se non vuole che tutto ciò che le appartiene di diritto vada nelle mani della sua perfida matrigna.

Scones non riesce a farsene una ragione: perché suo padre ha rimesso sulla sua strada quel traditore di Archer? Eppure era stato lui stesso ad allontanarlo, quando aveva scoperto la bassezza che aveva commesso nei riguardi di Runa. Perché questo voltafaccia?

Nonostante le mille perplessità, Runa non avrà scelta e dovrà chinarsi al volere paterno, riaccettando Archer nella propria vita.

Ma come riuscire a tenere a distanza l’unico uomo che è riuscito a riempirle la mente, il cuore, l’anima? Quello dopo il quale nessuno ha avuto più importanza?

La scintilla della passione è lì, pronta a scoppiare in ogni momento e presto il fuoco divamperà riscoprendoli innamorati, vicini, intimi come se gli anni non fossero mai passati.

Runa e Archer affrontano questa prova in maniera diametralmente opposta: per Archer è un dono, l’occasione che credeva non avrebbe mai avuto. Così ne approfitta per dar fondo a tutta la sua dolcezza, tutta la sua persuasione e sì, anche a tutto il suo sex appeal, per fare nuovamente breccia nel cuore della sua donna.

Promesse bisbigliate, baci rubati, carezze a fior di pelle e tanta tanta cura saranno le sue armi di conquista, ma Runa… oh, Runa sarà un osso duro!

Se per il cowboy questa nuova occasione è un dono, per Scones è una maledizione, una catastrofe, una calamità naturale!

E le armi usate da quell’uomo diabolico le più potenti, impossibile difendersi!

Accanto a questi due protagonisti così impegnati a conquistare (Archer) e a tentare di bloccare gli assalti (Scones), troviamo vari personaggi minori, come il fedele e protettivo Logan, amico fraterno di Runa e la piccola D.D., figlia di Rafe e Dillon, un uragano di cinque anni che ha un alpaca come animale da compagnia.

Non male nemmeno le cattive della storia che, proprio come la matrigna e le sorellastre di Cenerentola, cercheranno in tutti i modi di impedire il “e vissero felici e contenti”. In questo caso la sorellastra è una, ma… vale davvero per due, anzi facciamo pure per tre!

Ambientazione naturale da favola e ben descritta, così come i riferimenti ai cavalli, che regalano al romanzo un inebriante profumo di libertà e di riscatto.

Un romanzo che ha tutte le carte in regola per essere considerato un buon compagno di viaggio. Un romanzo che possiede tutti gli ingredienti per essere letto e amato: passione, amore, perdono, rinascita. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close