Review Party-Recensione in anteprima: “IL SUONO DELLA NEVE” Alexandra Rose

Sono anni che ormai stalkero questa povera ragazza, ma se lo faccio c’è un motivo ben preciso: una volta scoperta la sua penna raffinata è impossibile separarsene, qualsiasi romanzo scriva Alexandra Rose. Il suono della neve non fa eccezione, anzi è uno dei più belli che abbia letto. Scopritelo in assoluta anteprima con A libro aperto e ve ne innamorerete. In uscita il 31 maggio.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image-13.png
  • Titolo: Il suono della neve;
  • Autore: Alexandra Rose;
  • Casa editrice: Selfpublishing;
  • Genere: Music romance;
  • Data di uscita: 31 maggio 2021;
  • Formato: ebook e cartaceo;
  • Prezzo ebook: 2,99 euro;
  • Prezzo cartaceo: 15 euro;
  • Link di acquisto:

Nonostante il suo innato talento, Daisy si è sempre tenuta lontana dai riflettori a causa del suo carattere timido. Nel momento in cui poggia le mani su una tastiera, però, diventa parte della melodia e si spoglia di ogni insicurezza. Sente che tutto sta per cambiare quando la manager dei Poison Dust ascolta la sua esibizione in un pub e le propone un contratto. È l’opportunità per far conoscere al mondo la sua musica, ma è anche l’inizio di qualcosa di più. Scoprirà di dover condividere l’appartamento con l’intera band, compreso il vocalist: Yukine Kimura, dai delicati lineamenti orientali e dall’animo tormentato.
Lei lo detesta da otto anni.
Lui ha promesso di dedicare la sua vita esclusivamente alla musica.
Ma Yukine e Daisy impareranno che il filo rosso del destino è impossibile da spezzare.

Compio un gesto che non mi appartiene; per scrivere la recensione indosso le cuffiette mentre punto le dita sulla tastiera del pc e accendo un Mp3 preistorico. Metto il play su Kuroi Namida, una canzone che leggendo questo romanzo mi riecheggiava nella testa e nelle orecchie. Perché? Non sto divagando. Parliamo di musica, un romance music assai introspettivo e colmo di emozioni intense tanto da sfiorarle con le dita.

Non contate di trovare cantanti e musicisti vittime della fama, in preda ai postumi dell’alcol o della droga, nessun rimpianto sul percorso che si è intrapreso, ma narriamo di ragazzi che hanno seguito un sogno imprescindibile, che trasmettono il loro grande amore per la musica attraverso la loro voce, i loro gesti, il suono che riescono a produrre attraverso l’animo.

Ho conosciuto Daisy e Yukine quando ancora erano un’idea nella testa dell’autrice, poi sono nati e si sono trasformati in un capitolo, poi in un altro ancora e via dicendo sino alla fine. Ho visto Daisy sbocciare e il suo guscio schiudersi lentamente; ho apprezzato l’infrangersi della barriera di ghiaccio dietro cui Yukine si è trincerato per non mostrare i sentimenti.

Aspettando il resto della storia ho sofferto con loro, li ho sondati nel profondo, li ho amati con i loro pregi e difetti. Sì, hanno anche difetti poiché sono umani e questo li rende imperfetti e stimolanti, spesso teneri e imprevedibili.

Daisy è una ragazza timida e fortemente insicura, si tormenta di continuo le pellicine delle dita, spesso prova disagio nel suo corpo morbido, capelli ramati e ribelli, ma con una dote eccezionale per la musica. Suona la tastiera e possiede una bella voce, si esibisce la sera in un locale ma non è mai emersa più di tanto. Il suo rapporto con la musica è molto intimo, la sua passione nasce dritta dal cuore. Convive con la sua migliore amica Sophie, la quale di sovente le rimprovera di essere poco ambiziosa e la sprona a seguire l’esempio del fratello Liam. Sophie è infatti una fan sfegatata dei Poison Dust, gruppo musicale in ascesa negli ultimi anni, dove appunto suona il fratello di Daisy e canta lui… Yukine, il bellissimo vocalist giapponese che la ragazza ha avuto modo di conoscere otto anni prima e l’ha distrutta. Lei, quindi, non vuole più avere niente a che fare con lui.

Eppure la piatta routine di Daisy è destinata a rovesciarsi. L’occasione della sua vita è quella di entrare nel gruppo e sbocciare completamente, mostrare al pubblico di che pasta è fatta, nonostante la sua fragilità interiore. Le incertezze di lei aumentano quando rincontra Yukine in un confronto inevitabile.

Il debutto della nuova componente sembra portare un po’ di scompiglio tra i membri, crea dinamiche amorose non indifferenti, turbamenti all’orizzonte e una nuova canzone pronta a essere composta, e che vedrà Daisy una presenza fondamentale nelle scelte del cantante.

Yukine è uno che per la musica ha sacrificato tutto, anche il rapporto con la famiglia che vive in Giappone. Di carattere chiuso, impenetrabile e metodico, maschera però grande sensibilità e tenerezza. Un personaggio che va capito e scoperto a piccole dosi; so che all’inizio vorreste dargli una bastonata tra i denti, è comprensibile, ma racchiude anche lui un lato fragile, come la neve –Yuki in giapponese vuol dire neve, Ne suono – fredda e bellissima ma che si scioglie con il tepore primaverile, soprattutto per una certa margheritina che si sforza di ignorare.

Come Yukine è di neve, il batterista Darrell – ho un conto in sospeso con lui – sembra il sole, sono molto diversi negli approcci con le donne, così anche il fratello di Daisy. Liam è egli stesso differente dalla sorella, sicuro di sé ed estroverso; non si intromette mai nella vita della piccola margheritina, – come la chiama lui – a parte quando la propone alla manager. Ultimo componente della band, Sean, un ragazzo tranquillo, molto carino e che mi ha destato subito simpatia. A questo punto, tutto è pronto per mostrare i nuovi Poison Dust a tutto il mondo, ma soprattutto a voi lettori.

Il suono della neve vi aspetta. Sono certa che lo amerete dalla prima pagina come è successo a me. Buona lettura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close